Chat with us, powered by LiveChat
SEO

SEO Copywriting: consigli e strategie per eccellere nel 2019

Il copywriting, quest’arte misteriosa. Le SERP di Google traboccano di consigli di  aspiranti guru che vorrebbero insegnarti le tecniche perfette.

Se sei qui perché vorresti solo dei consigli efficaci (senza necessariamente conoscere un maestro del marketing) , troverai in quest’articolo i consigli del nostro team, basati su ciò che abbiamo studiato e la nostra esperienza.

Ecco, raccolti per tua comodità, i must da seguire per scrivere un ottimo copy.

Velocemente: tu che cosa intendi per copywriting?

La definizione che abbiamo elaborato è:

Il copywriting è l’arte di creare testi di natura commerciale il cui scopo è quello di rendere il cliente target più attratto dal tuo prodotto o servizio.

Per noi è una passione e una necessità che fa connubio con la strategia SEO.

Un esempio di copywriting di ABC Copywriting

Studia il tuo prodotto

Per convincere qualcuno ad ascoltarti devi anzitutto capire come porti, e conoscere i punti forti di ciò che stai vendendo. Per essere persuasivo, devi essere tu in prima persona convinto del prodotto che vendi.

Ti consigliamo di chiarire questi punti del tuo copywriting:

Obiettivo: Sembra ovvio, ma dovrai studiare come scrivere un copy efficace, e non c’è niente di meglio che imparare dai grandi. Perciò iscriviti a una newsletter che funziona, scarica i documenti scritti in modo interessante e analizza come ti tengono catturato allo schermo, ecc.

Pubblico: a chi ti stai rivolgendo? A un pubblico che fa già parte della tua comunità, a qualcuno che vuoi convincere ma che non conosci… Chiediti quale livello di conoscenza hai di quel pubblico per sapere come affrontarlo. E se ritieni che effettivamente non sia abbastanza per scrivere un testo persuasivo, studialo.

La ragione: perché sai che ti interesserà ciò che offrirai? Meglio individuare i punti deboli e i punti forti per smontare le obiezioni che potrebbe avere un utente.

Motivi: devi conoscere i motivi esatti per cui comprerà da te e non da un altro. Per questo devi concentrarti su quali sono i tuoi benefici rispetto al problema che lui/lei ha.

Dubbi: l’empatia è lo strumento migliore da applicare in questi casi. Devi sempre fornire la soluzione a qualsiasi domanda possa sorgere riguardo a ciò che offri. Sii trasparente.

Campagna copywriting

Studia come funziona Google

Scrivere per i motori di ricerca e posizionare i post redatti o i contenuti editoriali sulla SERP è fondamentale per assicurare il buon successo del sito, del Blog e/o dell’E-Store.

 La qualità dei contenuti editoriali è la base per riuscire a posizionare gli articoli sui principali motori, in modo tale che Google reputi il contenuto editoriale in linea con l’esigenza informativa espressa dalla query dell’utente.

Si possono redigere contenuti unici e qualitativamente perfetti, si può sapere tutto su un dato argomento ma se non sai come posizionare l’articolo, difficilmente riuscirai ad ottenere la visibilità che questo merita.

Perciò assicurati di conoscere le informazioni utili per analizzare la SERP e capire le esigenze informative degli utenti.

Scrivi testi ottimizzati per le ricerche

Pensiamo che se stai leggendo questa pagina già  ti occupi di copywriting e sai scrivere. Non staremo a spiegarti quanto sia complicato farlo per lavoro e soprattutto in ottica Google.

Hai le parole, ma come trovare le tecniche per convincere chi legge a fare qualcosa di cui avresti bisogno?

Per convincere qualcuno devi parlare la sua lingua; vale lo stesso per piacere ai motori di ricerca, in un certo senso.

Il nostro consiglio è: cerca di redigere testi di buona qualità ottimizzati dal punto di vista SEO.

campagna copywriting
Una campagna della CPAID

 Sfrutta le keyword

Ogni copywriter deve essere in grado di definire la search intent in base alle query informative, navigazionali e transazionali.

