Come usare correttamente gli hashtag su Instagram - Nextre Digital

Come usare correttamente gli hashtag su Instagram

Come già saprai, gli hashtag sono fondamentali per aumentare il numero dei tuoi follower su Instagram.

Gli hashtag sono delle etichette tematiche fondamentali per:

  • classificare le immagini;
  • aumentare le visualizzazioni dei post e del profilo;
  • far crescere il numero delle interazioni;
  • raggiungere un target interessato e ampio

Hai creato un profilo Instagram ma non sai come usare al meglio gli hashtag?

Se utilizzati con una buona strategia, possono portare a una crescita esponenziale del tuo profilo. Ma spesso questo non accade!

Molti instagrammer, infatti, li utilizzano in modo scorretto o addirittura ne fanno a meno, penalizzando il proprio profilo.

Sfruttare al meglio l’algoritmo di Instagram non è affatto facile.

Per questo motivo è importante capire a cosa servono, come utilizzarli e quali vantaggi possono portare.

Entriamo nel dettaglio!

Cosa sono gli hashtag

fare la differenza su instagram grazie agli hashtag

Come abbiamo anticipato, gli hashtag sono delle etichette tematiche, utilizzate sui social network come Instagram e Twitter, per classificare il materiale che viene pubblicato. Sui social media, infatti, vengono inseriti quotidianamente milioni di post e, senza una classificazione, sarebbe impossibile rintracciare tutti i topic.

La loro funzione, quindi, è quella di aiutare gli utenti nella ricerca di post, immagini e video.

Come funzionano?

Quando inserisci un hashtag in una didascalia, stai classificando la tua foto o il post secondo una determinata categoria. In questo modo, se una persona andrà a cercare la parola che hai inserito, il tuo post comparirà tra i risultati di ricerca per quello specifico argomento.

Utilizzare gli hashtag in modo corretto è un sistema per classificare il materiale e semplificare la ricerca agli utenti.

Per questo motivo devi sempre cercare di utilizzare il maggior numero di hashtag pertinenti con l’immagine che stai pubblicando. I social infatti tendono a penalizzare un utilizzo inappropriato degli hashtag, non mostrando i post tra i risultati di ricerca. 

Ora che abbiamo chiarito cosa sono gli hashtag e a cosa servono, vediamo perché è necessario utilizzarli.

Perché su Instagram fanno la differenza?

Instagram è un social e per utilizzarlo al meglio e sfruttare le sue potenzialità devi creare interazione.

Gli hashtag sono uno strumento potente per portare le persone sul tuo profilo o sulla tua pagina ma devi utilizzarli bene.

Etichettando al meglio i tuoi contenuti con hashtag pertinenti potrai:

  • aumentare la portata dei tuoi post e raggiungere un pubblico più vasto;
  • ottenere like e conversioni;
  • rintracciare facilmente e monitorare le discussioni che ti interessano;
  • creare e rafforzare la tua brand identity;
  • favorire la diffusione dei tuoi eventi;
  • coinvolgere il tuo pubblico a interagire con te e a condividere i tuoi post e le tue iniziative.

Inserendo gli hashtag ogni volta che effettui una pubblicazione su Instagram, infatti, puoi intercettare gli utenti che eseguono una determinata ricerca e portarli sul tuo profilo.

Puoi anche decidere di non utilizzare hashtag. Ma sappi che i tuoi post ne risentiranno in termini di visibilità e portata. Questo tipo di scelta non è adatta a chi gestisce un profilo pubblico e ha interesse a far aumentare il numero dei suoi follower. Un post senza hashtag è adatto ad un profilo privato.

Utilizzare gli hashtag nei post, difatti, è il modo migliore per raggiungere il proprio pubblico e farsi trovare da altri utenti.

Aumentare la portata dei tuoi post significa: coinvolgimento, follower, potenziali clienti.

Ricordati che, per aumentare il traffico e creare engagement, è necessario avere un profilo pubblico. Infatti, solo in questo modo, gli utenti potranno seguirti liberamente e mettere like alle foto che pubblichi.

Identificano il brand

gli hashtag identificano il brand

Gli hashtag giusti possono aiutarti a dare una personalità precisa al tuo brand.

