Applicazioni

Perché promuovere un’app al meglio

Alessandro Aru Apr 12 2022

Stai cercando la strategia giusta per promuovere la tua app? 

Considerando che le app disponibili sui principali app store superano quasi i 5 milioni, hai perfettamente ragione!

Nell’app Store di Apple ci sono attualmente 2,22 milioni di app destinate ai dispositivi iOS mentre, su Google Play Store ne sono disponibili oltre 2,8. Solo nel primo trimestre del 2021, le app compatibili con Android erano 3,48 milioni, un numero in crescita costante, nonostante vengano regolarmente rimossi dagli store i contenuti di minore qualità.

Tra le categorie più scaricate, troviamo i giochi, il business e le app educative ma sono disponibili applicazioni mobili di ogni tipo: viaggi, salute e fitness, cibo, musica, sport e notizie. Chiunque abbia una necessità, può accedere all’app store e scegliere il servizio di cui ha bisogno.

Vuoi acquistare un abito? Oppure ordinare una pizza? 

Puoi farlo attraverso la tua app.

E questo vale anche per i servizi più utili o particolari, come un consulto medico, l’acquisto di abiti usati o la riduzione dello spreco alimentare.

Nell’ultimo anno sono state scaricate circa 230 miliardi di app e le aspettative sono rosee: entro il 2025 si prevede un giro economico di oltre 613 miliardi di dollari proveniente dalle app.

Insomma, il mercato è davvero interessante! 

Ma come ci si distingue in un contesto del genere?

Oltre ad avere creato un’app perfetta, l’unica soluzione è quella di puntare sul marketing delle app mobili e individuare i canali giusti per pubblicizzarla.

In questo articolo ti spiegheremo passo passo quali sono le strategie più efficaci per promuovere un’app. Inoltre ti forniremo degli esempi di successo che noi di Nextre Digital abbiamo applicato su alcune applicazioni.

Iniziamo!

Perché è necessaria una strategia di marketing per la tua app

Come abbiamo visto dalle statistiche, il numero di app disponibili sul mercato è altissimo e questo può costituire un ostacolo per il successo del tuo progetto. 

Immagina di avere un’app che compara prezzi e fornisce i dati aggiornati su sconti e promozioni. L’app è completamente funzionale, ha un design accattivante e offre una user experience ottimale. Insomma l’idea è wow e l’app funziona anche bene.

Ma come fai a convincere gli utenti a scaricare proprio la tua app? Perché dovrebbero preferire la tua proposta?

Lo sviluppo di un’app mobile è un lavoro impegnativo che richiede competenze, impegno e budget. Inserire una app sugli app store senza un lancio adeguato è come introdurre un libro sconosciuto sugli scaffali della Biblioteca Nazionale, sperando che qualcuno lo legga. Purtroppo si tratta di un approccio errato che ti fa solo sprecare risorse preziose.

Conoscendo i dati in anticipo, però, hai la possibilità di organizzarti per tempo e creare un vantaggio competitivo già dalla fase di sviluppo. La promozione di un’app, infatti, deve andare di pari passo al suo sviluppo, iniziando la commercializzazione già allo stadio nascente.

Sebbene possa sembrare azzardato, in realtà, muoversi così in anticipo ha due vantaggi: 

  1. Per prima cosa genera attesa negli utenti che non vedranno l’ora di scoprire cosa hai in serbo per loro.
  2. Inoltre, ti consente di approfondire le richieste dei potenziali clienti e di modellare il progetto in base ai loro desideri.

Una volta effettuato il lancio, poi, la strategia di promozione deve andare avanti. Non dovrai assolutamente lasciare la tua app negli store, in attesa che gli utenti la notino: si tratta di una speranza quasi vana.

A partire da quel momento, sarà necessario porre un’attenzione costante al comportamento degli utenti, assicurandoti che installino l’app e che la utilizzino.  E, soprattutto, che lascino recensioni positive

Quali possono essere delle attività tipo per promuovere un’app

Il successo di un’app è fortemente correlato alle attività di promozione che vengono messe in atto. Un prodotto che funziona sotto tutti i punti di vista ma che non raggiunge il suo target, infatti, ha poco senso e, soprattutto, non produce nessun tipo di risultato.

Nextre Digital è una web agency specializzata nella promozione di prodotti e servizi online. Nel tempo abbiamo avuto modo di impostare strategie di marketing per applicazioni mobili di enorme successo, integrando strumenti di marketing digitale con strumenti di marketing tradizionale:

  • ASO (app store optimization);
  • Social Media;
  • Influencer marketing;
  • Marketing Old School.

L’ottimizzazione della app per gli app store, così come la promozione della app sui social sono attività che non possono essere assolutamente trascurate poiché assicurano visibilità al tuo progetto.