Lo scopo è quello di impiegare le keyword per veicolare un intento di ricerca in un’ottica di monetizzazione del blog o dell’E-Commerce e per creare un traffico di ricerche sufficienti utili a generare un potenziale introito apprezzabile.

Scrivere contenuti editoriali per i motori di ricerca è sufficiente per raggiungere le prime posizioni?

In realtà, la grande G non si limita a verificare la presenza delle keyword digitate nei tag e nel testo della pagina, ma controlla quantità e qualità dei backlink, tempo di permanenza, bounce rate, click sui risultati, tempo di caricamento e numero di visite. Metriche che dipendono anche dal contenuto del sito.

Per questo, puntualizzati i nodi da tenere in considerazione per rendere il testo search engine friendly. Ci focalizzeremo ora su cosa vuoi far trovare ai motori di ricerca.

Cura la qualità del contenuto

Quindi un buon posizionamento è imprescindibile da un testo interessante e scritto bene. Lo sai già: per quanto un contenuto possa essere strutturato bene, se è noioso o non ti dice nulla di utile chiudi subito la scheda.

Un errore molto comune per chi inizia la professione di copywriter è quello di realizzare un testo che, seppure ottimizzato SEO e contenente keyword di interesse, non risolve i dubbi dell’utente, oppure è così noioso che il lettore difficilmente scorre la pagina fino alla fine.

Un contenuto editoriale di buona qualità è ovviamente ottimizzato per la SEO on page, ma anzitutto è capace di rispondere alle richieste ed alle esigenze delle persone in maniera pertinente.

Le query di Google sono utili non solo per le informazioni che ti forniscono, ma sopratutto perché ti rivelano cosa davvero interessa agli utenti. Perciò occhio alle keyword anche per capire come rendere interessante un testo.

A tal proposito ti suggeriamo Ubersuggest, un tool web totalmente gratuito che ti aiuta a generare idee per le parole chiave che utilizzerai per scrivere contenuti.

Questo strumento genera un numero illimitato di query di ricerca correlate alla parola chiave primaria. Non solo: offre una serie di keyword in ordine alfabetico oltre a combinazioni legate a parole affini o a completamento della query di ricerca.

Informati sulle basi della SEO

Per intraprendere la professione di SEO copywriter occorre essere una figura a metà strada tra un consulente SEO e copywriter classico, una figura specializzata nel redigere testi coinvolgenti.

I copywriter giustamente considerano il contenuto editoriale del sito il “biglietto da visita” principale per creare traffico e per affermare la brand awareness.

Perciò occorre conoscere azienda, prodotto ed esigenze della clientela.

Sfrutta il meglio di WordPress

WordPress è uno strumento straordinariamente utile per scrivere contenuti, perché ti accompagna passo a passo nella creazione di pagine e articoli. Conviene sfruttarlo, e qui ti spieghiamo come:

Anzitutto presta attenzione al title dato che ci deve essere attinenza tra quanto descritto e il contenuto della query.

Dal punto di vista SEO meglio inserire all’inizio le keyword e non eccedere la lunghezza massima del titolo (70 caratteri).

Cura i titoli dei paragrafi (headings) per essere sicuro di costruire una struttura efficace.

La stessa meta description è fondamentale per indicare da subito il tema dell’articolo. Occorre non eccedere i 150-160 caratteri onde evitare di vedere le descrizioni “troncate” nell’anteprima di Google.

L’URL è un altro elemento che trasmette un segnale sul topic della pagina e deve essere ottimizzato in ottica SEO. Meglio url corti che lunghi.

Attenzione alle anchor text, le parole utilizzate per linkare altri contenuti. Queste trasmettono a Google un’indicazione dell’argomento di destinazione.

Anche i tag ALT delle immagini sono utili agli spider per riconoscere le immagini.

Guida Seo Copywriting
WordPress è il content management system (CMS) più diffuso a livello globale

Un copywriting risulta strategico a fini SEO principalmente perché ti permette di:

  • Comunicare ai motori di ricerca l’importanza che la stessa pagina web ha per un determinato search intent. In altre parole, un testo ben fatto indica al motore di ricerca che sì, quel contenuto effettivamente aiuta gli utenti e risolve i loro problemi. E già sai che un buon posizionamento si traduce in visibilità gratis per la tua azienda. Concorderai con noi che realmente un buon copywriting fa la differenza.
  • Coinvolgere i lettori: se sono catturati dal tuo testo, sarà più facile trasmettere quello che gli vuoi dire e convincerli a seguire le tue indicazioni. Il copywriting strategico risponde ad esigenze informative e offre risposte adeguate e pertinenti alla clientela.