Una buona strategia può esserti utile per raggiungere follower e potenziali clienti, comunicando nel modo migliore le caratteristiche del tuo brand e della tua azienda.

Nello scegliere gli hashtag, quindi, cerca di descrivere le tue caratteristiche distintive.

Puoi anche provare a creare un hashtag su Instagram che descriva in modo simpatico, ironico e divertente la tua azienda. L’importante è che rispetti il tono di voce del tuo brand.

Raggiungono potenziali clienti

raggiungere clienti con gli hashtag su instagram

L’utilizzo di hashtag generici è funzionale ad ampliare la base dei potenziali clienti. Il loro svantaggio è che hanno un ciclo di vita breve, poiché vengono velocemente sostituiti.

Gli hashtag di nicchia, viceversa, hanno un ciclo di vita più lungo ma raggiungono meno utenti. Il loro vantaggio è che si rivolgono ad un pubblico specifico e potenzialmente più interessato ad un determinato topic. Nel lungo periodo, però, possono raggiungere un pubblico più ampio.

Invogliano alla condivisione

invogliare alla condivisione con gli hashtag su instagram

Alcuni hashtag riescono ad assumere un andamento virale, raggiungendo un vasto bacino di utenti.

Questa caratteristica è tipica dei local hashtag che coinvolgono in particolare due tipi di persone: i turisti che viaggiano in una determinata località e chi vi risiede, divenendo una risorsa preziosa per le attività locali.

Questi hashtag hanno un forte appeal e sfruttano il campanilismo e l’interesse dei turisti.

Utilizza i local hashtag in modo coerente con il tuo contenuto, diversificandoli per ogni post.

Come si usano gli hashtag?

Come avrai capito, gli hashtag sono uno strumento fondamentale per far crescere il tuo profilo Instagram.

Per avere successo, però, il segreto è di utilizzarli al meglio e posizionarli da vero professionista. Ecco i nostri 5 consigli su come usare gli hashtag su Instagram:

  1. Quando devo inserire gli hashtag? Se il tuo obiettivo è che il tuo contenuto venga visto da più persone possibili, la risposta è: sempre!
  2. Quanti hashtag inserisco? Da 5 a 10, l’importante è che siano pertinenti con il tuo contenuto.
  3. Come scelgo gli hashtag da inserire? In generale, scegli hashtag inerenti alla tua attività, preferendo quelli di nicchia. Evita di utilizzare troppo spesso gli stessi hashtag.
  4. Dove dovrei inserire gli hashtag? Puoi inserirli nella didascalia o nel primo commento.
  5. E le storie di instagram? Puoi inserire gli hashtag anche nelle Instagram stories. Massimo 10!

Tipologie di hashtag

tipologie differenti di hashtag

Ogni hashtag riesce a raggiungere una tipologia differente di pubblico. Per impostare la tua strategia al meglio è necessario che tu conosca che tipi di hashtag esistono e chi possono raggiungere.

Una prima macro distinzione è tra:

  • hashtag della community;
  • branded hashtag;

I community hashtag includono tutte le parole che si riferiscono ad un determinato argomento o settore. Sono utilissimi per raggiungere un pubblico ben profilato e interessato. Servono per far crescere la tua community in modo molto specifico.

Per raggiungere la tua community attraverso i post aggiungi sempre questi tipi di hashtag:

  • quelli che si riferiscono al prodotto o servizio della foto;
  • che identificano la tua nicchia e il settore in cui operi;
  • che nominano le community di riferimento nel settore;
  • hashtag con acronimi ed emoji;
  • hashtag ideati per occasioni speciali, eventi, serie o stagioni;
  • quelli di posizione;
  • hashtag riferiti al giorno della settimana;
  • quelli relativi alla tua attività.

I branded hashtag servono per collegarti con i tuoi follower. Costituiscono un filo diretto tra il tuo marchio e il pubblico. Sono molto utili per capire che tipo di contenuti vengono creati e condivisi a proposito del tuo brand.

Possono essere legati a:

  • nome della tua azienda;
  • nome del prodotto;
  • titolo della campagna a cui si riferiscono;
  • slogan relativo alla tua marca;
  • la tua brand identity.

