Amazon

Come vendere su Amazon: guida 2024

Come vendere su Amazon: ce lo spiega Mirko Cuneo.

Amazon è sinonimo di sicurezza e comfort per gli utenti, che gli attribuiscono valore e lo prediligono ad altri siti grazie anche alla forza delle recensioni. Secondo alcune delle ultime statistiche di Wired, nel 2022 Amazon ha registrato l’iscrizione di 50 milioni di utenti in più rispetto all’anno precedente: un trend in crescita che non sembra volersi fermare.

Per la ricerca di un prodotto specifico, ben il 47% delle persone ricorre ad Amazon; inoltre, il 90% degli acquirenti non ordina prodotti che hanno meno di 3 stelle.

Ma come funziona davvero? E cosa serve per iniziare a vendere su Amazon?

In questo articolo la nostra agenzia web marketing ha deciso di mettere a disposizione le risposte che forniamo ai nostri clienti durante la consulenza Amazon.

Tali risposte, infatti, assumono un valore ancora maggiore ora che ci troviamo nel 2024: un anno che sta registrando una massiccia predilezione per la pubblicità sui social media e per i contenuti video e streaming. Come impatteranno questi trend nella vendita su Amazon? Scopriamolo insieme. 

Cosa serve per vendere su Amazon

Amazon è leader europeo nel settore delle vendite online e gli utenti che vogliono acquistare sul web sono in continuo incremento.

Non è un caso se Amazon ha oggi una copertura su 6 marketplace europei (Amazon.co.uk, Amazon.fr, Amazon.de, Amazon.it, Amazon.es e Amazon.nl) e consente di vendere i prodotti in 5 mercati differenti e di raggiungere milioni di potenziali clienti.

Vendere i tuoi prodotti online su Amazon significa quindi intercettare un pubblico vastissimo e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

Entriamo nel dettaglio per scoprire cosa serve per vendere su Amazon.

La prima mossa da fare è aprire un account venditore e ti serviranno:

  • Un indirizzo email aziendale o account cliente Amazon;
  • Carta di credito addebitabile;
  • Passaporto o documento di identità nazionale;
  • Dati per la registrazione dell’azienda e numero di Partita Iva;
  • Numero di telefono;
  • Un conto bancario in cui Amazon può inviarti i ricavi.

Dopodiché, dovrai scegliere quale piano di vendita aprirecome gestire logistica e spedizioni, da solo o direttamente con Amazon, e creare le tue schede prodotto ottimizzate per vendere i prodotti.

Quali prodotti?

Dipende dal prodotto, dalla categoria e dal marchio. Alcune categorie sono aperte a tutti, altre richiedono un account venditore professionale, altre ancora devono prima ricevere l’approvazione e per altri prodotti devi essere il proprietario legale del marchio o un rivenditore autorizzato.

Inoltre, devi comprendere il tuo pubblico sapendo che Amazon ti permette di rivolgerti sia al B2B che al B2C.

Di questi argomenti parleremo in maniera più approfondita nei prossimi paragrafi, iniziamo subito vedendo le tipologie di piani di vendita che Amazon offre.

Vendere su Amazon: gli obblighi fiscali

come vendere su Amazon

Vendere su Amazon prevede inevitabilmente di sottostare a una serie di obblighi fiscali, il primo dei quali consiste nell’aprire una Partita IVA con codice ATECO 47.91.1, che è quello espressamente dedicato al commercio elettronico. Oltre a questo, devi anche iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti, per la quale è previsto un contributo minimo annuale pari a 3000 euro.

Tutto questo, naturalmente, nell’ottica di una vera e propria attività imprenditoriale su Amazon. Se il tuo obiettivo è invece quello di vendere su Amazon in maniera occasionale e non continuativa, allora la questione è diversa, in quanto hai la possibilità di esercitare l’attività in qualità di privato senza Partita IVA

Per farlo, tuttavia, devi prima conoscere i piani che il marketplace ti mette a disposizione, così da individuare quello più idoneo alla tua situazione. Se intendi vendere su Amazon da privato, infatti, il piano a cui dovresti fare riferimento è senz’altro quello individuale, appositamente pensato per tutte le persone che sfruttano lo store in maniera occasionale, vendendo una quantità limitata di prodotti. Chiarito questo, tuttavia, l’ideale sarebbe quella di farti una panoramica generale dei vari piani, proprio per sapere con esattezza quanto ti costa vendere su Amazon. 