Cura la struttura del tuo testo

Scrivere in ottica SEO non significa solo inserire query di ricerca nel testo, ma rendere il più possibile chiaro a Google qual è l’argomento del testo. Come?

Seguendo la struttura di wordpress e rendendola il più possibile user friendly.

Il titolo

Il titolo sostanzialmente fa riferimento al problema che gli utenti vogliono risolvere. Usa una forma realmente convincente, non accontentarti di un titolo generico. Ecco qualche trick che funziona:

  • Usa il come: “Come visitare Taipei con un budget veramente basso”
  • Lancia delle sfide che fanno rispondere l’utente con un si: “Ti piacerebbe attraversare il deserto come un esperto?”
  • Esplicita i tempi rapidi e risultati: “Visita Roma in soli 2 giorni”
  • Eliminare i problemi: “Come andare a Orlando senza parlare inglese”
  • Fai leva su timori: “Cosa non devi assolutamente fare se viaggi in Giappone”
  • Soddisfa i desideri: “Come viaggiare come VIP con un budget ridotto”.
  • Fai leva sulla curiosità: “50 cose che non sapevi di Firenze, la n. 2 ti lascerà a bocca aperta”
Le due versioni di WordPress: quella da aggiornare e Gutenberg

Il corpo del testo

  • La struttura del tuo testo è data da verbiScarica, Iscriviti, Compila, Prenota, Viaggia, Vendi. Non aver paura di inserirne troppi, le CTA devono essere sparse nel testo e non concentrate nella conclusione.
  • Fondamentali anche gli aggettivi, per stemperare la densità del testo. Ancora, per renderlo più gradevole da leggere ti consigliamo di inserire molte risorse grafiche: ad esempio seleziona le parole chiave del tuo messaggio per evidenziarle in grassetto, maiuscolo, determinato colore, selezionabile, ecc.
  • Il testo è più scorrevole inserendo domande nel copy, hai notato?
  • Puoi sfruttarle per renderlo meno pesante, oppure per creare un po’ di intrigo. Es: sai quali sono le migliori strategie di marketing online?
  • Per quanto riguarda la descrizione del prodotto, sottolinea i suoi vantaggi e fai percepire al lettore come si sentirà se lo acquista. Fagli capire che glielo proponi per risolvere i suoi problemi.
  • Sfrutta la tua creatività per sottolineare le cose importanti e facilitare la lettura.
  • Includi CTA (Call To Action, chiamate all’azione) nella scrittura dei tuoi testi. Incoraggiare e persuadere è lo scopo di questa tecnica. 
  • Utilizza le lettere in grassetto, così da attirare l’attenzione sui punti forti del titolo.

Utilizza immagini

Le immagini sono fondamentali per non rendere i testi troppo pesanti e ti aiuteranno a creare un forte impatto con gli utenti.

Arricchendo il testo con immagini potrai trasmettere il messaggio con meno parole e creare contenuti interessanti in un modo diverso. In questo modo, probabilmente otterrai conversioni più elevate.

Assicurati di utilizzare immagini pertinenti e usale per rendere il tuo messaggio più efficace.

E se quello che vuoi dire non può essere fatto attraverso le immagini?

I video hanno un’influenza positiva sugli utenti e sono un’ottima opzione sostituiva.

Le tecniche di copywriting possono includere video davvero attraenti. Personalizza la tua strategia tramite video e non dimenticare di condividerli in tutti gli spazi digitali che hai.

Come scrivere il contenuto

Scegli il linguaggio giusto: 

Se sei incerto su alcune parole, eliminale. Sicuramente ne troverai altre migliori. Fai attenzione alle parole che hanno un doppio significato. Vai dritto al punto ed evita i termini super usati.

Un esempio?

Il pacchetto missione, visione e valori è passato alla storia alcuni anni fa.

