Le migliori strategie per fare social media marketing - Nextre Digital

Le migliori strategie per fare social media marketing

I social network sono diventati parte integrante della comunicazione aziendale.

Il loro ruolo è fondamentale per creare un rapporto diretto con i clienti, aumentare la brand awareness e portare clienti sul tuo sito internet.

Per questo motivo è necessario conoscere le migliori strategie di social media marketing.

Se utilizzi i social sai bene quanto siano coinvolgenti, interessanti, divertenti e utili.

I numeri sono in continua crescita e le aziende se ne sono accorte.

Capita spesso però di imbattersi in pagine poco professionali, con contenuti pubblicati in modo discontinuo, foto amatoriali e di bassa qualità.

Molte persone infatti pensano di poter gestire i propri social da sole, senza bisogno di un vero professionista.

Purtroppo non è così ed è molto semplice riconoscere un profilo gestito in modo amatoriale.

Per gestire le pagine social in modo professionale ci vogliono preparazione, studio e competenze. Non basta saper creare una pagina su Facebook, un profilo su Instagram, o inserire un hashtag su Twitter.

Ogni social ha i suoi strumenti, il suo linguaggio specifico, un suo modo per presentare i dati.

Hai già qualche pagina social?

Facebook e Instagram sono i social network più utilizzati al mondo e, se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai un profilo attivo e stai cercando di farlo funzionare meglio.

Hai già creato qualche pagina social o ne gestisci una?

I social network sono in grado di spiegarti come creare nuovi profili e gestire quelli che possiedi. Ti spiegano come utilizzare gli strumenti, ti invitano a interagire e a pubblicare, ti guidano per inserire tutte le informazioni necessarie.

Ma hai mai sentito parlare di strategia?

Sulle piattaforme social hai a disposizione moltissimi strumenti. Ma da nessuna parte si parla di frequenza di pubblicazione, di piano editoriale, di comunicazione integrata.

Tu come stai utilizzando i tuoi social? Con quanta frequenza pubblichi? Come integri i social nella tua strategia di digital marketing?

Come hai gestito le tue pagine fino ad ora? Non ottieni risultati?

pagine social che non hanno risultati

Gestire i social senza una formazione pregressa, per così dire “a braccio”, può dare risultati discontinui e altalenanti.

Quando si inizia a lavorare ad un progetto è necessario stabilire una strategia, avere degli obiettivi chiari e misurabili, conoscere il proprio target di riferimento, sapere quali sono i suoi gusti e quali motivazioni potrebbe avere per iniziare a seguirti.

Prima di creare la tua pagina ti sei fermato a riflettere su questi aspetti? O stai lavorando sull’improvvisazione e affidandoti ad una ispirazione giornaliera?

Quali sono le metriche che valuti?

Queste domande servono per farti capire quanti aspetti puoi sottovalutare se non ti affidi a dei professionisti.

La mancanza di pianificazione e di una buona strategia porta a pubblicare in modo non sistematico, non tenendo conto dei gusti del tuo target.

Conoscere il tuo pubblico di riferimento può aiutarti a capire cosa pubblicare, che tono di voce utilizzare.

Conoscere le metriche è necessario per analizzare i risultati della tua pagina, capire con quale frequenza pubblicare, decidere come investire.

Non pensare che siccome la tua è una piccola azienda non sia necessario l’intervento di un professionista. I social rappresentano la vetrina del tuo brand e i profili mal gestiti non fanno altro che mettere in cattiva luce la tua attività.

Cosa puoi fare per migliorare la situazione?

A cosa ci riferiamo quando parliamo di social media marketing

Definiamo meglio il social media marketing.

Il social media marketing è un insieme di strumenti di marketing digitale che permette alle aziende di comunicare con i consumatori e viceversa.

Si occupa della pianificazione, gestione e controllo di qualsiasi attività di marketing e di comunicazione che si svolge attraverso i social media.

La sua funzione è quella di dare la possibilità all’azienda di coinvolgere utenti e potenziali clienti, creare community, costruire un rapporto di fiducia con le persone.

I social quindi costituiscono uno strumento non invasivo per entrare in contatto con gli utenti. Il loro potenziale è enorme e sfruttarli in modo poco professionale è come gettare un’occasione al vento.

È importante adottare le giuste strategie

strategie da usare per le pagine social

Come ti abbiamo anticipato, utilizzare i social senza avere una giusta strategia è come costruire una casa senza fondamenta.