Quanto costa vendere su Amazon nel 2024

Se vuoi iniziare la tua esperienza come venditore su Amazon ti starai sicuramente chiedendo qual è la percentuale che prende Amazon sulle vendite.

Prima di tutto, diamo una rapida occhiata a un sondaggio realizzato da Jungle Scout sul budget iniziale degli utenti che hanno cominciato a vendere su Amazon. Secondo i risultati, il 25% delle persone inizia con $1.000 o meno.

I piani messi a disposizione da Amazon sono quelli Individuale e Professionale. Di seguito trovi le caratteristiche di ciascuno di essi.

Il piano Individuale:

  • È adatto ai venditori alle prime armi;
  • Non ha una quota mensile fissa da pagare;
  • Ha una commissione di 0,99€ per ogni vendita + una commissione aggiuntiva per categoria;
  • È riservato a coloro che vendono meno di 40 articoli al mese.

Il piano Professionale:

  • È adatto ai professionisti;
  • Ha una quota mensile di 39€ + una commissione aggiuntiva per categoria;
  • Mette a disposizione dell’utente degli strumenti di vendita avanzati, come API e report;
  • Permette di superare il limite di 40 articoli al mese;
  • Permette di vendere utilizzando programmi come Handmade o Launchpad.

Se infine ti stai chiedendo se può convenire davvero vendere su Amazon e come farai a gestire tutto il processo, vediamo di seguito quali sono le opportunità che offre al tuo business.

Vendere su Amazon da privato

Come hai potuto notare tu stesso, se vuoi vendere su Amazon da privato, il piano che ti conviene adottare è sicuramente quello individuale

Optando per questa soluzione, infatti, pagherai una commissione oggettivamente irrisoria, pari a soli 0,99 euro per ogni articolo: cifra alla quale dovrai aggiungere anche un’ulteriore piccola commissione per ogni categoria di prodotti

Per quanto concerne invece le commissioni di segnalazione, parliamo di una percentuale che si aggira tra il 7% e il 15% sul prezzo di vendita del prodotto, più le relative spese di spedizione

Vendere su Amazon Business

In aggiunta ai piani di Amazon precedentemente esaminati, particolarmente degno di nota è anche Amazon Business, una sezione del marketplace espressamente dedicata al commercio B2B tra le aziende e i professionisti

Le funzionalità aggiuntive messe a disposizione da Amazon Business sono:

  • creazione automatica delle fatture;
  • visualizzazione dei prezzi IVA esclusa, che sono quelli che vengono presi in considerazione dalle aziende in fase di acquisto;
  • possibilità di creare una strategia automatizzata sui prezzi;
  • possibilità di rispondere a eventuali richieste di preventivi;
  • analisi di report dettagliati che ti permetteranno di capire quali sono i prodotti più richiesti dai clienti;
  • creazione di offerte esclusive riservate ai clienti di Amazon Business.

Come puoi vedere tu stesso, pertanto, Amazon Business è un servizio che ti garantisce innumerevoli vantaggi, sebbene le opportunità di vendita offerta da Amazon non si fermino certo qui. 

Che opportunità ti offre Amazon per vendere i tuoi prodotti

Amazon offre un’ampia gamma di servizi e sblocca un mare di opportunità.

Sicuramente ti aiuta a pubblicizzare il tuo brand perché funziona come cassa di risonanza. Per esempio, gli utenti che ti trovano su Amazon potrebbero decidere di continuare a comprare da te nel tuo e-commerce.

Ma anche se così non fosse, i tuoi prodotti sono potenzialmente a disposizione di migliaia di utenti che probabilmente non sarebbero mai venuti a conoscenza del tuo marchio. In più, se hai deciso di iniziare a vendere online ma fai fatica a gestire il magazzino dei prodotti e le consegna, con Amazon puoi approfittare del servizio di Logistica e dedicarti solo alle tue vendite.

Inoltre, Amazon è considerato affidabile, sicuro e il suo metodo di pagamento riduce gli ostacoli in fase di acquisto. Con Amazon si abbatte anche lo spauracchio dei carrelli abbandonati. Ma vediamo meglio tutte le opportunità che ti offre Amazon, ad esclusione del servizio di Amazon Business, che abbiamo precedentemente trattato.

Servizio di logistica di Amazon

Tra i servizi che ti mette a disposizione c’è il servizio Logistica di Amazon.

Esso ti permette di affidare la gestione del magazzino ad Amazon, che si occuperà delle fasi di stoccaggio, consegna dei prodotti, supporto al cliente e resi.

Ti basterà inviare il tuo inventario al centro logistico Amazon più vicino a te e l’azienda poi si occuperà di ogni fase.

