Come fare lead generation su Facebook per aumentare i contatti - Nextre Digital

Come fare lead generation su Facebook per aumentare i contatti

Credi che una campagna di lead generation su Facebook sia fondamentale per la tua attività?

Senza dubbio la risposta è sì.

Se vuoi incrementare il tuo business, ottenendo liste di contatti di valore sempre aggiornate, la lead generation è lo strumento che fa per te.

E ti diremo di più.

Facebook, con i suoi 2,5 miliardi di utenti attivi ogni giorno, è il social network migliore per una campagna di lead generation.

Se sei atterrato su questo articolo, molto probabilmente è perché sei confuso e non sai da che parte iniziare per implementare la tua campagna.

Ti sei informato sul web, ma la notevole quantità di informazioni ti ha creato ulteriore confusione? Magari hai provato tu stesso ad impostare una campagna di lead generation, dando il massimo in termini di tempo e risorse, ma non sei riuscito ad ottenere alcun risultato?

Forse adesso sei scoraggiato e pensi che la lead generation non faccia per te e la tua attività.

Vogliamo rassicurarti subito: la lead generation, se effettuata correttamente, è uno strumento di valore per qualsiasi azienda che voglia allargare la sua lista di potenziali clienti.

E quindi sì, anche per la tua.

Noi siamo qui perché vogliamo aiutarti ad aumentare i tuoi contatti e, di conseguenza, le tue conversioni.

In questo articolo ti spiegheremo come fare lead generation su Facebook per far crescere il fatturato aziendale.

Cominciamo subito!

Cos’è la lead generation?

Abbiamo parlato di lead. Ma cos’è un lead?

Un lead è una persona che ha mostrato interesse verso un tuo prodotto o servizio.

La lead generation è quell’attività attraverso la quale attrai gli utenti e li induci a fornirti alcune informazioni di contatto.

Per poterlo fare esistono molti modi diversi, tuttavia Facebook ha previsto la possibilità di creare una campagna proprio per raggiungere questo obiettivo.

Come mai? Perché raccogliere lead è fondamentale per un’azienda che intende aumentare le proprie vendite. Nuovi potenziali clienti implicano possibilità di ulteriori guadagni!

Come funziona?

La raccolta dei lead avviene generalmente attraverso un modulo di contatto in cui si invitano le persone a lasciare le informazioni di contatto. La tipologia di dato viene scelta a priori dall’azienda stessa che intende fare lead generation.

Giusto per fare qualche esempio, un lead può essere un indirizzo e-mail oppure un numero di telefono.

Il modulo di contatto può essere sia posizionato sul proprio sito web per fare lead generation direttamente in quel luogo, oppure è possibile creare delle campagne sui social media.

Questo secondo caso è quello che studieremo oggi.

Perché fare lead generation?

lead generation su facebook

Abbiamo detto che la lead generation è molto importante per la crescita di un’azienda. Ma in quale modo un semplice contatto può portare ad accrescere le vendite?

Il processo di acquisto è cambiato molto nel tempo. Se prima le persone si recavano in negozio con le idee abbastanza precise di ciò che volevano acquistare e concludevano la vendita, oggi la realtà dei fatti è molto diversa.

Nel mondo digitale all’interno del quale ci troviamo, le persone navigano in rete e acquisiscono quante più informazioni sia sulle aziende che sui prodotti o servizi venduti. Solo in un secondo momento passeranno ad un eventuale acquisto.

Raccogliere contatti è molto importante perché questi possono essere utilizzati dall’azienda per attività di marketing come l’invio di newsletter con offerte personalizzate.

Come creare una campagna di lead generation su Facebook

lead generation su facebook

Una campagna di lead generation su Facebook è sostanzialmente una forma di sponsorizzazione e rientra all’interno delle attività a pagamento che puoi svolgere sul social media.

Grazie a questa possibilità, puoi creare un modulo di contatto attraverso il quale ottenere le informazioni degli utenti di cui ha bisogno il team di marketing e, allo stesso tempo, puoi anche sfruttare questa opportunità per chiedere il consenso a rimanere in contatto.

Inoltre, una delle caratteristiche più innovative dei moduli di contatto di Facebook è la loro adattabilità ai dispositivi mobili. Secondo una ricerca di Statista, il 98% degli utenti attivi accede a Facebook tramite qualsiasi tipo di cellulare.

Infine, Facebook permette di scaricare i dati in file .CSV ordinati e pronti all’utilizzo in azienda.

Ora vediamo come impostare una campagna di lead generation su Facebook in ogni sua parte.

Scegli un’offerta per il tuo annuncio

Le informazioni di contatto non sono un dato che gli utenti lasciano a cuor leggero perché, a differenza del proprio contatto Facebook che è pubblico, si tratta di dati personali e sensibili.

Quindi come fare per ottenerli? Devi essere tu a fornire valore agli utenti per primo.

