Esempi di campagne di social media marketing che funzionano nel 2021 - Nextre Digital

Esempi di campagne di social media marketing che funzionano nel 2021

Stai cercando l’ispirazione per una campagna social che converta?

Prendere spunto dai grandi brand può essere una pratica molto utile per conoscere i trend e le modalità migliori per riuscire ad ottenere risultati.

Capire come si muovono nel web, quale comunicazione usano e a che tipo di target si rivolgono, può aiutarti ad ottenere il meglio dal tuo investimento pubblicitario.

Molte aziende, infatti, si ritrovano a pubblicare moltissimi contenuti senza ottenere i risultati desiderati. Questo perché manca una strategia forte a monte o perché non si osserva con attenzione il mondo esterno.

Dare un’occhiata a quello che fanno i propri competitor o le grandi aziende può aiutarti a capire quali siano le potenzialità dei social media e quanto possa essere redditizia una campagna di social media marketing ben fatta.

Non è sufficiente, infatti, copiare gli altri o seguire un trend momentaneo. Per conquistare l’attenzione degli utenti bisogna avere una strategia di comunicazione a tutto tondo, creata in modo professionale per il tuo brand.

Nextre Digital può aiutarti a realizzare campagne social di grande impatto e ottenere un grosso successo, come quello raggiunto da Burger King, Pantone o dagli altri esempi riportati in questo post.

Scopri le campagne di successo, vedrai che ti arriveranno molti spunti e ti verrà voglia di dare uno sprint in più al tuo modo di comunicare.

Perché un’azienda dovrebbe implementare una strategia di social media marketing?

Secondo il Social Media Examiner, il 97% delle piccole imprese utilizza i social media per attirare nuovi clienti. I consumatori che cercano aziende online (il 63%) diventano spesso clienti attivi di marchi con una presenza consolidata sui social media.

Questo dimostra che il social media marketing può essere molto utile per aumentare le vendite.

I consumatori sono lì, desiderosi di diventare ambasciatori del marchio, ma dov’è il tuo business?

Il social media marketing è un modo essenziale per le aziende di raggiungere i consumatori e, se fatto correttamente, porta importanti risultati in termini di conversione.

Avere una presenza sui social media senza, però, avere una strategia di social media marketing, può essere catastrofico perché il tuo messaggio potrebbe non arrivare, o peggio ancora, arrivare in maniera sbagliata.

Cosa devi fare quindi per comunicare nel modo corretto? Partiamo dalle basi!

Cos’è una campagna social

Le campagne di social media marketing sono annunci pubblicitari che appaiono su piattaforme come Facebook, Instagram, YouTube, Pinterest, Twitter o altri canali mediatici che esistono nello spazio digitale.

Una campagna social si crea sia con contenuti organici che con promozioni a pagamento. Non stiamo quindi parlando di una sponsorizzata che rimane attiva per un certo periodo di tempo, ma di una vera e propria strategia a tutto tondo che tiene conto di vari elementi come post, video e contenuti di vario tipo.

Le attività organiche e quelle a pagamento vanno avanti di pari passo: l’organico ti aiuta a fare branding, mentre le sponsorizzate ti aiutano ad aumentare la tua visibilità.

Con la continua crescita del numero di persone che utilizzano regolarmente i social media, le campagne sono diventate il mezzo di comunicazione migliore per rivolgersi a una base di consumatori sempre più ampia.

Prima di lanciare una campagna, tuttavia, devi comprendere ciò che rende una campagna di social media marketing unica e interessante.

A cosa serve

L’obiettivo di una campagna di social media marketing è quello di aumentare la brand awareness, l’engagement e la brand affinity.

Per raggiungere questi obiettivi, detti KPI (key performance indicators) si utilizzano varie strategie per trasformare il pubblico in partecipanti attivi alla campagna.

Le campagne di social media marketing, quindi, devono essere abbastanza creative da invogliare gli utenti a fare un’azione.