I prodotti gestiti dalla Logistica Amazon sono idonei al programma Amazon Prime, che consente agli acquirenti di ricevere i prodotti rapidamente e con zero spese di spedizione.

Ottenere un logo Prime significa avere maggiore visibilità.

In più, quando le spedizioni sono gestite da Amazon, si può leggere la dicitura Fulfillment by Amazon (FBA), cioè “gestita da Amazon”. I prodotti contrassegnati da questo logo sono i preferiti degli utenti europei e ciò può facilitare l’espansione della tua attività all’estero.

Inoltre, il servizio di logistica di Amazon ti dà molteplici vantaggi:

  • Puoi ottenere la Buy Box, cioè il riquadro che semplifica le procedure di aggiunta al carrello e d’acquisto del prodotto;
  • Non devi preoccuparti di logistica e consegna, che sono gestite esclusivamente da Amazon;
  • Hai più probabilità di vedere i tuoi prodotti in prima pagina;
  • Puoi estendere facilmente il tuo business in tutta Europa e nel mondo.

Se non scegli FBA puoi scegliere Amazon FBM, ovvero Fulfillment by Merchant. Significa che ti occuperai direttamente tu di stoccaggio, imballaggio, spedizione e gestione dei clienti.

Eviterai le commissioni del programma FBA ma dovrai rispettare tutte le regole e i requisiti richiesti a un venditore Amazon.

Amazon handmade

Amazon handmade è il programma riservato agli artigiani per vendere i loro prodotti fatti a mano su Amazon.

Amazon, quindi, favorisce l’espansione di attività più piccole e di nicchia, riservando a queste categorie delle agevolazioni.

Infatti il programma Amazon handmade non ha alcun costo iniziale, ma prevede il pagamento delle commissioni ogni volta che viene conclusa una vendita.

Inoltre dà la possibilità agli artigiani di creare un profilo personale esponendo tutti i loro prodotti e le loro creazioni in una vetrina virtuale.

Il programma handmade di Amazon consente ai clienti di chiedere una personalizzazione del prodotto, affinché esso sia un pezzo unico.

Programma di affiliazione

Il programma di affiliazione di Amazon è una delle fonti di guadagno integrative per siti web e blog.

In che modo?

Anche se non hai prodotti da vendere su Amazon, puoi affiliarti ad Amazon incentivando la vendita di un prodotto presente all’interno di questo marketplace.

Ti basterà copiare lo short link della scheda prodotto e riportarlo sul sito o blog che gestisci tu.

Su ogni vendita di quel prodotto, Amazon ti accrediterà una percentuale dei proventi ottenuti.

Le commissioni vanno da un minimo del 3% a un massimo del 12%.

Anche per affiliarti ad Amazon devi aprire un account apposito, un procedimento molto rapido che richiede solo pochi minuti. Ti verrà richiesto di inserire le solite informazioni e di scegliere la modalità di accredito dei soldi guadagnati.

In ogni caso, dovrai arrivare almeno a 25€ al mese altrimenti l’importo verrà aggiunto a quello del mese successivo fino a quando non raggiungerai la soglia minima.

Amazon Advertising

Amazon advertising è il servizio che consente di creare campagne pubblicitarie PPC, ossia Pay Per Click, per aiutarti a vendere di più. Questo tipo di inserzione richiede il pagamento al venditore solo quando il potenziale cliente clicca sul prodotto sponsorizzato.

Gli annunci pubblicitari sono visibili immediatamente all’utente, poiché si trovano sempre in alto nella prima pagina dei risultati di ricerca e sono contraddistinti dalla dicitura “Sponsorizzato”. Possono anche apparire in altre schede prodotto, garantendo una visibilità maggiore.

Amazon

Scopri come sfruttare al meglio Amazon per aumentare le tue vendite.

  • Ottimizza le schede prodotto
  • Vendi di più grazie alle Campagne Pubblicitarie
  • Aumenta le tue vendite

Vediamo in breve le principali opzioni pubblicitarie offerte da Amazon:

  • Sponsored Products, migliora la visibilità dei singoli prodotti che vengono mostrati tra i primi risultati;
  • Sponsored Brands, aumenta la brand awareness ed è un ottimo modo per fare più visibilità al tuo marchio;
  • Amazon stores, puoi creare degli store personalizzati.

Ma quanto costa una campagna pubblicitaria PPC su Amazon? La risposta più corretta è che dipende dal settore, dal tipo di prodotto e dalla situazione del mercato. Oltre che dal funzionamento “ad asta” della piattaforma stessa.

