Lead generation funnel: perché dovresti integrarlo nella tua strategia di web marketing - Nextre Digital

Lead generation funnel: perché dovresti integrarlo nella tua strategia di web marketing

L’acquisizione di nuovi clienti è un’attività fondamentale per la sopravvivenza di un’azienda. In questo articolo vogliamo spiegarti come un funnel per la lead generation può aiutarti a farlo.

Qual è il tuo livello di acquisizione? Hai difficoltà a intercettare clienti veramente interessati ai tuoi prodotti e servizi?

Non preoccuparti, questo è un problema piuttosto comune tra le attività che non hanno ancora integrato un funnel di lead generation nella propria strategia di web marketing.

Le imprese si stanno lentamente adattando alle nuove abitudini d’acquisto dei consumatori e iniziano a rivolgersi sempre più spesso ad agenzie specializzate per creare un funnel personalizzato e in grado di generare lead.

Noi di Nextre Digital siamo un’agenzia di Milano specializzata in lead generation e stiamo per svelarti i nostri segreti riguardo alle migliori strategie volte a generare contatti.

Come il nuovo processo d’acquisto ha cambiato il modo di fare lead generation

lead generation funnel

I consumatori di oggi sono molto più consapevoli rispetto al passato. Quando si tratta di fare acquisti online, gli utenti spesso ignorano gli annunci pubblicitari e preferiscono i risultati organici.

I consumatori hanno accesso a sempre più informazioni e stanno diventando meno influenzabili dalle tecniche di marketing old school.

In che modo un funnel di lead generation può aiutare la tua strategia di web marketing?

La maggioranza dei processi d’acquisto inizia con una ricerca online.

Gli utenti vogliono informarsi prima di acquistare un prodotto.

Un funnel incentrato sulla lead generation costituisce un processo di marketing volto a costruire una relazione con l’utente che ha visitato il tuo sito e accompagnarlo in modo graduale verso l’acquisto.

Gli stadi di un funnel di lead generation

Abbiamo ribadito l’importanza dell’integrazione di un funnel di lead generation nella tua strategia, ora non ci resta che vedere come questo processo di web marketing funzioni.

Un funnel di lead genetation è uno strumento fondamentale per riuscire a intercettare più lead.

Lo scopo di questo strumento di marketing è quello di generare, coinvolgere e guidare (verso l’acquisto) i lead acquisiti dal tuo sito web.

Il funnel si suddivde in 3 fasi facilmente identificabili:

  1. ToFu;
  2. MoFu;
  3. BoFu.
lead generation funnel - fasi

ToFu

No, non stiamo parlando del celebre panetto di soia.

Si tratta della prima fase di un funnel di lead generation. Infatti, in questo caso, ToFu indica “Top of the Funnel”.

Questa fase del processo di marketing consiste nel raccogliere informazioni riguardo ai contatti generati, senza però provare a vendere direttamente i tuoi prodotti.

I contatti acquisiti durante questa fase iniziale, infatti, non sono ancora pronti per passare all’acquisto.

MoFu

Una volta che il contatto è stato acquisito, si passa alla fase MoFu.

In cosa consiste il Middle of the Funnel (MoFu)?

In questo passaggio i contatti generati vengono “coltivati”, cioè si cerca di educarli all’acquisto.

Si tratta della fase di passaggio tra acquisizione del contatto e acquisto, durante la quale dovrai trasmettere al cliente tutte le tue qualità e motivarlo alla transazione.

Durante questa fase dovrai costruire una relazione con i contatti acquisiti.

Come si costruisce una relazione con i contatti?

La prima cosa da fare è porsi due domande:

  1. Da dove provengono i miei lead?
  2. Quali sono i miei obiettivi di marketing?

I contenuti del MoFu devono essere studiati appositamente per guidare i tuoi contatti attraverso il buyer’s journey.

BoFu

Una volta acquisiti i tuoi contatti attraverso il ToFu, e aver creato una relazione con essi tramite i contenuti del MoFu, puoi passare al BoFu.

Questa fase costituisce il punto d’arrivo. Il BoFu, infatti, sta per Bottom of The Funnel.

Dovrai guidare i lead che hanno costruito una relazione con il tuo brand verso la fase di acquisto.

Spesso in questa fase, per promuovere l’acquisto e dimostrare la validità dei tuoi prodotti e servizi, viene proposta una prova gratuita.

Alcuni esempi di contenuti per la fase BoFu?

  • Una prova gratuita;
  • Una Demo;
  • Consultazioni;
  • Sconti e Coupon.

Ora che hai capito come funziona, non ci resta che spiegarti la formula giusta per il tuo funnel marketing.

Le 6 fasi di un funnel di lead generation

Ora che sai come i contatti acquisiti si muovono attraverso le tre fasi del funnel, devi capire come si crea.