Perché è importante avere una strategia

Pianificare una strategia sui social media può essere complesso e non è un’operazione da sottovalutare.

Innanzitutto, devi capire cosa vuoi ottenere. Devi identificare, cioè, quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso le azioni sui social media.

Una volta fatto questo, è fondamentale individuare il target, i suoi bisogni, i suoi interessi per capire in che modo sia possibile coinvolgere gli utenti. Solo così si potranno individuare e pianificare al meglio le varie azioni da svolgere per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Ed infine, cosa fondamentale, devi analizzare i dati per sapere come intervenire per ottimizzare la tua campagna.

10 regole d’oro per creare campagne social

regole per creare campagne social efficaci

A questo punto starai pensando: “Bene, le campagne social sono importanti. Ma come si creano?”

Di seguito troverai 10 consigli utili per dare vita ad una campagna social che funzioni davvero. Ricorda però che ogni brand è diverso dall’altro, quindi anche il pubblico è diverso. Non è detto che un’idea vincente per un marchio possa andare bene anche per un altro. Ci sono tante idee che si possono mettere in pratica ma dovrai cercare quella in linea con le tue possibilità, coerente con il tuo brand.

Comunicare i valori del brand

Quando sei sui social devi comunicare i valori che ruotano attorno al tuo brand e nei quali il pubblico di riferimento può identificarsi. Questo presuppone quindi un’analisi del proprio target, per comprendere quali sono i comportamenti tipici della tua audience.

Interagire con gli utenti

I risultati di una vera campagna social non si misurano dal numero di like di un post, bensì dall’interazione che sei in grado di costruire con i tuoi utenti. I messaggi devono essere delle vere e proprie conversazioni, facendo sentire gli utenti coinvolti in prima persona e inducendoli a interagire con il tuo brand.

Mantenere un linguaggio coerente

I social, se da una parte rappresentano un terreno fertile di promozione, dall’altra possono danneggiare la reputazione di un’azienda se vengono comunicati i messaggi sbagliati. Sarebbe impensabile vedere la pagina di un dentista con, ad esempio, dei contenuti dedicati al calcio. Fai sempre in modo che il linguaggio sia coerente con il tuo pubblico.

Ammettere di aver sbagliato

I flop sono possibili e, in questo caso, la cosa più giusta da fare è ammettere i propri errori e rispondere velocemente alle critiche o ai reclami degli utenti. Questo conferisce al marchio umiltà e umanità e rafforza la fidelizzazione del cliente, che, così, perdonerà più volentieri l’errore commesso dal brand.

Utilizzare un tono colloquiale

Sui social un’azienda può permettersi di essere più informale e prendersi meno sul serio. Ovviamente non può farlo sempre e il messaggio deve essere calibrato, tenendo sempre conto dei valori del brand e del proprio pubblico di riferimento.

Essere in grado di distinguersi

Si sa, l’originalità paga sempre e soprattutto sui social. Le campagne di social media marketing per essere efficaci devono essere originali e non convenzionali, Solo così potrai destare la curiosità e sorprendere il tuo pubblico.

Dare voce alle emozioni

Un modo per coinvolgere gli utenti sui social è quello di fare appello alla sfera emozionale. Il formato che meglio funziona in questi casi è il video. Molte aziende lo utilizzano in occasioni particolari per riaffermare la propria identità e per rafforzare il rapporto di vicinanza con il proprio cliente/utente.

Offrire un’esperienza personalizzata

Fare sui social delle domande specifiche al tuo target non solo lo rende soggetto attivo della comunicazione col brand, ma è anche un modo per la tua azienda di conoscere i gusti degli utenti e di creare dei prodotti ad hoc. Se l’utente è soddisfatto tornerà a trovarti!