Amazon Custom

Infine, il servizio Amazon Custom è esclusivo per i venditori con profilo Pro.

Esso consente ai clienti di chiedere una personalizzazione del prodotto acquistato con un testo o un’immagine specifici, oppure scegliendo tra le opzioni fornite dal venditore stesso.

Vediamo quali sono i requisiti per accedere a questo servizio.

A parte avere un piano Professionale, devi gestire i tuoi prodotti in autonomia, quindi con il programma FBM. Puoi accedere a Prima ma solo se riesci a consegnare entro 24 ore dall’acquisto. Tutti i prodotti personalizzati devono essere nuovi, quindi niente usato.

Inoltre, per essere abilitato dovrai essere l’unico venditore ad offrire quel prodotto. Quindi, dovrai creare la tua offerta univoca e mostrare le tue opzioni di personalizzazione.

Come iniziare a vendere su Amazon

iniziare a vendere su Amazon

Iniziare a vendere su Amazon è davvero semplicissimo, in quanto è sufficiente attenersi a una serie di semplici passaggi. Più precisamente si tratta di alcuni step molto precisi, che ti elenchiamo qui di seguito.

Creazione di un account venditore

Il primo step consiste nel crearti un account venditore, collegandoti alla pagina principale di Seller Central, ossia il portale che gestisce tutte le operazioni di vendita che vengono fatte sulla piattaforma. Per creare il tuo account personale dovrai ovviamente registrarti, inserendo tutti i dati che ti verranno richiesti (ricordati di tenere a portata di mano i vari documenti dai quali attingerli).

Scelta del piano di vendita

Il secondo step prevede invece di selezionare il già citato piano di vendita, scegliendo tra quello individuale (perfetto se sei agli inizi e non vuoi aprire la Partita IVA) e quello professionale (se, al contrario, hai intenzione di avviare una vera e propria attività professionale).

Selezione della categoria dei prodotti

La scelta del piano di vendita viene influenzata anche dalla categoria dei prodotti che intendi vendere, in quanto ti verrà chiesto di creare un catalogo (l’elenco delle categorie dei prodotti lo trovi nel paragrafo successivo).

Se i tuoi prodotti non rientrano in nessuna di queste categorie, allora dovrai attivare l’abbonamento Piano di vendita professionale e attendere la conferma di Amazon. Inoltre, se i tuoi prodotti non sono elencati su Amazon, dovrai comunicare alcune informazioni aggiuntive relative al prodotto:

  • Il Codice di Prodotto Universale (CPU): composto da 12 cifre più un codice a barre, è sempre uguale e serve a identificare il prodotto;
  • Lo SKU, o unità di conservazione: una serie di lettere e numeri che aiuta i rivenditori a rintracciare il prodotto nel loro inventario e a conoscerne alcune caratteristiche, tra cui produttore, marca, prezzo, stile, ecc.

È indispensabile scegliere con attenzione la categoria più pertinente al tuo prodotto, in modo che sia rintracciabile facilmente dagli utenti.

Pubblicazione di un annuncio

Infine, una volta terminata questa prima parte della procedura, dovrai occuparti della pubblicazione dei tuoi annunci di vendita, vale a dire delle inserzioni prodotto. Anche in questo caso, si tratta di attenersi ad alcuni semplici passaggi:

  1. vai sulla pagina principale di Seller Central e seleziona “Inventario > Aggiungi un prodotto”;
  2. compila il campo di ricerca nella sezione “Aggiungi nuovo prodotto”, inserendo la descrizione del tuo prodotto o un codice in grado d’identificarlo (come ad esempio un codice UPC, EAN, ISBN o ASIN).

Se il prodotto da vendere è già presente nel marketplace, ti comparirà automaticamente tra i risultati di ricerca, con la possibilità di creare l’inserzione cliccando sul pulsante “Metti in vendita”, visibile di fianco al risultato. 

In caso contrario, invece, ti apparirà il pulsante “Crea una nuova offerta”, cliccando il quale potrai creare un’inserzione prodotto completamente nuova, scegliendo la categoria di tuo interesse e inserendo tutte le informazioni richieste, come ad esempio le caratteristiche, le dimensioni, le varianti, ecc., senza naturalmente dimenticarti delle foto e della descrizione del prodotto. 

Una volta che avrai compilato tutti i campi richiesti, dovrai solo cliccare su “Salva e concludi”, e il tuo prodotto sarà finalmente pronto a essere venduto su Amazon!