L’influencer marketing permette di entrare in stretto contatto con la tua nicchia di riferimento, mentre il marketing old school ti aiuta a raggiungere un pubblico che non è presente sui social, allargando il tuo raggio d’azione.

Entriamo nel dettaglio di queste attività. 

ASO (app store optimization)

Promozione di un'app nello store

Acronimo di app store optimization, l’ASO è l’ottimizzazione delle app per gli app store. Essa rappresenta uno dei sistemi migliori affinché la app compaia in modo pertinente fra i risultati di ricerca degli utenti all’interno dello store.

Molto simile alla SEO, l’ottimizzazione ASO riguarda diversi aspetti:

  • nome della app, 
  • keyword, 
  • descrizione, 
  • immagini,
  • recensioni.

È sempre consigliato scegliere un nome originale ma che rimanga impresso, in modo che l’utente non abbia difficoltà a ricordarlo.

Anche per quanto riguarda le app, bisogna sempre fare attenzione all’utilizzo delle parole chiave: vanno inserite nel testo affinché la ricerca sia più agevole e corrispondente. In questo caso, l’importante è che non siano in quantità eccessiva e che vengano posizionate in modo pertinente.

La descrizione è un elemento fondamentale per invitare gli utenti a scaricare la app. Deve essere invitante, spiegare bene le caratteristiche della app e saperne trasmettere il valore. Inoltre, va aggiornata costantemente, indicando gli aggiornamenti e le ultime versioni.

L’app va descritta anche attraverso le immagini, così da mostrarne la grafica, le funzionalità più importanti e lo scopo. Si possono aggiungere anche dei video che risultano sempre più coinvolgenti ed esemplificativi.

Avere buone recensioni accresce la fiducia da parte degli utenti e aiuta ad aumentare i download.

Social Media

Promozione di un'app sui social media

I social media possono essere considerati una delle attività digitali più diffuse al mondo: si prevede che entro il 2025 le persone che utilizzano i social network raggiungeranno i 4,41 miliardi. Facebook occupa saldamente la prima posizione ma Instagram, TikTok, Twitter e Snapchat hanno comunque numeri interessanti.

La presenza sui social, quindi, non può assolutamente essere trascurata, sia che avvenga in modo organico che tramite social paid.

Nella fase iniziale, la promozione di una app sui social va ad aumentare la visibilità e a generare attesa negli utenti. Successivamente, invece, si lavora per raggiungere potenziali clienti e favorire la brand awareness.

A livello organico, dopo aver generato i profili o le pagine sui social, bisogna entrare in contatto con il proprio pubblico. La tua attività, quindi, non può limitarsi ad una promozione costante ma deve generare valore, in modo che gli utenti siano invogliati a seguirti.

Pubblicare contenuti significativi, partecipare alle conversazioni sui gruppi e mettersi a disposizione della propria community sono tra le pratiche più consigliate.

La difficoltà di raggiungere il pubblico in modo organico evidenzia l’importanza di inserire nella propria strategia di digital marketing per la promozione dell’app anche la pubblicità a pagamento.

Le ads sui social permettono di raggiungere un target ben profilato, facendo affluire più utenti sulla tua applicazione. 


Influencer Marketing

Promozione di un'app con l'influencer marketing

Rivolgersi ad un influencer per fare promozione è una strategia che, in genere, paga. Si può ricorrere all’Influencer marketing quando l’app è già operativa e presente all’interno degli app store. In questo modo, la persona scelta come testimonial potrà invitare i suoi follower a scaricare l’app e a utilizzarla.

Come si sceglie un influencer?

A seconda del seguito che hanno, gli influencer vengono classificati in:

  • mega influencer (hanno milioni di follower);
  • macro influencer (contano tra i 100 e i 500 mila follower);
  • micro influencer (hanno dai 10 ai 100 mila follower);
  • nano influencer (sono seguiti da un minimo di 1000 persone ad un massimo di 10.000).

In fase iniziale, non tutti possono avere testimonial del calibro della Ferragni, a causa dei cachet altissimi. E non è nemmeno necessario arrivare ad un pubblico così vasto o generico.

L’influencer marketing ha senso soprattutto quando si rivolge ad una nicchia specifica. Per avere successo, quindi, vanno individuati personaggi con un buon seguito all’interno del tuo settore di riferimento.

Una delle ultime tendenze è proprio quella di rivolgersi ai nano influencer, con un numero esiguo di follower ma che hanno tassi di coinvolgimenti molto alti.

Ti occupi di tecnologia? L’influencer adatto, allora, potrebbe essere un esperto di settore. Mentre per un’app di sport potresti ingaggiare un atleta, un allenatore o un influencer posizionato nel settore beauty o fashion.