Per fare questo devi impostare un’offerta allettante all’interno della tua campagna di lead generation. Hai bisogno di qualche spunto? Le idee sono infinite, vediamone qualcuna vincente:

  • richiesta di informazioni su un’offerta speciale;
  • iscrizione alla newsletter;
  • concorsi o sondaggi;
  • iscrizione ad un webinar;
  • richiesta di preventivo;
  • pre-ordine in vista del lancio di un prodotto o servizio

Le soluzioni sono veramente infinite, ma ricorda che non puoi esimerti dall’inserimento di questo gancio, perché è in grado di attrarre l’attenzione degli utenti ed indurli a lasciarti le loro informazioni personali.

Decidi quali informazioni chiedere

Per lanciare la tua campagna di lead generation su Facebook bisogna aver prima creato un modulo di generazione contatti direttamente tramite il social network.

Le campagne di lead generation hanno lo scopo di fare le domande “giuste” ai consumatori, così da riuscire a ottenere i risultati migliori.

Ma ricorda, è importante inserire solo le domande necessarie per ottenere le risposte che desideri, senza stancare l’utente e farlo desistere. Su Facebook puoi aggiungere fino a 15 domande personalizzate.

Vengono messe a disposizione differenti tipologie di domande:

  • A risposta breve: l’utente scrive la sua risposta;
  • A scelta multipla: scriverai delle risposte già impostate in precedenza e l’utente dovrà sceglierne una;
  • Con il condizionale: verrà caricato un determinato file che si occuperà di organizzare delle risposte dinamiche in relazione alle precedenti;
  • Con la programmazione dell’appuntamento per l’utente secondo gli orari da lui stabiliti: è possibile creare anche un messaggio personalizzato per comunicare, ad esempio, l’avvenuta conferma.

A questo punto deve essere creata una cosiddetta “thank you page”, cioè una pagina di ringraziamento, in cui è possibile personalizzare il messaggio e le informazioni da mostrare all’utente una volta inviato il form compilato.

lead generation su facebook

Qual è il prossimo step?

Lanciare la tua campagna di lead generation su Facebook.

Crea il tuo annuncio

Ci siamo, ora è il momento di creare l’annuncio vero e proprio. Per farlo hai bisogno di avere a disposizione alcuni elementi.

Premettiamo che, attraverso la campagna di lead generation su Facebook, procedi alla raccolta di dati sensibili. Sulla base di quanto stabilito dal GDPR, è molto importante che tu inserisca il link che rimanda alla pagina dove è possibile leggere l’informativa privacy riguardante la tua azienda.

Dopodiché, avrai bisogno di:

  • immagine o video;
  • testo;
  • informazioni che vuoi richiedere;
  • target di riferimento.

Ora puoi partire!

Campagna

Puoi avviare la tua campagna di lead generation direttamente dal Business Manager di Facebook andando nella sezione Gestione inserzioni e, successivamente, in Crea Campagna. Tra i diversi obiettivi è ben segnalato anche quello di Generazione di contatti.

Sotto al nome dell’obiettivo ti fornisce anche una breve descrizione di cosa otterrai con questa campagna e potrai inserire un nome specifico per identificarla in mezzo a tutte le altre.

Set di annunci

Dopo aver creato la campagna principale, inizi a lavorare sul set di annunci. Inizialmente ti verrà chiesto se vuoi effettuare test A/B e se vuoi ottimizzare il budget della tua campagna.

Anche al gruppo di annunci puoi fornire dei nomi specifici per riuscire a riconoscerli e ti consigliamo di farlo.

Molto importante è selezionare la pagina Facebook sulla quale vuoi raccogliere i tuoi lead.

Dopodiché, devi inserire il budget che intendi utilizzare per questa campagna e selezionare il periodo temporale sul quale deve essere spalmato. Puoi scegliere fra budget giornaliero o budget totale, selezionare una data di inizio e anche una fine se sai già per quanti giorni vuoi far durare la campagna.

Pubblico

Eccoci ad uno dei passaggi più spinosi dell’impostazione di una campagna di lead generation su Facebook: l’identificazione del pubblico.

La prima scelta che puoi fare è quella di selezionare viaggiatori potenziali, ma ti consigliamo di spuntarla solo se rispecchia la tua nicchia di mercato.

A questo punto puoi decidere se creare un nuovo pubblico oppure utilizzarne uno già salvato da precedenti campagne. Per la creazione di un nuovo pubblico devi stabilire:

  • luoghi;
  • età;
  • genere;
  • targetizzazione dettagliata inserendo dati demografici, interessi o comportamenti;
  • lingue;
  • connessioni (ad es., persone a cui piace la tua pagina oppure escludi persone a cui piace la tua pagina).

Dopo aver creato il pubblico, se sei soddisfatto, puoi anche decidere di salvarlo per poterlo usare successivamente.

Creatività

A questo punto, la piattaforma ti chiederà se desideri collegare la pagina Instagram per mostrare la tua inserzione anche su quel social media.

