Chat with us, powered by LiveChat
SEO

Google Maps ha inserito la modalità reclamo per le informazioni

Chissà quante volte avrai utilizzato Google Maps per ricercare alcune informazioni su aziende nelle tue vicinanze, come ad esempio il numero di telefono, l’indirizzo, gli orari di apertura o l’URL del sito web.

Ma ti è mai successo di raggiungere un luogo le cui info su Google Maps erano fraudolente?

Se ti sei imbattuto in quest’esperienza, sappi che probabilmente non sei il solo.

Google infatti ha registrato negli ultimi periodi e in alcune aree geografiche un aumento dei reclami per info fraudolente su Google Maps.

Le persone che manomettono le informazioni su Google Maps non solo danneggiano le aziende e il loro posizionamento a livello di Local SEO, ma anche gli utenti, che si aspettano di trovare informazioni vere e affidabili all’interno del servizio online di Google.

Come funziona l’inserimento di info fraudolente su Google Maps

Probabilmente nessuno di noi ha mai pensato a Google Maps come una piattaforma di divulgazione di info fraudolente.

Di solito si pensa per lo più a truffe che avvengono telefonicamente o via mail.

Ma allora come mai sono aumentate le frodi su Google Maps?

Il motivo è molto semplice: chiunque può suggerire delle modifiche nella sezione informazioni di un’azienda su Google Maps. Basta un click e la notifica viene inviata a Google.

Google maps invio modifica info fraudolente
Come suggerire una modifica di un profilo aziendale su Google Maps

Facciamo un esempio per farti capire come funziona l’inserimento di info fraudolente su Google Maps: un malintenzionato modifica il numero di telefono del profilo di una banca su Google Maps; un utente, ignaro di ciò, utilizza quel numero di telefono per contattare la banca e involontariamente fornisce le proprie coordinate bancarie ai frodatori.

Il disastro è fatto: la vittima, inconsapevole della truffa, vedrà svuotato il suo conto in poche ore!

Ora ti sarà chiaro quanto possa essere semplice essere ingannati da info fraudolente su Google Maps.

Ma…

Come si possono riconoscere le info fraudolente su Google Maps

La buona notizia è che, nonostante si sia registrato di recente un aumento di questo tipo di truffa, questo fenomeno sembra circoscritto ad alcune zone dell’Asia.

Ma questo non è un buon motivo per abbassare la guardia e per credere che questo tipo di frode non possa estendersi all’Europa e all’Italia.

Il nostro consiglio per gli utenti che navigano su Google Maps alla ricerca di determinate informazioni è quello di usare il buon senso.

In particolare:

  • Non fidarti di numeri di cellulari inseriti all’interno di profili aziendali;
  • Quando non sei sicuro delle informazioni, prova a ricercarle sul sito web dell’azienda per avere la garanzia che siano vere;
  • Controlla se sul profilo Google Maps di un’azienda sono presenti recensioni negative di altri utenti;
  • Fai caso alla descrizione del profilo aziendale e se trovi all’interno una lunga lista di parole chiave inerenti all’attività consideralo come un chiaro segnale di frode;
  • Diffida dagli indirizzi virtuali, che fanno riferimento a uffici o caselle postali, e dalle aziende che operano solo online.
Info false su Google Maps
Esempi di profili aziendali falsi su Google Maps

Qualora volessi segnalare degli errori su alcuni profili Google Maps, come questi appena elencati, puoi indicare a Google con un apposito modulo che l’azienda è uno spam o che non esiste.

Come ha reagito Google Maps di fronte ai casi di frode delle informazioni

Google ha riconosciuto il problema ma ha cercato di stemperare gli animi.

Ha infatti affermato che i benefici che gli utenti possono apportare modificando le informazioni dei profili aziendali su Google Maps sono maggiori rispetto ai rischi di frodi e di truffe.

L’atteggiamento di Google è più che comprensibile se si pensa che in effetti i casi di info fraudolente non sono ancora così diffusi da destare preoccupazione.

Prendiamo la dichiarazione di Google sul tema:

“Nel complesso, consentire agli utenti di suggerire una modifica è un modo per fornire informazioni complete e aggiornate, ma riconosciamo che potrebbero esserci occasionali imprecisioni o modifiche suggerite da malintenzionati. Quando ciò accade, facciamo del nostro meglio per risolvere il problema il più rapidamente possibile. Il Centro per la sicurezza di Google offre ai consumatori tutti i suggerimenti per sentirsi al sicuro online”.

Il problema però sorge quando ad essere coinvolta nell’uso di info fraudolente è un’azienda.

Per questo motivo, Google ha inserito un modulo di reclamo per le informazioni aziendali fraudolente che gli utenti possono inviare.

reclami info fraudolente google maps
Modulo reclami per attività commerciali su Google Maps

Il modulo può essere compilato da chiunque e, nello specifico, richiede che gli utenti inseriscano:

  • Il loro nome completo;
  • Un indirizzo email per essere eventualmente ricontattati;
  • Il nome della persona o dell’azienda interessata;
  • Uno spazio per l’identificazione dell’elemento fraudolento;
  • Una spiegazione dettagliata del perché l’elemento è fraudolento o errato.

In questo modo Google facilita utenti e aziende nella segnalazione di eventuali info fraudolente presenti su Google Maps inserite da malintenzionati o da aziende concorrenti che vogliono sabotare il business dei competitor.

I reclami inviati sono sottoposti a controlli accurati da parte di Google per verificare che siano attendibili e che rispettino le linee guida per la rappresentazione delle attività commerciali su Google Maps.

Inoltre, Google specifica che l’invio di un reclamo non garantisce che esso venga risolto positivamente effettuando la modifica richiesta.

In più, se il modulo non viene compilato in tutti i suoi campi, il reclamo non verrà esaminato.

Se vuoi chiederci assistenza per un problema relativo all’inserimento di informazioni fraudolente nel tuo profilo aziendale su Google Maps, contattaci subito compilando il modulo che trovi a lato della pagina.

Accederemo al tuo profilo Google My Business per compilare il modulo reclami in ogni suo campo e invieremo segnalazioni a Google finché il problema non sarà risolto.

Erika Sicari

Mi chiamo Erika e mi occupo di SEO e copywriting presso una web agency di Milano. Mi considero una persona creativa e sensibile, con una vena artistica. Mi piace infatti la musica: ho studiato canto pop per diversi anni e ho frequentato corsi di balli latini, salsa e bachata. Non amo la monotonia, nella vita in genere e nel lavoro.