Chat with us, powered by LiveChat
SEO

SEO Off Page: perché può aiutarti a crescere velocemente online

La SEO off page non è solamente una questione di link.

La definizione classica di SEO off page, anche detta SEO off site, è l’insieme delle attività che si svolgono al di fuori di un sito web e generanti link che rimandano direttamente a quel sito.

I link aumentano il ranking di un sito agli occhi dei motori di ricerca, ossia il “punteggio” che il motore di ricerca stesso attribuisce a quel dato sito.

SEO on page Vs SEO off page

Per poter rendere il tuo sito sempre più autorevole nel web, hai bisogno di una capillare ottimizzazione SEO.

La SEO è un oceano di attività.

Innanzitutto, è possibile fare la SEO sul proprio sito oppure fuori dal sito.

Questa differenza è basilare.

Si sa, la vita è un insieme di contrapposizioni.

Anche la SEO non è da meno!

SEO off page - SEO on page

La SEO on page è l’ottimizzazione che puoi fare direttamente sul tuo sito web.

Solitamente si cura la SEO on page già dalla nascita del sito, quando è ancora in costruzione. Tuttavia, il sito può essere ottimizzato per i motori di ricerca anche in un secondo momento.

Quando si lavora alla SEO on page si deve fare attenzione alle parole chiave, ai titoli, all’url delle pagine, ai tag, all’originalità dei contenuti e a tantissimi altri fattori strettamente collegati al sito stesso.

Diversa è la SEO off page.

Questo insieme di tecniche fa sempre riferimento al sito in questione, ma le attività vengono effettuate su fonti esterne per poi ottenere un rimando al sito originario.

Detta così sembra semplice, ma la SEO off page è ricca di sfumature e, soprattutto, non dà limiti alla creatività.

Perché è così importante la SEO off page?

Quando si lavora sulla SEO on page si seguono le linee guida indicate dai motori di ricerca per la gestione di determinati elementi.

Ma questo è inevitabilmente legato al volere del motore di ricerca.

Se a un tratto cambia idea su qualcosa?

Il ranking del tuo sito sarebbe oggetto di una caduta libera. Questo è quello che spaventa gli sviluppatori e gli esperti SEO nel momento in cui i motori di ricerca modificano i propri algoritmi.

A questo punto assume molta rilevanza la SEO off page, perché concorre a creare l’autorevolezza del sito all’interno di una community.

Se un sito riceve molti link da fonti esterne, oppure è presente su molteplici piattaforme, i motori di ricerca lo percepiranno in ogni caso come un sito di valore, indipendentemente dai curiosi andamenti degli algoritmi.

Ma la SEO off page non è solo creazione di link che rimandino al sito.

Spazia nel content marketing, nella gestione dei social media, nel rapporto con gli influencer, nell’esperienza stessa degli utenti, ecc.

In generale, la SEO off page fornisce ai motori di ricerca un’idea di quello che pensa il pubblico riguardo a un determinato sito.

Se per gli utenti è un sito di valore, allora lo sarà anche per i motori di ricerca.

SEO off page - link building

I link, anche detti collegamenti ipertestuali, che rimandano al tuo sito possono essere di diverse tipologie.

La prima e più naturale differenza si basa su:

  • Link naturali: quelli inseriti in modo spontaneo da altri siti e che rimandano al tuo, ma senza che tu abbia chiesto nulla al proprietario;
  • Link manuali: si hanno nel momento in cui tu fai un’azione per richiedere i link al tuo sito, per esempio con un’azione di link building o di blogging outreach;
  • Link automatici: quelli che si creano automaticamente nel momento in cui scrivi su un forum, lasci un commento, ti iscrivi a una directory, ecc.

Ma qual è la differenza sostanziale tra i link?

Esistono due tipologie di link che devi assolutamente conoscere se vuoi fare la SEO off page nel modo corretto:

  • Link do follow, sono i link che passano l’autorevolezza del sito che linka a quello linkato. Pochi link da siti con un ranking molto alto hanno decisamente più valore di tanti link da siti meno autorevoli
  • Link no follow, sono link che non trasmettono il peso di un sito a un altro e non sono quindi rilevanti in un’ottica di SEO off page.

Ricorda, i link che interessato a te sono i link do follow!

seo off page - error 404

Quando si parla di link, devi fare attenzione a un aspetto importantissimo!

L’incubo dei link rotti.

Cosa sono?

I link non sempre funzionano. A volte ne clicchiamo uno e questo ci rimanda a una pagina di errore 404.

Significa che ci troviamo di fronte a un link rotto, ossia un link che non svolge il suo lavoro di apertura di una pagina web.

Questo può dipendere da diversi fattori come un cambio di url o un problema di hosting.

È essenziale controllare spesso i propri link per verificare che siano tutti funzionanti.