Dopo qualche tempo inizieranno a comparire le prime crepe e presto l’edificio crollerà.

Per raggiungere il giusto target e ottenere risultati è necessario mettere in pratica le giuste attività di social media marketing e utilizzare al meglio gli strumenti a disposizione.

Analisi di mercato

social media e analisi di mercato

Il nostro obiettivo è che tu possa instaurare relazioni con il tuo target e i tuoi clienti.

Ampliare le tue possibilità di business è sicuramente un ragionamento all’avanguardia. Per farlo, il modo migliore è stabilire un legame con il tuo pubblico in maniera genuina.

Porteremo così le persone a cui sei rimasto impresso nella mente sul tuo sito web e crescerà la probabilità che possano acquistare. I social media sono uno dei migliori canali per ottenere nuovi clienti e per mantenere quelli effettivi.

Lo sapevi che il 73% delle persone acquista prodotti o servizi grazie all’influenza dei social media?

In qualsiasi strategia di marketing, i social media sono dei canali di comunicazioni efficaci e potenti. Infatti danno l’opportunità di interagire con i propri clienti ed ingaggiarne di nuovi come nessun altro strumento riuscirebbe a fare.

In che modo puoi connetterti con il tuo pubblico?

Rispondendo ai messaggi in chat, retwittando su Twitter, interagendo nei gruppi di Facebook con un pubblico di destinazione simile al tuo, rispondendo ai commenti sulla pagina aziendale di Facebook e alle foto di Instagram.

Stabilisci delle KPI da raggiungere (Utilizza i sondaggi)

Uno strumento per valutare l’andamento della tua strategia sui social sono i sondaggi. Fare domande, valutare se il tuo lavoro e il tuo modo di comunicare sono strutturati in maniera efficace serve per capire se stai raggiungendo il target che ti eri prefissato.

Per conoscere le opinioni dei tuoi clienti puoi lavorare sia online che offline. Rivolgiti ai contatti della tua rubrica, chiedi un feedback agli utenti che visitano il tuo sito, sfrutta gli indirizzi email che hai per capire se il tuo messaggio arriva nel modo corretto.

Non farti bloccare dalla paura di disturbare o di essere bannato. Ricorda che le opinioni dei tuoi utenti sono fondamentali per avere una strategia social efficace.

Puoi anche contattare chi ha già effettuato acquisti da te per capire se e in che modo i social media hanno influito sulle sue decisioni di acquisto.

Audit sulle tue pagine social

Una volta che hai compreso i tuoi obiettivi, dovrai studiare il tuo pubblico e sapere chi sono le tue buyer personas.

Individuare le loro necessità e i loro desideri così da elaborare un’adeguata strategia di social media marketing.

Come?

Devi studiare con attenzione il tuo pubblico per comprendere meglio i loro bisogni.

Anche l’interattività è importante: partecipa alle conversazioni dei forum in cui è presente il tuo pubblico, rispondi ai commenti sul tuo blog (se ne hai uno) e su altri che hanno lo stesso pubblico di destinazione. Rispondi anche a tutte le domande che gli utenti pongono sui tuoi canali social.

Poi raccogli i feedback degli utenti con i tanti tool disponibili. Hotjar, Qualaroo, Typeform, UserEcho e Drift sono alcuni degli strumenti che utilizziamo per la marketing analytics.

Questo passaggio è basilare per avere una strategia di social marketing efficace.

Analisi dei tuoi competitor

social media e analisi della concorrenza

Una mossa davvero intelligente, prima di iniziare a creare contenuti, è indagare sulla concorrenza.

Spesso si trova un punto di vista diverso studiando i post dei competitor che hanno riscosso grande successo. Rubare le idee altrui non è etico e non giova alla tua immagine, ma analizzare i punti di forza della concorrenza e trovare spunti per creare un contenuto originale è utile.

Il primo passo da compiere è individuare chi sono i competitor della tua nicchia di mercato.

Seguendo i brand che hanno un buon seguito su Facebook o su Instagram, puoi avere degli ottimi esempi su come usare i social network per le aziende con successo.

Impostare obiettivi SMART

Dopo avere definito il tuo target e analizzato la concorrenza è il momento di stabilire quali sono gli obiettivi della tua azienda.

È dimostrato che hai il 30% in più di probabilità di aver successo se hai ben chiari i risultati che vuoi raggiungere. Alcuni studi affermano che la percentuale addirittura sia del 40%.