Il modo migliore per avere un ritorno dagli hashtag legati al marchio è invitare i tuoi follower a utilizzarli nei loro post e nello loro stories. 

Creare un hashtag su Instagram è molto utile per eventi specifici e serve per:

  • lanciare nuovi prodotti o servizi;
  • individuare informazioni che riguardano gli eventi;
  • mettere in risalto le collaborazioni.

Come scegliere i migliori

Se pensi che i migliori hashtag siano quelli più popolari o quelli più utilizzati, sei sulla strada sbagliata!

Per scegliere la giusta sequenza di hashtag devi fare un buon mix tra hashtag di nicchia e hashtag più popolari.

Innanzitutto tieni a mente che:

  • gli hashtag popolari sono quelli che superano i 5 milioni di condivisioni;
  • seguono gli hashtag semi popolari che vanno dalle 500 mila condivisioni fino a 5 milioni;
  • infine ci sono gli hashtag meno popolari che vanno dalle 100 mila alle 500 mila condivisioni.

Utilizzando gli hashtag popolari difficilmente potrai avere una buona visibilità. La soluzione migliore è scegliere un hashtag con una concorrenza inferiore e quindi meno popolare. In questo modo riuscirai a finire nella Top Post dell’hashtag e a rimanerci per un tempo maggiore. Utilizzando questa strategia, man mano riuscirai a posizionarti tra gli hashtag recenti delle categorie popolari e semi popolari.

Un giusto mix dei tre tipi di hashtag riuscirà a farti avere il numero di interazioni necessarie per salire tra i top post delle altre categorie.

Sembra complicato, lo sappiamo! Ma con un’attenzione agli insight e una buona strategia non sarà difficile raggiungere la pagina popular!

Per individuare gli hashtag di instagram più pertinenti al tuo settore puoi lavorare in questo modo:

  • Studia il tuo pubblico! Scopri gli hashtag che utilizzano i tuoi follower e quali sono i loro criteri nella scelta delle parole chiave. Tra quelle che individui, seleziona gli hashtag che ritieni più pertinenti alla tua immagine e al tuo brand.
  • Dai un’occhiata agli hashtag della concorrenza. In questo modo ti renderai conto di cosa cercano i clienti e potrai prendere spunto da loro per inserire nuovi hashtag tra i tuoi.
  • Scopri chi sono gli influencer di Instagram rilevanti per il tuo pubblico di riferimento. Potrai capire in che modo interagiscono con i loro follower e quali sono gli hashtag più interessanti per quel tipo di pubblico.
  • Cerca hashtag e argomenti correlati. Per farlo puoi semplicemente inserire il tuo hashtag nella barra di ricerca di Instagram e cercare i tag correlati.
  • Usa le app che hanno la funzione “suggerimenti di hashtag”. Later, ad esempio, ti fornisce suggerimenti su hashtag pertinenti da inserire nelle tue didascalie.

Ora che sai come selezionare gli hashtag, vediamo quanti ne puoi utilizzare.

Quanti hashtag usare

Se ti stai chiedendo quale sia il numero di hashtag da utilizzare, sappi che la formula perfetta non esiste!

Instagram ti permette di inserire 30 hashtag in ogni didascalia. Ma tu puoi decidere se sfruttare o meno questa possibilità. Alcuni esperti consigliano di non inserirli tutti, altri di utilizzarne al massimo 5 o 10.

In realtà solo analizzando gli insight e vedendo l’andamento della tua pagina puoi renderti conto di quale sia il numero giusto.

Ricordati però, che se hai bisogno di portare follower sul tuo profilo instagram, gli hashtag sono lo strumento giusto. Per questo motivo scegli con attenzione quelli inerenti al tuo settore e alle tue immagini e cerca di inserirli tutti.

Dove si inseriscono?

Puoi inserire gli hashtag di Instagram in tre posizioni, a seconda del tuo gusto e della struttura che intendi dare al tuo profilo e alle tue didascalie:

  1. nella caption dei tuoi post;
  2. nel primo commento;
  3. all’interno delle instagram stories.