Chiarito questo, diamo un’occhiata a quali sono le categorie di vendita previste da Amazon

Le categorie dei prodotti su Amazon

Tutti i venditori Amazon hanno un loro profilo in relazione al tipo di prodotto venduto.

Amazon ha più di 30 categorie di prodotti, di cui 15 richiedono un iter di approvazione per essere venduti.

I prodotti che tutti i venditori possono promuovere senza alcun controllo rientrano in altre 20 categorie.

A seconda della quantità di prodotti che offri e delle tue scorte di magazzino, puoi decidere il tipo di account migliore per vendere i tuoi prodotti su Amazon.

Come trovare un prodotto redditizio e a bassa concorrenza da vendere su Amazon

Sapere come vendere su Amazon, apprendendo le nozioni tecniche di base che ti permettono di avviare un’attività di questo tipo, non è purtroppo sufficiente.

Amazon rappresenta infatti l’e-commerce più celebre e richiesto del mondo, il che significa che, se da un lato avrai a disposizione un numero elevatissimo di clienti, dall’altro dovrai anche vedertela contro una spietata concorrenza

Per riuscire a sopravvivere, pertanto, dovrai necessariamente proporre dei prodotti il più possibile redditizi, nonché a bassa concorrenza. Va da sé, naturalmente, che deve anche trattarsi di prodotti in grado di soddisfare la domanda dei clienti.

Per tua fortuna, tuttavia, Amazon stesso ti mette a disposizione una serie di strumenti volti a capire con precisione quali sono i prodotti che riscuotono interesse. Uno su tutti, a questo proposito, è dato proprio dalla barra di ricerca che, attraverso la funzione “Suggest”,  ti permette di sapere quali sono le ricerche più frequenti che vengono fatte dagli utenti

Naturalmente, per massimizzare l’efficacia dei risultati ottenuti, puoi anche utilizzare strumenti esterni ad Amazon, volti a individuare con maggiore precisione le keyword cliccate dagli utenti e ottenere così delle risposte più complete.

Una volta che ti sarai fatto un’idea precisa di quali sono i prodotti che attirano maggiormente l’interesse dei clienti, dovrai anche dare un’occhiata ai risultati ottenuti dalla concorrenza.

Come prima cosa, cerca di capire se i prodotti che intendi vendere sono venduti anche da molti altri competitor o se, al contrario, tu sei uno dei pochi. 

Oltre a questo, valuta con attenzione l’andamento delle vendite della concorrenza, effettuando una vera e propria “analisi SWOT” per identificare i punti di forza, di debolezza, le opportunità e le minacce inerenti ai tuoi competitor. Fatto questo, non ti rimane altro che tornare a concentrarti sui tuoi prodotti, prestando molta attenzione al prezzo di vendita che andrai a stabilire.

Come stabilire la “redditività” di un prodotto

Non è necessario avere una laurea in economia e commercio per capire che, se vendi un prodotto a un prezzo troppo basso, finirai inevitabilmente per perderci. La domanda è: come si fa a stabilire con precisione il prezzo di un prodotto? Quali sono i dati che occorre tenere in considerazione?

Ebbene, a formulare il costo finale di un articolo, contribuiscono due diverse tipologie di prezzo cui è soggetto, che sono:

  • i costi per produrre, imballare e spedire il prodotto al centro logistico di Amazon;
  • le commissioni applicate da Amazon.

A tutto questo dovrai inevitabilmente aggiungere i costi legati alla pubblicità.

Come puoi intuire tu stesso, pertanto, stabilire il prezzo finale dei tuoi prodotti non è semplicissimo, ciò nonostante puoi ispirarti alla cosiddetta “Regola del 3”, secondo la quale:

  • 1/3 del ricavato andrà alle commissioni;
  • 1/3 ai costi fissi e alla pubblicità;
  • 1/3 spetterà a te come profitto.

Regole matematiche a parte, ad ogni modo, vendere su Amazon è anche (e soprattutto) una questione di strategia. Conoscere e mettere in pratica quelle giuste ti aiuterà infatti a vendere un numero maggiore di prodotti, con conseguente incremento del tuo guadagno. 

Le strategie per vendere più prodotti su Amazon

strategie per vendere su Amazon

Amazon può essere paragonato a un vero e proprio motore di ricerca dove migliaia di utenti sono alla ricerca di prodotti che possano soddisfare i loro bisogni e le loro esigenze.

Vendere prodotti su Amazon non è un gioco da ragazzi.

Non basta creare un profilo utente e ampliare il proprio catalogo inserendo tutti i prodotti che desideri vendere su Amazon.