Per prima cosa devi suddividere gli obiettivi in piccole attività realizzabili.

I tuoi obiettivi devono avere 5 caratteristiche principali ed essere SMART:

  1. Specific-specifici: gli obiettivi devono essere chiari e precisi. Solo in questo modo è possibile monitorare i progressi.
  2. Measurable- misurabili: gli obiettivi devono avere una “metrica”, cioè essere misurabili in modo che sia possibile valutarne i miglioramenti.
  3. Attainable-raggiungibili: gli obiettivi non dovrebbero essere astratti ma assolutamente raggiungibili.
  4. Relevant-pertinenti: devono essere in linea con la strategia aziendale e apportare benefici al business.
  5. Time-bound-avere delle scadenze: per potere essere misurati, valutati ed eventualmente corretti.

Senza obiettivi, non è possibile misurare il ritorno sull’investimento.

Basandoti su questo schema potrai definire obiettivi di marketing raggiungibili, in grado di dare risultati reali al tuo business.

Ottimizzare i profili

come ottimizzare i profili social

Ogni social network ha le sue caratteristiche e le sue funzionalità. Per questo motivo è necessario definire una strategia per ciascun canale.

Ti facciamo un esempio.

Per i tutorial di trucco, i canali migliori sono le Instagram Stories e le storie di Snapchat. Un servizio clienti, invece, ha bisogno di un social più veloce e strutturato, come Twitter.

Con questo vogliamo farti capire che ogni account social ha una missione specifica che va definita prima di costruire il piano editoriale.

Una volta definito l’uso di ogni social, inizia a costruire i nuovi profili e a lavorare su quelli esistenti per renderli in linea con la tua strategia di social media marketing.

I passaggi fondamentali per l’ottimizzazione dei profili sono:

  • la compilazione di tutti i campi del profilo;
  • l’utilizzo di keyword specifiche per la tua attività;
  • la scelta di immagini con la dimensione adatta ad ogni social network.

Ricordati che “less is better than more”. Che cosa significa?

Che non importa avere un profilo su tutti i social network esistenti. L’importante è che i canali che scegli siano impostati e utilizzati nel miglior modo possibile.

Realizzare un calendario editoriale

Oltre alla condivisione di contenuti di qualità è importante avere un piano editoriale. Si tratta di uno strumento perfetto per pianificare tutte le tue attività sui social media e mettere in atto la tua strategia di comunicazione social.

Immagina il piano editoriale come se fosse un calendario: aggiungi al suo interno le immagini, i link, i video e tutto quello che serve per la creazione dei tuoi contenuti. Così avrai tutto a portata di mano e una visione generale sui tempi di pubblicazione. Potrai decidere se le tempistiche e i contenuti sono appropriati o in caso di risposta negativa, modificare il calendario.

Riempire il calendario editoriale in anticipo è necessario per programmare il lavoro e non lasciarsi andare all’improvvisazione. Scrivendo i messaggi il giorno stesso, correresti il rischio di non essere puntuale o incorrere in qualche contrattempo e non rispettare le date di consegna.

Ricordati che il piano editoriale deve essere in linea con la strategia di marketing che stai seguendo. Per cui, se vuoi crescere su Instagram o aumentare i tuoi clienti, crea dei post in grado di generare il maggior numero di like o di lead.

Inoltre è fondamentale che su ogni social tu utilizzi un linguaggio ed uno stile appropriato. Non c’è nulla di più sbagliato che pubblicare lo stesso post su tutti i profili social, senza che venga adattato al contesto.

Curare i contenuti

curare i contenuti dei social media

Quando pubblichi i tuoi contenuti sui social media, fallo in modo ragionato. A seconda del social network su cui vuoi pubblicare tieni in considerazione le varie potenzialità dei canali di comunicazione.

Vediamo i principali:

Linkedin: è una rete professionale perfetta per il pubblico B2B. Comprende al suo interno Linkedin Pulse, una piattaforma per pubblicare e distribuire i contenuti.

Facebook: se le pagine aziendali sul social network sono difficili da far conoscere, i gruppi possono essere un’ottima opportunità per connetterti con il tuo pubblico di riferimento ideale.

Instagram: è il social delle foto, fa per te se i tuoi contenuti sono principalmente visual. Le immagini e i video brevi performano molto bene e risultano spesso efficaci per far crescere la tua pagina Instagram.