Dopodiché, puoi passare alla parte creativa dell’annuncio, selezionando i contenuti multimediali, testo e destinazione per la tua inserzione. Puoi anche personalizzare i tuoi contenuti multimediali e il testo per ogni posizionamento fino a 10.

Video e immagini

Per l’elemento visivo del tuo annuncio puoi scegliere di inserire un’immagine singola, un video oppure un carosello, ossia una sequenza di immagini.

Ricorda che le immagini devono essere file JPG o PNG e devi stare attento anche al formato. I rapporti corretti sono 9:16 e 16:9.

Poi devi inserire il testo principale e puoi aggiungere anche un titolo e una descrizione. Fai attenzione alla loro lunghezza per fare in modo che il testo non venga tagliato. Puoi anche inserire un link opzionale.

CTA

Ogni modulo di contatto deve terminare con una CTA, ossia la call to action. Questa è la chiamata all’azione necessaria affinché l’utente ti consegni definitivamente i propri dati.

Si tratta di un bottone con un’azione particolare richiesta. Facebook propone:

  • Richiedi subito
  • Prenota subito
  • Scarica
  • Ricevi l’offerta
  • Richiedi un preventivo
  • Scopri di più
  • Iscriviti
  • Attiva iscrizione
lead generation su facebook

Modulo di contatto

Finalmente arriviamo alla parte vera e propria che contraddistingue la tua campagna di lead generation su Facebook da tutte le altre inserzioni: la creazione del modulo interattivo.

Cliccando su Crea modulo per l’acquisizione di contatti si aprirà una schermata dove puoi costruire il tuo modulo e visualizzare in anteprima l’aspetto che avrà quando gli utenti lo apriranno.

Qui puoi selezionare:

  • Tipo di modulo: personalizza il modulo a seconda dell’obiettivo della tua campagna e le opzioni che selezioni possono incidere sul volume degli invii e sul costo per contatto acquisito. Le opzioni sono Volume maggiore e Intenzione più elevata;
  • Presentazione (facoltativo): qui puoi inserire titolo, immagine e layout (elenco puntato o paragrafo);
  • Domande: puoi aggiungere le domande personalizzate (risposta breve/scelta multipla/condizionale/richiesta di appuntamento) e selezionare il tipo di informazioni di cui hai bisogno (a scelta: email, nome, nonché varie informazioni di contatto, informazioni sull’utente, domande relative alle informazioni demografiche, informazioni sul lavoro, numero di documento d’identità nazionale);
  • Normativa sulla privacy: qui devi includere il link alla normativa sulla privacy della tua azienda che verrà visualizzata insieme all’informativa sulla privacy predefinita di Facebook e dovrai inserire testo del link, URL del link e aggiungere eventualmente un disclaimer personalizzato;
  • Schermata di ringraziamento: puoi personalizzare la thank you page inserendo titolo, descrizione, tipo di pulsante, testo del pulsante e link al sito web.

Quando hai finito puoi fare click su Salva per tornare a modificarlo in un secondo momento, oppure su Fine se hai terminato la creazione del modulo.

Dati da raccogliere

Ora puoi lanciare la tua campagna ed iniziare a raccogliere finalmente i tuoi dati. Questi ultimi verranno salvati in diversi formati che potrai successivamente scaricare per poterli analizzare a livello aziendale ed impiegarli in campagne di marketing complementari.

Analizza i dati con un software CRM

Ogni azienda dovrebbe avere un CRM per la corretta gestione dei propri dati. Se hai integrato i lead con il tuo CRM, li riceverai direttamente sul sistema.

Altrimenti puoi tranquillamente scaricare il file .CSV dal Business Manager e visualizzare i dati a mano.

Facebook stesso ti consente di agganciare uno dei tanti sistemi di e-mail e CRM che supporta come, ad esempio, MailChimp o Salesforce.

Conclusioni

Se anche tu vuoi guadagnare più lead e ottenere maggiori conversioni grazie alla potenza della lead generation su Facebook, Nextre Digital può aiutarti.

Analizzando il tuo mercato di riferimento, i clienti ideali e i competitor, ci occuperemo di pianificare la strategia più adeguata alla tua azienda.

Raccontaci gli obiettivi che desideri raggiungere per la tua campagna di lead generation: il nostro scopo è quello di soddisfare al meglio ogni tua esigenza, fornendoti la soluzione migliore.

Se hai apprezzato il nostro articolo o hai ancora dei dubbi su come facciamo lead generation su Facebook, puoi contattarci tramite l’apposito form presente sulla pagina.

Eleonora Truzzi

Sono web writer e mi diverto a scrivere di tutto ciò che mi appassiona. Dopo la laurea in Giurisprudenza ho ritrovato il mio amore per le parole. Ora mi dedico alla continua scoperta di nuovi angoli di mondo perchè mi aiuta ad andare oltre i miei limiti, ad allargare i miei orizzonti e ad essere grata della vita.