Chat with us, powered by LiveChat
SEO

5 suggerimenti SEO per migliorare il posizionamento organico del tuo sito

Confessa: hai sempre pensato che per migliorare il posizionamento del tuo sito fosse necessario spendere un sacco di soldi.

Bene, sappi che puoi cestinare già da adesso questa convinzione.

La Search Engine Optimization offre infatti innumerevoli vantaggi se il tuo scopo è quello di portare il traffico al tuo sito.

La strada del posizionamento organico è anzi quella giusta da percorrere quando hai a disposizione poco budget ma vuoi comunque aumentare la visibilità del tuo sito web.

Ma come?

Se ti sei appena avvicinato a questa materia, c’è il rischio che le tecniche SEO possano sembrarti difficili e complesse.

Per questo abbiamo deciso di scrivere questo articolo: per aiutarti a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito con questi 5 suggerimenti SEO imperdibili.

Perché è importante il posizionamento organico

Prima di tutto chiariamo una cosa: il posizionamento organico è un elemento importantissimo.

O meglio, fondamentale.

E non è solo una questione di low cost.

È vero, il suo impatto sul budget è ridotto, ma non è l’unico motivo per cui dovresti includere la SEO fra le strategie di marketing su cui lavorare.

Considera questo: un utente alla ricerca di un’informazione su Google non guarda mai oltre la terza pagina. Anzi, spesso non supera nemmeno la prima.

I risultati di ricerca che stanno in cima, subito dopo gli annunci di Google, sono quelli che hanno maggiore visibilità e, di conseguenza, più probabilità di essere aperti.

posizionamento organico SEO - nextre digital

E come fa Google a scegliere quali pagine meritano una posizione più alta nella SERP?

Tutto dipende dal ranking associato alla pagina.

In altre parole, Google assegna un punteggio specifico ai siti web sulla base di alcuni fattori, tra cui:

  • la velocità di caricamento del sito;
  • la lunghezza del contenuto;
  • l’ottimizzazione SEO – fatta secondo le regole di Google;
  • la presenza di backlink su siti con un punteggio alto.

Vediamo quindi quali sono alcune delle strategie efficaci che ti aiuteranno a balzare in cima ai motori di ricerca.

Un sito che ha già menzionato il tuo prodotto o servizio conosce già il tuo valore. Sa cosa hai da offrire, lo ritiene rilevante.

Lo ha apprezzato al punto tale da averci dedicato uno spazio sul web.

È facile supporre quindi che possa farlo una seconda volta, ma anche una terza o una quarta e così via.

Ma come scoprire quali siti hanno parlato di te in passato?

Google ti viene in soccorso.

Il tool Google Search Console è stato ideato infatti proprio a questo scopo.

2. Fatti notare nei commenti

Molto probabilmente sul web sarà facile trovare alternative al tuo servizio o ai tuoi prodotti.

Alcuni portali avranno già dedicato blog post per ognuno di essi, e farsi largo in questo panorama può risultare difficile.

Esiste però una tecnica quasi infallibile per farsi notare anche sulle pagine dedicate ai competitor: i commenti sotto i post.

Attenzione, non ti stiamo consigliando di riempire di spam la sezione commenti.

Anzi, se era quello che avevi in mente, lascia perdere.

Google è abile a riconoscere lo spam e un comportamento di questo tipo andrebbe a penalizzare tutto il lavoro di ranking che hai fatto finora.

Inserisci commenti che siano utili per i lettori.

Segui lo schema KLTE quando stai per scriverne uno.

Di cosa si tratta?

È una lista di punti da toccare attraverso il tuo commento:

  • know (fatti conoscere): dì chi sei e metti un link al tuo sito sotto il nome;
  • like (fatti amare): dai suggerimenti inerenti all’argomento e mostrati utile;
  • trust (ispira fiducia): fornisci le prove che quello che dici è vero anche tramite screen;
  • engage (instaura un contatto): inserisci una call to action che inviti gli utenti a contattarti.

Il punto di partenza di questa strategia è cercare di capire quali sono i tuoi competitors.

Siti come SEMRush, ad esempio, possono darti una mano a stilare una lista facilmente consultabile.

posizionamento organico SEO - SEMRush

In alternativa puoi sempre affidarti alla ricerca di Google.

In che modo?

Digita all’interno del motore di ricerca una parola chiave che riguarda il tuo business: i risultati che otterrai mostreranno, tra le altre cose, anche un elenco di siti concorrenti.

Una volta effettuato questo passaggio, analizza le pagine web.

Con tutta probabilità troverai dei link rotti, ovvero collegamenti che indirizzano verso una pagina web non più disponibile.

Che fartene di questa informazione?

Semplice, se ti sei accorto della presenza di blog post con link scaduti, puoi sempre contattare i gestori del sito e offrirti come valida alternativa.

A nessuno giova la presenza di link rotti all’interno di un sito web.

Quindi, se possiedi una pagina che può sostituire quella già menzionata, ti basterà girare il tuo link funzionante a chi di dovere e il gioco è fatto.

4. Scova la parola giusta che aumenta il tuo traffico

Una parola per conquistare il tuo pubblico.

Si tratta di trucco curioso messo a punto dal sito Coderwall nell’ambito della sua strategia personale di content marketing.

Pare infatti che l’aggiunta di una sola parola a un titolo già di per sé originale possa incrementare del 59% il traffico verso il tuo sito web.

Certo, il trucco non funziona con una parola qualsiasi.

Per i suoi contenuti, Coderwall ha individuato nella parola “Example” (Esempio) l’effetto magnetico che aumenta in modo significativo il numero di visitatori.

I titoli delle pagine web di Coderwall seguono quindi questo schema: “[TITOLO] (Example)”:

  • A better git log (Example);
  • Marketing Automation of Your Articles For Business (Example);
  • Search Coderwall From Command Line (Example).

Analizza la tua nicchia, sperimenta sui titoli delle pagine e dei blog post. Scova la parola che può farti ottenere gli stessi risultati.

5. Crea dei tool per la tua nicchia di riferimento

Viene chiamato “tool marketing” ed è una strategia così all’avanguardia che risulta ancora quasi sconosciuta.

Eppure creare tool utili alla tua nicchia non può che rivelarsi una mossa vincente.

Di sicuro la strada più facile per ottenere decine, centinaia di backlink verso il tuoi sito.

Puoi creare un tool per qualsiasi cosa. Prova a capire quali strumenti davvero mancano e quali possono servire ai tuoi lettori.

Sonda il terreno, lancia un sondaggio all’interno della tua community e mettiti al lavoro!

Conclusioni

Se vuoi rendere la tua strategia SEO ancora più efficace, il nostro consiglio è quello di affidarti a un’agenzia di consulenza.

In Nextre Digital possiamo studiare una strategia SEO su misura per il tuo sito e aiutarti a scalare velocemente tutte le posizioni della SERP di Google, fino alla prima pagina.

Anzi, no. Fino alle prime posizioni della prima pagina.

Non ci credi?

Verifica tu stesso.

La nostra web agency è prima in Italia su Google con parole chiave come local SEO 2019, preventivo Magento, posizionamento garantito nei motori di ricerca, ecc.

Questo vuol dire che quando gli utenti ricercano queste informazioni su Google trovano noi.

Proprio com’è successo a te.

Vuoi fare lo stesso per la tua attività?

Ti basta contattarci e richiedere il tuo preventivo gratuito tramite il form che trovi in questa pagina.

Daria Costanzo