Twitter: il social network istantaneo per eccellenza. Le news passano prima su Twitter e poi sugli altri social. Puoi usarlo per controllare la reputazione online del tuo brand e offrire assistenza in tempo reale.

Naturalmente esistono altri social network e altri ne compariranno. L’importante è valutare ogni volta il potenziale che hanno e quali benefici possono dare al proprio business.

Una volta che hai compreso l’utilità delle diverse reti social, scegli insieme a noi quelle che ritieni più adatte al tipo di attività che vuoi proporre e ai risultati che vuoi raggiungere.

Un fattore fondamentale per avere una strategia di social media efficace è l’uso delle parole giuste. Per ogni canale scegli un tono di voce preciso così da trasmettere in modo adatto il messaggio del tuo brand.

Ma veniamo al nocciolo della questione.

Come creare un contenuto accattivante sui social media?

Utilizza delle tecniche di copywriting e storytelling innovative. Scrivere sui social richiede un metodo particolare per catturare l’attenzione degli utenti. Assicurati di rivolgerti direttamente al tuo pubblico:

  • Usando frasi a effetto che possono risultare intriganti;
  • Utilizzando strumenti che rendono attiva la conversazione;
  • Parlando di ciò che realmente interessa al tuo target di riferimento.

Una volta che abbiamo ottimizzato al meglio i contenuti ti accorgerai di avere tassi di coinvolgimento più alti, più lead, follower e di conseguenza più vendite.

Negli ultimi anni i video sono diventati dei potenti strumenti di comunicazione, in particolare sui social media.

Pensa che entro il 2021 circa l’82% di tutto il traffico dei social media giungerà dai contenuti video.

Hai ancora qualche dubbio sulle potenzialità di questo canale di comunicazione?

Ci sono molti modi per utilizzare i contenuti video nella strategia di social media marketing. I video live, come le dirette Facebook ad esempio, sono di grande tendenza in questo periodo.

L’istantaneità che caratterizza i live permette di entrare in contatto con le persone in modo autentico.

Durante le dirette chi ti segue può farti delle domande e hai così l’occasione di dimostrare che non sei un’azienda senza volto. L’interazione con gli utenti durante e dopo il video rafforza l’idea che sei umano e tieni in considerazione i tuoi clienti.

Secondo Facebook, con un video dal vivo aumenti di 6 volte l’interazione degli utenti.

La soluzione ideale prevede però l’utilizzo di ulteriori video. Per invogliare più persone a seguirti, l’opzione migliore è una combinazione tra dirette video e video già registrati precedentemente e salvati nel tuo archivio. Ed essere originali.

Per questo motivo devi creare contenuti video in grado di suscitare l’attenzione già dai primi secondi e di intrattenere l’utente.

Fai crescere la tua pagina con annunci sponsorizzati

Puoi avere il contenuto di qualità più straordinaria sul web ma se nessuno lo guarda, a che cosa serve?

È qui che entra in gioco la promozione dei contenuti.

Certo il contenuto deve essere eccezionale e diverso da tutti gli altri, la qualità è essenziale. Evita però l’errore che commettono molti blogger o i social media manager delle aziende, ovvero trascurare il processo di promozione.

Ma che cosa puoi fare per ottenere più visualizzazioni?

  • Promuovi i contenuti in modo che combacino tra loro su tutti i tuoi canali social;
  • Collabora con gli influencer del tuo settore;
  • Crea dei contest sui social media che incoraggino i tuoi utenti a seguirti;
  • Sfrutta i tuoi contatti per invitarli a seguirti sui canali social che utilizzi;
  • Quando crei i contenuti usa un approccio orientato alla SEO, mentre quando li pubblichi segui tutti i passaggi pertinenti (ad esempio, hashtag coerenti su Instagram o parole chiave popolari nei titoli o nelle descrizioni su Youtube).

Ricordati però che non basta cliccare su “metti in evidenza” o “promuovi il tuo post”. Per avere dei risultati concreti dalle sponsorizzazioni è necessario conoscere le dinamiche dell’advertising.

Prima di impostare le tue campagne sui social, un vero marketer studia le motivazioni del proprio target, le sue caratteristiche demografiche, i suoi bisogni e i suoi gusti. Ottimizzare una campagna non è un gioco da ragazzi e per avere un buon ROI è necessario affidarsi a dei veri professionisti.

Inoltre, rimani sempre aggiornato sulle ultime tendenze e i cambiamenti.