Come per un normale sito web o un e-commerce, è essenziale in primo luogo adottare una strategia SEO su Amazon. Ma cosa vuol dire?

Che esistono delle regole per ottimizzare e vendere i propri prodotti su Amazon in modo che essi:

  • occupino le prime pagine dei risultati di ricerca;
  • che siano visibili e, dunque, facilmente cliccabili dagli utenti.

Il nostro team marketing si occupa di questo. Ma non solo.

È in grado di supportarti creando una strategia mirata che tocca alcuni punti fondamentali.

Trova i fornitori giusti per i tuoi prodotti

Per vendere più prodotti su Amazon devi ovviamente essere in grado di assicurare articoli di qualità che, in quanto tali, siano in grado di suscitare l’interesse dei clienti, spingendoli a richiederne un quantitativo sempre maggiore.

In rete, a questo proposito, puoi trovare diverse piattaforme che hanno il compito di mettere in contatto imprenditori e fornitori: una su tutte, per esempio, è Alibaba.com, che permette di creare un’articolata connessione tra rivenditori, fornitori e produttori, aiutandoti così a trovare i migliori “alleati” per il tuo business.  L’ideale sarebbe quindi che ti creassi un elenco formato da 5 – 10 fornitori che t’ispirano fiducia, per poi inviare una mail a ciascuno di loro, così da poter ottenere tutte le informazioni che ti servono. 

Una volta effettuata questa seconda scrematura, a seconda delle risposte che avrai ricevuto, riduci la lista a non più di 3 fornitori, dai quali dovrai farti inviare dei prodotti campione, così da capire una volta per tutte quali sono i migliori. Già che ci sei, potresti anche verificare se qualcuno di loro è in grado di offrirti imballaggi con marchio personalizzato: un extra che ti permetterà di distinguerti su Amazon.

Una volta effettuate le opportune verifiche sui prodotti, stabilito quale sarà il tuo fornitore di fiducia e concordato con lui il prezzo di acquisto, sarai finalmente pronto a fare il tuo primo ordine all’ingrosso! Trattandosi di uno step fondamentale, dal quale dipenderà il tuo futuro successo in qualità di venditore di Amazon, il consiglio è quello di assumere qualcuno che ispezioni i prodotti ordinati prima di spedirli al magazzino di Amazon

Parallelamente, per snellire il tutto e garantirti un procedimento veloce, sarebbe bene che ti affidassi anche a una società esperta in spedizioni.

Analizza i competitor per vendere su Amazon

Analizzare i competitor del proprio settore è il primo passo da compiere per comprendere cosa succede nel mercato.

In che modo analizzare i competitor su Amazon?

  • Verificando cosa inseriscono nelle loro schede prodotto;
  • Leggendo le recensioni e i commenti che ricevono, così da intercettare e soddisfare un eventuale bisogno del pubblico;
  • Valutando con attenzione i prezzi, per ricavare la fascia di prezzo ottimale per quel prodotto.

Il prezzo è una variabile molto importante su Amazon.

Infatti, a parità di prodotto, l’utente è più propenso ad acquistare quello con un prezzo inferiore.

Punta a vincere la Buy Box

Se vuoi aumentare le tue vendite su Amazon, un modo efficace è riuscire a vincere la Buy Box.

Si tratta del riquadro sul lato destro della pagina (da desktop) dal quale l’utente può aggiungere l’articolo al carrello o acquistarlo subito.

Per ricevere la Buy Box è necessario avere un account Professionale e rispettare le metriche di Amazon che misurano diversi indici di performance tra cui recensioni e tasso di resi.

Ecco i 5 fattori su cui puntare per vincere la Buy Box:

  • Buona gestione della logistica, quindi un punto a favore è avere il programma FBA;
  • Inventario, la quantità di prodotti disponibile è un fattore che incide sulla vincita;
  • Efficienza operativa, puoi verificare lo stato del tuo account nel Seller Central;
  • Servizio clienti, rispondere alle richieste entro le 24 ore;
  • Prezzi competitivi, adottare una strategia di prezzo flessibile.

Usa parole chiave per vendere online su Amazon

L’attività di SEO su Amazon parte dalla ricerca e dall’utilizzo di parole chiave pertinenti per il prodotto che si desidera vendere su Amazon.

In particolare Amazon valuta la presenza delle parole chiave:

  • Nei titoli;
  • Nelle descrizioni dei prodotti;
  • Nel back-end della scheda prodotto.