Marketing old school

Promozione di un'app con il marketing tradizionale

Il digital marketing è la corsia preferenziale per promuovere un’app ma questo non toglie che anche i canali di marketing tradizionale possano aiutarti a raggiungere il tuo target.

La stampa, la televisione, la radio e i cartelloni pubblicitari costituiscono un supporto notevole per contattare più persone, per cui è bene destinare una parte del budget anche a questi media.

Negli ultimi anni, il Marketing Old school è tornato ad avere un ruolo importante nelle strategie di promozione dei brand.

Sfruttare la presenza sui vari media, infatti, ha due effetti principali:

  • rafforza l’azione fatta online;
  • arriva ad un pubblico che non ha una presenza regolare sui social.

È ovvio che la strategia vada studiata al meglio per raggiungere un pubblico ben profilato, tuttavia i risultati arrivano. Rispetto agli ultimi decenni, in cui eravamo quasi sopraffatti dalla pubblicità tradizionale, infatti, c’è molta meno concorrenza e i consumatori non percepiscono più l’invadenza di questo tipo di messaggi.

Per cui, tra le tattiche del marketing tradizionale, bisogna rispolverare in primis la pubblicità sui diversi supporti: tv, radio e stampa. Se hai una sede fisica, invece, ricordati di sponsorizzare la tua app all’interno dello store in modo che i tuoi clienti abbiano voglia di scaricarla.

Se scegli di affiancare il marketing tradizionale al digital marketing, ricordati di utilizzare i vari strumenti in maniera integrata, in modo che ognuno funzioni da solo e di concerto con gli altri.

Quali sono i vantaggi di adottare una strategia di marketing per la tua app

Creare un’app è un progetto ambizioso che richiede enormi sforzi sia dal punto di vista concettuale che economico. Quando si pensa al prezzo di un’app non bisogna solo considerare le spese per la progettazione e lo sviluppo, ma vanno inserite anche le voci relative alla promozione, per non vanificare gli sforzi fatti.  

Perché dovresti adottare una strategia di marketing per la tua app? 

Come per qualsiasi altro prodotto, fisico o digitale, la promozione è alla base del successo di un’app.

Che senso ha creare un prodotto che nessuno conoscerà o utilizzerà mai?

Innanzitutto, quindi, avere una strategia di marketing per la tua app permette di dare visibilità al tuo progetto già dalla fase di sviluppo. Visibilità necessaria affinché la app non scompaia tra le migliaia di applicazioni disponibili sull’app store.

Ma ci sono anche altre ragioni:

  • Motiva le persone a scaricare la app: con una strategia multichannel si raggiunge qualsiasi tipo di utente, incoraggiandolo e motivandolo a scaricare l’app.
  • Promuove la app in modo personalizzato: ogni app offre molteplici servizi che, spesso, gli utenti ignorano in larga parte. Profilando bene il target è possibile creare differenti campagne, con messaggi specifici a seconda delle preferenze degli utenti. 
  • Aumenta la fiducia nel brand: grazie alle applicazioni mobili, i brand possono semplificare il rapporto con i loro clienti, favorendo una comunicazione più immediata ed efficace. Sapere che hanno a disposizione una soluzione del genere fa sentire i clienti più vicini al brand, aumentando la brand awareness.
  • Ti fornisce informazioni sui tuoi concorrenti: la grande disponibilità di app ti aiuta ad avere un quadro più preciso dei tuoi concorrenti. Analizzando le proposte degli altri potrai implementare la tua app e fornire un maggior numero di funzionalità ai tuoi clienti.

Scopriamo come promuovere con successo la tua app.

Perché scegliere Nextre Digital

Nextre Digital si occupa da oltre 15 anni dello sviluppo di app Android e della creazione di app iOS, oltre alla progettazione di strategie di marketing digitale. Abbiamo un team specializzato nel web marketing, formato da esperti SEO, copywriter, web strategist, social media manager, web designer e grafici, capaci di creare campagne mirate per ogni tipo di prodotto. 

La promozione delle app è una delle attività in cui ci distinguiamo, grazie a strategie costruite su misura per i nostri clienti. 

In questo articolo abbiamo descritto alcuni degli strumenti che abbiamo utilizzato con maggior successo per incoraggiare gli utenti a scaricare un’app. Ma ogni progetto ha le sue peculiarità, così come ogni settore e ogni cliente. Per questo motivo, prima di avviare qualsiasi tipo di strategia, analizziamo a fondo tutti gli aspetti del progetto e sviluppiamo una strategia di promozione unica.Se vuoi che gli utenti conoscano il valore del tuo progetto e scelgano proprio la tua app, contattaci! Ti aiuteremo a promuovere la tua app al meglio.

Richiedi informazioni

Il nostro blog