Considera che, aggiungendoli nella didascalia, hai il vantaggio della pubblicazione simultanea a quella del post. In questo modo non dovrai aspettare per la pubblicazione del commento. Sembra una piccola cosa, ma le tempistiche sui social fanno la differenza!

A livello estetico, inserire un blocco di hashtag nella didascalia non è il massimo. Per avere una caption più gradevole, il consiglio è di inserire degli spazi tra la didascalia e gli hashtag. In questo modo il post risulterà più ordinato.

Una buona opzione è anche quella di inserire i branded hashtag direttamente sotto al post e tutti gli altri nel primo commento.

Calcola, inoltre, che il numero di caratteri che Instagram permette di utilizzare nella caption è limitato e vengono considerati anche gli hashtag.

Se vuoi scrivere didascalie più lunghe, la scelta migliore è inserire gli hashtag nel primo commento.

Mettere gli hashtag nel primo commento è molto più premiante a livello estetico. Con troppi hashtag in didascalia, infatti, rischi di dare un aspetto disordinato al tuo post.

Alcune app permettono anche di gestire e programmare la pubblicazione dei commenti sui post. Quindi, se decidi che la posizione migliore in cui inserire i tuoi hashtag è il primo commento, ricordati che puoi programmarne la pubblicazione.

Ora sai che la posizione degli hashtag non crea differenza a livello di insight. Quindi, scegli dove inserirli a seconda del numero di caratteri dei tuoi post, del tuo gusto e della praticità.

Inserire gli hashtag nelle storie di Instagram

Anche le instagram stories possono essere utilizzate per raggiungere un pubblico nuovo. Grazie alle storie infatti è possibile aggiungere degli hashtag e posizionarsi tra i risultati di ricerca.

Nelle storie puoi inserire al massimo 10 hashtag, di cui uno cliccabile.

Ma gli hashtag non rovinano l’estetica delle storie?

Il segreto per avere delle storie belle è nascondere gli hashtag con adesivi e gif! Per farlo, basta pizzicare il testo, ridurlo e coprirlo con una gif. 

Tieni a mente, però, che non devi rimpicciolire troppo il testo: Instagram infatti non legge i caratteri troppo piccoli.

Hai già pensato ad una strategia?

gli hashtah sono utili per una buona strategia

Avrai capito che per avere successo su Instagram è necessario lavorare molto. Gestire una pagina social senza sapere come funzionano gli hashtag sarebbe come gettarsi da un aereo senza paracadute.

Per questo motivo ti abbiamo spiegato in modo minuzioso come utilizzare al meglio questo prezioso strumento. Sicuramente ti sarà utile!

Ora sai che per arrivare ad avere un numero di follower importante è necessario capire quali sono gli hashtag più adatti al tuo brand, valutarne i numeri e vedere quali risultati danno attraverso gli insight.

Il lavoro di ricerca e selezione è lungo e richiede molta attenzione. Dopo aver scelto gli hashtag devi dividerli per categoria e creare il giusto mix da inserire nei tuoi post.

Per creare un buon post, una volta selezionata l’immagine, devi decidere se inserire gli hashtag nella caption o nel primo commento.

I local hashtag aiutano molto ad aumentare la visibilità dei post. Inseriscili sempre in modo pertinente e ricorda che puoi utilizzarne anche più di uno.

Gli hashtag sono uno strumento potente. Ma per utilizzarli bene è necessario avere una strategia e conoscere in modo professionale gli strumenti che Instagram ti mette a disposizione.

Se vuoi aumentare il numero dei tuoi follower e vedere il tuo profilo Instagram prendere il volo, contattaci per una consulenza!

Noi di Nextre Digital penseremo alla giusta strategia per la crescita del tuo profilo Instagram.

Sara Carnovale

Curiosa, appassionata e sognatrice, faccio capolino nella vita delle persone per capire quanto da raccontare ci sia in ognuna di loro. Amo le parole e le infinite possibilità che danno. Scrivo da sempre e osservo con attenzione tutto e tutti. Con la mia laurea in Scienze della Comunicazione nascosta nel cassetto, cerco di non farmi sfuggire le evoluzioni del web marketing, sicura di poter trarre ispirazione da qualunque cosa.