Sii onesto

Questo è di importanza fondamentale. Tu stesso non ti fideresti di un venditore che ti racconta storie esagerate sul tuo prodotto, vero?

Così, anche il tuo lettore vuole sempre leggere affermazioni sincere. Se non soddisfi questo requisito perderai pian piano credibilità e vanificherai il lavoro che hai fatto. Se invece ti dimostri concreto nella descrizione di ciò che vendi, sarà più facile fidelizzare il lettore.

Crea uno storytelling amichevole

Sì, stiamo per dirtelo anche noi: se possibile, inserisci un po’ di storytelling per rendere più gradevole la lettura del tuo testo.

Dietro molte aziende ci sono storie affascinanti e sta a te potenziarle. Le storie che vendono sono quelle che si connettono con i lettori.

La tua è la pagina perfetta per raccontare la tua storia in modo genuino. Dimentica per un momento la vendita dei tuoi prodotti o servizi e pensa a come sei arrivato a dare vita alla tua attività.  

Poniti come se stessi parlando con un amico perché questo umanizza il messaggio e crea fiducia. Parlando in terza persona invece in qualche modo crei una barriera difficile da rompere in un singolo messaggio.

Usa tutti gli strumenti disponibili: il vocabolario italiano è molto variegato e si dimostra una risorsa preziosa. Perciò sbizzarrisciti con i sinonimi, aggettivi, rendi il testo il più scorrevole possibile.

Usa l’empatia

Trova le parole giuste per aiutare il tuo pubblico a fidarsi del tuo prodotto o servizio.

I titoli e i sottotitoli richiedono uno sforzo in più: gli utenti prestano più attenzione a questi contenuti della pagina perché è ciò che spicca maggiormente. Scrivi contenuti in modo che il tuo pubblico possa avere un’idea di cosa tratta il tuo portale.

Non dimenticare la revisione

Revisione: prima di qualsiasi pubblicazione, prenditi il tempo necessario per rivedere il testo che hai scritto il giorno prima.

Gli errori di ortografia sono assolutamente da evitare, denotano che sei di fretta e dai l’idea che non ti importi quello che scrivi. Ecco perché è consigliabile rivedere il testo un paio di volte per evitare questi errori. 

Le recensioni e il rapporto con il cliente

Ascolta i tuoi utenti

È fondamentale per creare testi attraenti e sapere cosa dicono di te i tuoi utenti: cosa li colpisce? Cosa puoi migliorare? E cosa invece non gli piace? Incoraggia l’uso di commenti o di recensioni: un cliente che racconta la sua esperienza positiva è un aiuto prezioso.

Il primo passo è raccogliere le obiezioni del tuo pubblico. Puoi inviare sondaggi o utilizzare strumenti che incoraggiano l’ascolto attivo del tuo marchio.

Così sarà più semplice capire dove sono le criticità e fornire soluzioni ai clienti non totalmente soddisfatti. Preoccupati di rispondere alle domande, così da evitare ogni dubbio che un utente potrebbe avere.

Una volta che li hai, devi indirizzare questi commenti e offrire soluzioni direttamente o indirettamente. Preoccupati di rispondere alle domande, così da evitare ogni dubbio che un utente potrebbe avere.

Conclusioni

Quando il copywriting diventa strategico?

Un contenuto è di qualità:

  • Se offre una risposta attinente alle esigenze espresse ed implicite dei lettori;
  • Se approfondisce un argomento o topic in modo olistico e completo;
  • Se rende agevole la condivisione dei contenuti con conseguente soddisfazione dei lettori;
  • Se permette la fidelizzazione degli utenti;
  • Se aiuta a promuovere i prodotti e o i servizi offerti dal blog o dall’e-commerce.

Sei interessato a saperne di più? Se hai dubbi, desideri chiarimenti o ti interessa collaborare con noi, contattaci attraverso il form sottostante per chiedere ulteriori informazioni.

Ilaria Arghenini

Mi occupo di scrittura da un po' di anni ormai, e dopo l'università ho iniziato a lavorare nel campo del content marketing per una Web Agency di Milano. Ho moltissimo da imparare. Però ho anche la fortuna di lavorare con chi è disposto a insegnare come funziona l'universo che ruota attorno al mondo digital.