Se dovessi trovare un link non funzionante che rimanda al tuo sito, ti conviene contattare il proprietario per chiedere di sistemare il collegamento oppure per crearne uno nuovo.

Detto questo scopriamo subito con quali attività puoi ottenere questi link.

Le principali attività di SEO off page

Abbiamo detto che la SEO off page ha molto a che fare con la creazione della propria reputazione all’interno di una community.

Per questo è fondamentale dare valore alle persone e interagire con loro per poter ottenere la medesima cosa in cambio.

Content is the king

seo off page - contenuti

Il tuo primo obiettivo è sempre quello di produrre contenuti di qualità.

Se hai un sito partirai sicuramente dalla creazione di articoli o, comunque, di contenuti testuali.

Questa attività è perfetta per fare SEO on page, ora ti diremo come sfruttarla anche per la SEO off page.

Al giorno d’oggi è fondamentale essere presenti su quante più piattaforme possibili. I contenuti testuali stanno diventando sempre più tecnici e sono nati luoghi appositi per la condivisione di foto e video.

Fino a qualche anno fa era possibile emergere specializzandosi anche in uno solo di questi ambiti.

Oggi, invece, vince il multitasking.

Più contenuti di qualità riuscirai a caricare diversificando i format, più persone ti vedranno e potranno innamorarsi del tuo lavoro.

Ma creare tanti contenuti diversi ha un ulteriore lato positivo: ti consente di linkarli su tutte le piattaforme.

Per esempio, crei un video su YouTube e nella descrizione aggiungi il link a un contenuto testuale. La stessa cosa puoi fare con Instagram e Facebook.

Questo ti consentirà, da una parte, di ottenere visibilità agli occhi della community e, dall’altra, di creare una rete di link al tuo sito.

Usa sapientemente i social media

seo off page - social

I social media hanno un potenziale incredibile e devi sfruttarli al massimo!

Le persone passano la maggior parte del loro tempo sui social media, che sono diventati ormai un secondo mondo in cui si svolge la vita della comunità.

Devi essere presente anche tu!

I tuoi contenuti possono essere cliccati da tantissimi utenti diversi. Questo ha molto valore agli occhi dei motori di ricerca ed è fondamentale nella strategia di SEO off page.

Inoltre, possono circolare facilmente grazie alle condivisioni e creare un bacino di utenza ancora più ampio.

È quasi superfluo cercare di spiegare a parole la potenza che può avere il social network per i brand.

Devi sfruttarla al massimo per aumentare la tua visibilità e la tua reputazione online.

Influencer marketing e brand mentions

seo off page - influencer
Credits: @MarcoFantini

Una strategia di marketing che sta prendendo sempre più piede per diffondere il nome di un brand è quella che utilizza i cosiddetti influencer, persone che sui social media godono di un vasto seguito.

Sulla base di questa strategia, il brand deve scegliere uno o più influencer che facciano parte della sua stessa nicchia di mercato e che abbiano quindi un pubblico potenzialmente interessato al brand.

Dopodiché, gli influencer devono fare quanta più pubblicità possibile al brand.

Affinché una campagna abbia successo, sono necessarie le brand mentions.

Gli influencer principalmente forniscono menzioni sui social media.

Affinché siano rilevanti ai fini della SEO off page, dalle menzioni i follower devono riconoscere subito i tratti essenziali del brand.

Questa tipologia di pubblicazioni va tenuta rigorosamente sotto controllo, per mantenere alto il livello di qualità delle mentions.

Non solo social media

seo off page - blogger

Gli influencer lavorano quasi esclusivamente sui social media, tuttavia esiste un’altra categoria in grado di fornire link di qualità e molto mirati, che possono far salire la brand awareness: i blogger.

Possono essere inseriti in una strategia di SEO off page con la cosiddetta tecnica di blogging outreach.

In cosa consiste?

I blogger, che possono essere uno o più di uno, si occupano della redazione di blog post sui loro siti, all’interno dei quali inseriscono link do follow verso il sito ufficiale del brand.

In questo modo, avere più blog in target che forniscono link al brand farà aumentare il suo valore agli occhi dei motori di ricerca.

Anche in questo caso si tratta di brand mentions.

Esistono diversi software per controllare le pagine con link che rimandano al proprio sito.

Molto intuitivamente, una di queste si chiama proprio Mention.

Durante questa attività, mentre contatti i blogger per ricevere link ai tuoi canali, ricordati di specificare che necessiti di link do follow, altrimenti la tua strategia di SEO off page sarebbe vana.

A proposito di blog, esiste un’altra strategia spesso utilizzata.

Quella dei guest post.

Si tratta di uno scambio di blog post.