Ovviamente ci sono delle regole precise da rispettare nella compilazione dei titoli e delle descrizioni, che consentono di vendere i prodotti su Amazon in modo più efficace.

I nostri esperti SEO conoscono ogni trucco per posizionare il tuo prodotto e aumentarne la vendita online.

Utilizzano le parole chiave più pertinenti e più ricercate dagli utenti in base ai prodotti che vuoi vendere su Amazon.

Creano delle descrizioni accattivanti e ricche di parole chiave che favoriscono il buon posizionamento e le probabilità di vendita.

Prestano attenzione alle ripetizioni di parole chiave, per evitare che Amazon penalizzi il posizionamento del tuo prodotto.

Usano correttamente maiuscole e minuscole nei titoli e nelle descrizioni, evitando anche alcuni simboli non consentiti da Amazon.

Sfruttano in modo creativo i punti elenco nelle descrizioni, utilizzando parole chiave a corrispondenza esatta e correlate.

Puntano sui fattori che possono rendere il tuo prodotto appetibile e differenziarlo da quello dei competitor.

Vendi su Amazon con le immagini giuste

Non bisogna sottovalutare l’importanza delle immagini per vendere i propri prodotti su Amazon.

E noi questo lo sappiamo.

Ai nostri clienti chiediamo sempre di usare immagini di qualità.

Ma non solo. Infatti, anche in questo caso, è preferibile rispettare alcune regole che Amazon suggerisce:

  • Le immagini non devono contenere parti testuali;
  • Lo sfondo delle immagini deve essere bianco;
  • Le foto devono rappresentare il prodotto per l’85% dello spazio;
  • La dimensione minima da scegliere è di almeno 1000 x 1600px;
  • Non bisogna inserire più di 6/8 immagini per prodotto;
  • Il formato ideale delle immagini è JPEG.

Partendo da queste conoscenze, supportiamo i nostri clienti nella scelta ottimale di immagini che rispettino tutte le caratteristiche sopracitate.

Infatti questo rende l’esperienza dell’utente positiva e lo incoraggia all’acquisto del prodotto.

Non dimentichiamoci dei video!

Infatti, laddove fosse utile per comprendere il funzionamento e l’uso di un prodotto, incoraggiamo l’uso di video esplicativi che sottolineano i vantaggi del prodotto stesso.

Non è possibile però inserire dei video nelle schede prodotto, ma è possibile utilizzare un altro trucchetto.

Scopri quale leggendo il prossimo paragrafo!

Ottieni recensioni per migliorare le tue vendite online

Le recensioni sono innegabilmente un elemento da considerare per vendere prodotti su Amazon.

Ma quante recensioni servono?

Ti rispondiamo così: “Non importa quante recensioni hai, cerca di ottenerne di più”. Questo per dire che non sono mai troppe.

Esse, oltre a determinare un ranking migliore su Amazon, sono sinonimo di qualità e affidabilità del tuo prodotto.

Per questo motivo, incentiviamo i nostri clienti a richiedere un feedback agli acquirenti per comprendere il loro grado di soddisfazione e per monitorare l’andamento generale delle vendite online dei loro prodotti.

Quindi, se necessario, invoglia i tuoi clienti a lasciarti la loro recensione positiva anche in cambio di un prodotto in regalo.

Ma stavamo parlando di video. Cosa c’entrano con le recensioni?

Semplice! È possibile chiedere all’acquirente di lasciare una recensione comprensiva di un video in cui mostra come ha utilizzato il tuo prodotto.

Questo elemento può essere d’aiuto per altri utenti che vogliono acquistare lo stesso prodotto e può incentivare altre recensioni positive, oltre a favorire un posizionamento migliore sulle pagine di ricerca di Amazon.

Considera la promozione attraverso altri canali di marketing

Le tue inserzioni su Amazon possono essere anche promosse via e-mail o sui tuoi social media.

Aiutati attraverso altri canali per far sapere ai tuoi potenziali clienti che ti trovano sul marketplace e che possono acquistare e riceve a casa e con facilità i tuoi prodotti.

Quindi, sfrutta Facebook per un post testuale o le storie di Instagram per mostrare i tuoi prodotti in vendita.

Inoltre, se disponi di un account venditore con programma FBA puoi creare un codice promozionale per i social media da utilizzare per indirizzare il traffico pronto all’acquisto verso una landing page su Amazon.

Come? Bisogna andare nella sezione Promozioni e seguire il semplice processo di configurazione. In questa pagina di destinazione saranno presenti solo i tuoi articoli, quindi ti offre molte più opportunità di visibilità e di vendita.