Conoscere il proprio pubblico

Dopo la lettura dei punti precedenti, dovrebbe esserti chiaro che la conoscenza del tuo target è un elemento fondamentale per costruire e sviluppare tutta la tua strategia di social media marketing. Quindi, ancor prima di cominciare, raccogli quante più informazioni su bisogni e desideri della tua audience.

Utilizzare tutte le funzionalità offerte dai social

Non aver paura di utilizzare tutte le funzionalità che le piattaforme social mettono a disposizione per promuovere il tuo prodotto. Foto, video, caroselli, stories sono tuoi alleati. Provali e testali tutti, preferibilmente in maniera sinergica per ottenere il massimo dalle tue campagne social.

Campagne social che hanno avuto successo nel 2021

Ma arriviamo finalmente al cuore di questo articolo: gli esempi dei grandi brand.

Di seguito andremo ad analizzare quali campagne social hanno avuto maggior successo nel 2021 e quali sono i loro punti di forza.

Netflix: prova 30 giorni gratuitamente

netflix esempio di campagne social media

Quando ti rivolgi ad un pubblico che non conosce il tuo prodotto, è necessario non perdere nemmeno un colpo e attirare le persone con un’offerta che non possono rifiutare. 

Netflix lo fa offrendo al pubblico una prova gratuita di 30 giorni. GRATUITA e senza nessun impegno!

Prima però mostra ai clienti una bobina con i momenti più coinvolgenti dei suoi programmi più popolari. In questo modo invoglia i suoi clienti, gli fa scoprire lo straordinario mondo a cui possono accedere e li emoziona con le scene salienti dei film in programmazione.

La celebre piattaforma utilizza le storie di Instagram per lanciare la sua offerta.

Lo spunto da imitare: per attirare un pubblico freddo e che non ha mai acquistato il tuo prodotto, è necessario utilizzare un’esca interessante. Un’offerta irrinunciabile è un prodotto di valore che le persone sarebbero anche disposte a pagare per intero.

Versace: omaggio agli anni ‘80

VERSACE campagna social

Fare branding rendendo omaggio agli anni ottanta e alla musica rock: in questo modo Versace sfrutta le storie di instagram per avere un posto chiaro nella mente del consumatore.

Il celebre marchio italiano propone un filmato cinematografico in cui la musica rock si fonde con il marchio. In questo modo riesce a trasformare un annuncio pubblicitario in un post di grande valore anche per il proprio profilo instagram.

Nello spot, inoltre, riesce a trasmettere tutti i valori che identificano il brand: lusso, italianità, design, alto valore economico, prezzo esorbitante.

Lo spunto da imitare: le persone non amano essere inseguite da pubblicità e avere la sensazione di vedere uno spot pubblicitario. Crea un annuncio coeso, in cui il brand si integri perfettamente nello spot. In questo modo gli utenti percepiranno il valore aggiunto del tuo annuncio

Nike: throwback future

nike you cant be stopped esempio campagna social

Attirare l’attenzione dell’utente con colori vivaci, luminosi e d’impatto: questa è la strategia di Nike che porta avanti le sue campagne pubblicitarie con un budget veramente basso.

Il social che sfruttano di più è Instagram, dove pubblicano moltissimi annunci caratterizzati da colori esotici che in pochi osano utilizzare.

La loro strategia è quella di mettere in risalto il prodotto in modo molto semplice ed essenziale. L’effetto però è potente e molto d’impatto.

Lo spunto da imitare: Utilizza i colori, basandoti sulla psicologia del colore. Le immagini sui social perdono di interesse dopo qualche istante, mentre i video sono più affascinanti e attraggono l’attenzione con il movimento. Per animare le immagini e fermare l’occhio delle persone più a lungo, i colori sono molto importanti.

Calvin Klein: Kendall Jenner

calvin klein campagna social

L’uso di un testimonial fa parte della storia della pubblicità da sempre. Calvin Klein ha semplicemente riportato lo stesso approccio sui social network.