Come già sai, le piattaforme social e gli algoritmi sono in continuo aggiornamento, a volte senza annunci ufficiali da parte dei social network.

Vuoi sapere quali sono gli ultimi trend che vanno forte?

Come abbiamo detto in precedenza il contenuto video, in particolare quello live, performa molto bene ed è in continua crescita.

Le storie su Instagram stanno riscuotendo molto successo e rappresentano una grande opportunità per le aziende.

Siamo nell’era degli influencer, il marketing realizzato con l’aiuto di un portavoce autorevole è sulla cresta dell’onda.

Se hai un negozio di vendita online, cogli al volo l’ultima tendenza che sta spopolando tra i consumatori: il social shopping. Grazie alle funzionalità shoppable introdotte da Instagram, TikTok e Facebook, infatti, le aziende possono vendere direttamente tramite i loro profili social. In questo modo l’utente può acquistare il prodotto che desidera dalle piattaforme social, senza dover lasciare le app per raggiungere il tuo sito e-commerce.

Fai scelte etiche e promuovile. Secondo le previsioni, le aziende attente alla responsabilità sociale e che agiscono nel rispetto dell’ambiente avranno un vero e proprio boom.

Uno dei contenuti che continua ad ottenere successo sono le guide. Crea contenuti educativi, condividi suggerimenti e trucchi su argomenti che conosci bene e che rispecchiano il tuo brand. Su cosa sei esperto? Cosa fa di speciale la tua azienda? Qual è il modo migliore per utilizzare i prodotti che vendi?

Agli utenti piace avere un rapporto personalizzato con le aziende. Per cui apprezza la tendenza di molti brand di utilizzare il data storytelling. Come fare? Spotify, ad esempio, mostra all’utente i dati sugli artisti che ha seguito o sui generi che ha ascoltato durante l’anno. 

Ovviamente queste sono le tendenze di oggi, domani potrebbero scomparire. Il campo dei social media è molto volubile e ciò che era importante, oggi non lo è più.

Ottimizzare la strategia

ottimizzare una strategia di social media

Una volta che inizi ad ottenere i primi risultati, li devi utilizzare per monitorare l’andamento della strategia di marketing.

Una delle regole fondamentali del marketing infatti è testare, testare e testare!

I test infatti permettono di capire cosa funziona e cosa no, quali aggiustamenti apportare alla strategia iniziale e cosa escludere.

Per valutare l’impatto della strategia di social marketing sul target, un ottimo strumento è il sondaggio. Grazie all’email o al riscontro diretto con i follower riesci a capire quali siano le esigenze dei clienti e che contenuti puoi offrire per soddisfarli.

Una delle cose fondamentali per la nostra azienda è il contatto diretto con il cliente. Per questo motivo forniamo ai nostri clienti report periodici per analizzare l’andamento della nostra strategia di social media marketing.

Grazie agli insight e a un confronto costante con i membri del nostro team, potrai capire il lavoro che stiamo svolgendo e valutare i risultati.

Conclusioni

Abbiamo visto che i social media sono uno strumento necessario per creare un contatto diretto con i tuoi clienti e aumentare la tua brand awareness.

Per sfruttare la loro potenzialità però non basta avere un profilo o creare una pagina. I social sono strumenti ricchi e variegati e devono essere utilizzati con competenza. Senza una formazione adeguata neanche fare pubblicità sui social ti garantisce di avere un ritorno sul tuo investimento.

Prima di iniziare a pubblicare, bisogna definire gli obiettivi, creare una strategia, analizzare il proprio target e capire come si muovono i tuoi competitor.

Ogni social ha le sue caratteristiche e va utilizzato con una mission precisa.

Applicare una strategia di social media marketing può essere complesso e richiede impegno, ma non se ti lasci affiancare da un’agenzia specializzata nella crescita delle pagine social.

Noi di Nextre Digital lavoriamo “a 4 mani con il cliente”. Tu decidi la direzione e noi ti aiutiamo a raggiungerla!

Sara Carnovale

Curiosa, appassionata e sognatrice, faccio capolino nella vita delle persone per capire quanto da raccontare ci sia in ognuna di loro. Amo le parole e le infinite possibilità che danno. Scrivo da sempre e osservo con attenzione tutto e tutti. Con la mia laurea in Scienze della Comunicazione nascosta nel cassetto, cerco di non farmi sfuggire le evoluzioni del web marketing, sicura di poter trarre ispirazione da qualunque cosa.