Infine, ma non per importanza, sui social media hai diverse possibilità di creare contenuti creativi e comunicazioni per attirare i potenziali clienti. Ti servirà per costruirti un seguito di followers interessati ai tuoi prodotti e per farli entrare in una sorta di funnel di marketing.

Analizza le tue prestazioni

L’analisi e il monitoraggio dell’andamento delle tue performance su Amazon è fondamentale per renderti conto della direzione verso la quale stai andando.

Nel tuo Seller Central avrai accesso alla dashboard delle vendite che ti mostrerà una fotografia dei tuoi ordini della giornata o mensili, dei prodotti più venduti, dell’importo delle vendite generato.

Sono molte le metriche da poter considerare e tante le considerazioni da fare per riuscire ad ottimizzare i risultati. Se capisci quello che non sta funzionando, anche in relazione a come si comportano i tuoi competitor, sarà possibile pianificare la strategia giusta per raggiungere traguardi più alti.

In più, avrai accesso a uno strumento per fare i report delle tue vendite e potrai sfruttare queste informazioni per produrre rappresentazioni grafiche e tenere una traccia chiara dei tuoi andamenti.

Ricordati che un modo efficace per aumentare le prestazioni è avere clienti soddisfatti. Quindi, qualsiasi siano i tuoi dati, chiediti sempre “Che cosa faccio per aiutare i miei clienti ad ottenere quello che vogliono?” e “Che cosa potrei fare ancora per agevolarli?”.

Trovare la risposta a queste domande fa parte del processo per arrivare al tuo successo.

Hai bisogno di aiuto per vendere su Amazon?

Se sei arrivato a leggere fino a qui, ti sarai ufficialmente convinto del fatto che vendere su Amazon nel 2024 non è affatto facile. I fattori che influenzano il tuo potenziale successo sono oggettivamente tantissimi e tenerli sotto controllo tutti non è la cosa più semplice del mondo, a maggior ragione se sei da solo.

Ecco perché un aiuto esterno potrebbe semplificarti non poco il compito, soprattutto se proviene da un’Amazon ads agency che, in oltre 15 anni di esperienza, ha affinato e potenziato le proprie competenze e ha dato vita a un team di professionisti sempre sul pezzo, la cui esperienza ha migliorato i profitti di numerose aziende. 

L’obiettivo di Nextre Digital, infatti, non è quello di offrire aiuti standard, bensì quello di approntare strategie personalizzate, basate sulle specifiche esigenze dei nostri clienti e sugli obiettivi che intendono conseguire.

Quindi, se desideri migliorare la tua attività e avviare una brillante carriera da venditore Amazon, non ti resta che contattarci per una consulenza gratuita e realizzare finalmente il tuo sogno!

Ho 27 anni e sono laureata in Digital Marketing. Sono Junior Project Manager in Nextre Digital, ma il mio percorso mi ha permesso di avere competenze trasversali nel mondo della comunicazione. La mia passione più grande è imparare il più possibile.
Richiedi informazioni

Il nostro blog

Amazon

Amazon Advertising: come usarlo per aumentare le vendite [2024]

Bene! Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai già capito che nel 2024 se vuoi aumentare le vendite del tuo...
Leggi tutto
Amazon

Come vendere su Amazon: guida 2024

https://www.youtube.com/watch?v=C6zq2NQqGkM Come vendere su Amazon: ce lo spiega Mirko Cuneo. Amazon è sinonimo di sicurezza e comfort per gli utenti,...
Leggi tutto
Amazon

Consulenza Amazon: come scegliere quella giusta per riuscire a vendere di più

Amazon è una delle scelte più popolari tra coloro che desiderano vendere i propri prodotti su internet. Tuttavia, riuscire ad...
Leggi tutto
Amazon

Come fare pubblicità su Amazon e aumentare le vendite dei tuoi prodotti

Bene! Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai già capito che nel 2019 se vuoi aumentare le vendite del tuo...
Leggi tutto
Amazon

Effetto Amazon: come gli e-commerce cambieranno nel 2019

Il termine “Amazon Effect” è stato utilizzato per descrivere il successo del marketplace di Jeff Bezos, che ha cambiato le...
Leggi tutto
Amazon

La guida definitiva per vendere prodotti su Amazon nel 2019

Dobbiamo ammetterlo, ci sono giorni in cui nella hall della nostra agenzia c’è un po’ di confusione. Penserai che stiamo...
Leggi tutto

Richiedi informazioni

Apri chat
1
Nextre Digital
Ciao 👋
Come posso aiutarti?