Il marchio, infatti, ha invitato moltissimi volti celebri a diventare testimonial per i suoi prodotti. In ogni campagna si alternano megastar come Kendall Jenner, Justin Bieber, Hailey Baldwin, A $ AP Rocky e Ciara, che compaiono nelle storie di Instagram in modo strategico.

Su Instagram l’utilizzo di influencer e celebrità serve per portare l’utente a scorrere verso l’alto.

Questa strategia è facilmente replicabile. È ovvio che non è alla portata di tutti permettersi star del calibro di Kendall Jenner e, in realtà, non è nemmeno necessario.

Lo spunto da imitare: a seconda del tipo di brand che intendi pubblicizzare, scegli un testimonial che possa essere rappresentativo all’interno della tua nicchia. Se vuoi crescere su Instagram, puoi optare per microinfluencer che si rivolgono al tuo stesso target. Questa strategia in genere può farti avere un ritorno più interessante rispetto alla scelta di un testimonial più popolare ma generico.

Tommy Hilfiger: prodotti in 3D

campagna social Tommy Hilfiger

Il passaggio dal prodotto fisico a quello digitale è la strategia su cui si baserà il business di Tommy Hilfiger nel prossimo futuro. L’azienda ha intenzione di passare tutto il suo catalogo in 3D, dando la possibilità di scegliere i capi ai suoi clienti da un catalogo di prodotti digitali.

Ovviamente a casa arriveranno prodotti fisici ma creati con materie prime digitali, dal tessuto alle colorazioni.

Per cui, tutte le collezioni verranno prima progettate e realizzate in digitale per poi essere mostrate in passerella e vendute nei negozi fisici. All’interno degli store, quindi, sarà possibile trovare modelli in 3D accanto agli abiti e agli accessori del marchio.

Lo spunto da imitare: crea un catalogo di prodotti digitali, in modo che i tuoi clienti possano vedere in maniera virtuale tutta la collezioni di articoli che vendi. In questo modo potrai mostrare un vasto assortimento, senza avere un magazzino fisico dispendioso e ingombrante. Sfrutta la tecnologia 3D e stai sempre attento alle novità. 

H&M: live streaming

monki fashion campagna social media

Ricordi le televendite anni ‘80 in cui il presentatore vendeva prodotti sulle reti televisive? 

Questo format è stato ripreso da una start-up svedese, Bambuser, che però lo ha digitalizzato e portato online. Uno dei più grandi brand che ha scommesso sullo shopping in live streaming è proprio H&M, il colosso della moda veloce che lo sta utilizzando per Monki, uno dei suoi marchi.

Grazie al live streaming, le persone riescono ad interagire col proprio brand preferito, curiosando tra le collezioni dal vivo e in 3D.

Nel 2018 lo shopping in live streaming ha generato un flusso di 4,4 miliardi di dollari sul mercato cinese.

Lo spunto da imitare: crea una app mobile per il tuo brand e trasporta il tuo negozio fisico nell’era dello shopping online. In questo modo potrai raggiungere un mercato più ampio e interagire con il pubblico come se avessi un negozio fisico.

Pantone: Big Game Color Commentary

campagna social di pantone

Per la prima volta in 57 anni, al Super Bowl si sono sfidate due squadre con combinazioni di colori simili. Il colore rosso, infatti, è la tonalità principale sia dei Kansas City Chiefs che dei San Francisco 49ers, le due formazioni arrivate in finale.

Ai meno esperti, la tonalità dei Kansas City Chiefs può apparire più chiara di molto. Tuttavia col sistema di abbinamento Pantone, i due colori sono ad un tono di differenza.

Questa opportunità non è sfuggita a Pantone, l’azienda statunitense esperta nella grafica e nella catalogazione dei colori. Pantone, difatti, ha deciso di partecipare al super bowl per dare un parere in qualità di esperto, tramite il suo account Twitter e le storie di Instagram.