Puoi dare la possibilità a un blogger autorevole di scrivere sul tuo sito e, viceversa, lui può autorizzarti a scrivere un blog post sul suo per spiegare il tuo prodotto o servizio.

I link inseriti all’interno di questi post hanno molto valore per i motori di ricerca.

Invita i tuoi utenti a lasciare recensioni

seo off page - recensioni

Sia che tu venda un prodotto o un servizio, le recensioni sono uno strumento essenziale per il tuo business, sotto tantissimi punti di vista.

Tra questi, puoi utilizzare le recensioni anche in ottica di SEO off page.

In particolare, se hai un servizio o un prodotto che riceve visibilità da altri portali, le recensioni che gli utenti lasciano in quel contesto sono dei fondamentali riferimenti ai tuoi canali principali.

Facciamo un esempio.

Hai un ristorante e sei registrato su TripAdvisor. Gli utenti, dopo aver usufruito del tuo servizio, quasi sicuramente scriveranno una recensione sul tuo account.

Sia il sito che l’app di TripAdvisor costituiscono dei collegamenti esterni. Ma come questo esistono tantissimi altri esempi, per ogni categoria d’interesse.

Registrandoti sulle piattaforme ed esortando gli utenti a interagire, il tuo sito crescerà molto di importanza agli occhi dei motori di ricerca.

Accendi i dibattiti

seo off page - forum
Credits: @alfemminile

I forum hanno sempre riscosso un gran successo tra gli utenti.

Oggi, probabilmente, stanno vivendo un leggero calo rispetto al passato. Tuttavia ne esistono ancora tantissimi e sono molto attivi.

I forum sono perfetti per la tua strategia di SEO off page perché ti consentono di ottenere tantissimi link al tuo sito.

Come?

Trova un forum che parli del tuo prodotto o servizio e intervieni nella conversazione.

Prima assicurati di aver creato un buon profilo con tutti i tuoi dati e, soprattutto, i riferimenti ai tuoi canali.

Così, ogni volta che lascerai un messaggio nella conversazione, creerai un nuovo link di collegamento al tuo sito principale.

Anche in questo caso devi assicurarti che il link sia do follow, altrimenti non ha valore.

Trova una risposta per ogni domanda

Simili ai forum, ma non uguali, sono i siti di domande e risposte.

Il più famoso è Yahoo Answers.

Qui gli utenti pongono domande sugli argomenti più disparati.

Come nel caso del forum, puoi dare una risposta autorevole nel tuo ambito professionale, creandoti una credibilità e puoi anche lasciare qualche link qua e là al tuo sito, senza abusarne!

Commenta più che puoi

seo off page - commenti

Per rimanere in tema di azioni che puoi fare su siti terzi, non dimenticarti i commenti.

Sfortunatamente, oggi, i commenti lasciati con il proprio account su altri siti non hanno più il valore di un tempo perché i link sono stati resi quasi tutti no follow.

Era infatti una delle strategie principali messe in campo da chi si occupa di SEO off page.

Tuttavia, rimane una pratica interessante per costruire legami con chi parla del tuo brand, del tuo prodotto o del tuo servizio.

Nonché con i proprietari dei siti terzi che potrebbero decidere di scrivere un articolo su di te e regalarti un link di valore.

Directory e Social Bookmarking

seo off page - social bookmarking

Parliamo di due fenomeni spesso utilizzati per ottenere backlink al proprio sito e quindi utili per la SEO off page.

La directory è un portale in cui chiunque può registrare il proprio sito all’interno di una categoria specifica.

Dopo aver accettato la tua richiesta, la directory ti restituirà un link do follow al tuo sito.

Simili sono i Social Bookmarking.

Sono servizi in cui gli utenti possono creare dei veri e propri elenchi di segnalibri, come suggerisce il nome stesso.

I segnalibri sono individuabili con dei tag e sono indispensabili per la raccolta e l’organizzazione delle pagine web.

I social network fanno un largo uso di questa tecnica ma, sfortunatamente, i link che restituiscono sono no follow.

Tuttavia esistono anche dei siti, soprattutto in lingua inglese, che prevedono link do follow.

Conclusioni

Se ti vuoi addentrare nel mondo della SEO off page, Nextre Digital può offrirti tutta l’assistenza e il supporto di cui hai bisogno per iniziare alla grande.

Compila il form presente sulla pagina per richiedere un preventivo.

Il nostro team di esperti ti contatterà il prima possibile.

Eleonora Truzzi

Sono web writer e mi diverto a scrivere di tutto ciò che mi appassiona. Dopo la laurea in Giurisprudenza ho ritrovato il mio amore per le parole. Ora mi dedico alla continua scoperta di nuovi angoli di mondo perchè mi aiuta ad andare oltre i miei limiti, ad allargare i miei orizzonti e ad essere grata della vita.