1. Pianificazione

La prima fase consiste nello stabilire in che modo generare, coltivare e infine condurre all’acquisto i lead.

Dovrai abbozzare un buyer’s journey del tuo cliente tipo e stabilire quali siano le fasi più importanti che ti aiuteranno a capire chi possa essere considerato un lead qualificato.

Una volta stabilito chi sia il tuo cliente tipo dovrai capire come catturare la sua attenzione e accompagnarlo gradualmente verso il funnel di vendita.

2. Educazione

Creare contenuti che educhino gli utenti e che contribuiscano ad accrescere la credibilità del tuo brand è fondamentale per mantenere alto l’interesse della tua audience.

lead generation funnel - acquisizione contatti

Nell’esempio qui sopra, il sito web offre la possibilità di ricevere contenuti esclusivi in cambio di un contatto email.

Questo è un modo efficace per migliorare la credibilità del tuo brand.

Puoi fare content marketing solo dal tuo sito? Ovviamente no.

Gli acquirenti fanno sempre più spesso uso dei social media quando si tratta di prendere una decisione per fare un acquisto.

Come puoi sfruttare questa tendenza a tuo vantaggio?

Esistono vari modi per fare social media marketing, ad esempio puoi creare dei sondaggi per conoscere meglio il tuo pubblico oppure condividere contenuti di qualità che promuovano il tuo brand.

Fare lead generation significa interagire con la propria audience. Se i tuoi potenziali clienti usano abitualmente i social media, assicurati di essere presente su queste piattaforme.

3. Cattura

Una volta creati i contenuti adatti per attrarre e coinvolgere i visitatori, sarà il momento di convertire gli utenti in lead.

Raccogli più informazioni possibili dai tuoi utenti, per farlo puoi utilizare:

  • Landing pages;
  • Contenuti interattivi;
  • Call To Action.
lead generation funnel - landing page

4. Qualificazione

Come abbiamo già visto, i lead generati, nella maggior parte dei casi, non sono pronti a effettuare un acquisto immediato.

Per questo dovrai abilmente accompagnare in modo graduale i lead acquisiti lungo il processo di vendita e capire in quale momento sia opportuno chiudere la vendita.

Cercare di chiudere una vendita prematuramente può rivelarsi molto controproducente e potresti perdere il lead generato.

Durante le varie fasi del funnel gli utenti possono essere classificati in specifiche categorie, che ti aiuteranno a riconoscere chi è pronto ad acquistare e chi non lo è.

  • Prospects: sono gli utenti che corrispondono all’identikit del tuo utente medio (riuscire a determinare se un visitatore è un prospect ti farà risparmiare tempo);
  • Lead: un lead è un prospect che ha iniziato ad avere un certo buying behavior;
  • MQLs: Marketing Qualified Leads, sono i leads che hanno espresso interesse per l’acquisto dei tuoi prodotti o servizi;
  • SQLs: Sales Qualified Leads, cioè i leads che sono passati attraverso il tuo processo di marketing e ora sono pronti a effettuare l’acquisto.

5. Lead nurturing

lead generation funnel - lead nurturing

Nell’accompagnare i tuoi nuovi lead lungo il processo di vendita dovrai fare lead nurturing e “coltivare” i contatti generati.

Cosa si intende con “lead nurturing”?

Essenzialmente dovrai fare in modo di mantenere alto l’interesse del lead generato e fornire materiali e informazioni utili che ti aiutino a creare una relazione stabile e duratura con esso.

La coltivazione è una fase importante del lead generation funnel, che ti permette di aumentare le tue chance di concludere una vendita.

6. Conversione

Non ti resta che capire quando il lead sia pronto all’acquisto.

Durante le fasi precedenti il contatto generato avrà dimostrato interesse verso i tuoi prodotti e servizi, non ti resta che farglieli acquistare.

L’invito all’acquisto si deve basare sui dati precedentemente raccolti durante il funnel.

Una volta raccolte abbastanza informazioni, come ad esempio budget, abitudini d’acquisto e interessi, potrai invitare il lead ad acquistare il prodotto perfetto per lui.

Sei pronto a creare il tuo funnel di lead generation?

Ora conosci i nostri migliori consigli per creare il tuo funnel di lead generation.

Tuttavia, riuscire a trovare la formula giusta per il successo del tuo business non sarà un’impresa semplice.

Per essere certo di iniziare nel modo giusto puoi rivolgerti a un’agenzia specializzata.

Compilando il form di contatto presente in questa pagina puoi richiedere una consulenza gratuita per la tua azienda.

Cosa possiamo fare per te?

Nextre Digital metterà a tua disposizione un team di esperti per aiutarti a elaborare e mettere in atto una strategia di funnel marketing per permetterti di generare lead realmente interessati ai tuoi servizi.

Lorenza Zanetti

Studentessa, viaggiatrice e bevitrice di caffè professionista. A volte scrivo qualcosa.