Il marchio ha sfruttato uno dei più grandi eventi di marketing in modo simpatico, per raggiungere un pubblico più ampio e per farsi conoscere da persone che non sono del settore.

Inoltre, ha preso la palla al balzo per presentare il classic blue come colore dell’anno 2020.

Lo spunto da imitare: sfrutta gli eventi interessanti per far conoscere il tuo brand. Resta sempre sintonizzato sulle occasioni che possono aiutarti a raggiungere la tua audience. Sfrutta i canali sui quali puoi intercettare il tuo target di riferimento.

McDonald’s: iconic days 

esempio di campagna social di mcdonalds

Qual è il momento più adatto per consumare un determinato prodotto? McDonald’s è partito da questo interrogativo per la creazione della sua campagna “Iconic Days”.

Si tratta di una serie di immagini ultra minimaliste in cui specifici prodotti sono stati collegati ai momenti della giornata. Nelle immagini sono comparsi alcuni degli oggetti più popolari della catena e sono stati pubblicati all’ora del giorno in cui vengono consumati di più.

L’idea è stata quella di utilizzare l’icona del prodotto su fondo bianco e mettere in background illustrazioni di albe, tramonti, sole splendente, cieli coperti. Tutto è stato studiato in modo che ad ogni prodotto corrispondesse l’orario di consumo più adatto.

Iconic Days” è apparsa nelle storie di Instagram di McDonald’s Germany, sfruttando in maniera esemplare lo storytelling e la sequenzialità del formato scelto.

Lo spunto da imitare: Instagram è un social con un potenziale altissimo, anche a livello organico. Crea immagini divertenti e studiate. Associa i tuoi prodotti ai contesti d’uso adatti, in modo che i clienti si riconoscano nel tuo annuncio. Sfrutta sia le Instagram stories che il formato verticale del feed per dare continuità e fare storytelling.

Burger King: #Attento a ciò che ingoi

campagna social di Burger King, esempio

Prendere spunto dalla quotidianità e dagli eventi che fanno notizia è una delle caratteristiche che da sempre appartengono a Burger King. Una delle trovate più divertenti dell’agenzia pubblicitaria Buzzman Paris, che cura la comunicazione di BK in Francia, è stata la partecipazione al #CattelanBananaChallenge.

L’ultima creazione di Maurizio Cattelan è una banana fissata ad un muro con del nastro adesivo, proposta alla cifra di $ 120.000.

L’opera e, soprattutto il suo prezzo, hanno fatto molto discutere, scatenando l’ironia sui social network.

Burger King non si è lasciato sfuggire l’occasione, lanciando la propria campagna: #Attento a ciò che ingoi. La spot è stato costruito come una pubblicità comparativa, mostrando l’opera di Cattelan (il frutto più costoso del mondo) e una delle patatine fritte di Burger King (decisamente più gustosa e venduta ad una frazione del prezzo).

Lo spunto da imitare: fai attenzione a ciò che ha molta risonanza a livello mediatico e sfruttalo per promuovere il tuo marchio. In questo modo riuscirai ad ottenere molta visibilità senza grossi investimenti. Inoltre, ricorda che l’ironia è un elemento che genera condivisioni ed engagement tra gli utenti. 

Vuoi creare anche tu una campagna social di successo?

Come avrai compreso, sviluppare un rapporto con la clientela utilizzando i social media è fondamentale se si vuole crescere come brand e se si vogliono incrementare le vendite.

Per questo è necessario pianificare e creare delle strategie di social media marketing convincenti, concentrate sul coinvolgimento degli utenti che sono sempre più esigenti e difficili da avvicinare.

Iniziare da soli non è semplice, ecco perché è sempre meglio richiedere l’aiuto di professionisti capaci di pianificare azioni mirate e ben strutturate per creare delle campagne di successo.

Se sei interessato a saperne di più e a far crescere la tua attività sui social media, contattaci per maggiori informazioni. Compila il form che trovi a lato della pagina.

Sabrina Andreose