Esempi di campagne di social media marketing che funzionano nel 2020 - Nextre Digital

Esempi di campagne di social media marketing che funzionano nel 2020

Stai cercando l’ispirazione per una campagna social che converta?

Prendere spunto dai grandi brand può essere una pratica molto utile per conoscere i trend e le modalità migliori per riuscire ad ottenere risultati.

Capire come si muovono nel web, quale comunicazione usano e a che tipo di target si rivolgono, può aiutarti ad ottenere il meglio dal tuo investimento pubblicitario.

Perché un’azienda dovrebbe implementare una strategia di social media marketing?

Secondo il Social Media Examiner, il 97% delle piccole imprese utilizza i social media per attirare nuovi clienti. I consumatori che cercano aziende online (il 63%) diventano spesso clienti attivi di marchi con una presenza consolidata sui social media.

Questo dimostra che il social media marketing può essere molto utile per aumentare le vendite.

I consumatori sono lì, desiderosi di diventare ambasciatori del marchio, ma dov’è il tuo business?

Il social media marketing è un modo essenziale per le aziende di raggiungere i consumatori e, se fatto correttamente, porta importanti risultati in termini di conversione.

Avere una presenza sui social media senza, però, avere una strategia di social media marketing, può essere catastrofico perché il tuo messaggio potrebbe non arrivare, o peggio ancora, arrivare in maniera sbagliata.

Cosa devi fare quindi per comunicare nel modo corretto? Partiamo dalle basi!

Cos’è una campagna social

Le campagne di social media marketing sono annunci pubblicitari che appaiono su piattaforme come Facebook, Instagram, YouTube, Pinterest, Twitter o altri canali mediatici che esistono nello spazio digitale.

Una campagna social si crea sia con contenuti organici che con promozioni a pagamento. Non stiamo quindi parlando di una sponsorizzata che rimane attiva per un certo periodo di tempo, ma di una vera e propria strategia a tutto tondo che tiene conto di vari elementi come post, video e contenuti di vario tipo.

Le attività organiche e quelle a pagamento vanno avanti di pari passo: l’organico ti aiuta a fare branding, mentre le sponsorizzate ti aiutano ad aumentare la tua visibilità.

Con la continua crescita del numero di persone che utilizzano regolarmente i social media, le campagne sono diventate il mezzo di comunicazione migliore per rivolgersi a una base di consumatori sempre più ampia.

Prima di lanciare una campagna, tuttavia, devi comprendere ciò che rende una campagna di social media marketing unica e interessante.

A cosa serve

L’obiettivo di una campagna di social media marketing è quello di aumentare la brand awareness, l’engagement e la brand affinity.

Per raggiungere questi obiettivi, detti KPI (key performance indicators) si utilizzano varie strategie per trasformare il pubblico in partecipanti attivi alla campagna.

Le campagne di social media marketing, quindi, devono essere abbastanza creative da invogliare gli utenti a fare un’azione.

Perché è importante avere una strategia

Pianificare una strategia sui social media può essere complesso e non è un’operazione da sottovalutare.

Innanzitutto, devi capire cosa vuoi ottenere. Devi identificare, cioè, quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso le azioni sui social media.

Una volta fatto questo, è fondamentale individuare il target, i suoi bisogni, i suoi interessi per capire in che modo sia possibile coinvolgere gli utenti. Solo così si potranno individuare e pianificare al meglio le varie azioni da svolgere per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Ed infine, cosa fondamentale, devi analizzare i dati per sapere come intervenire per ottimizzare la tua campagna.

10 regole d’oro per creare campagne social

10 regole d'oro per creare campagne social di successo

A questo punto starai pensando: “Bene, le campagne social sono importanti. Ma come si creano?”

Di seguito troverai 10 consigli utili per dare vita ad una campagna social che funzioni davvero. Ricorda però che ogni brand è diverso dall’altro, quindi anche il pubblico è diverso. Non è detto che un’idea vincente per un marchio possa andare bene anche per un altro. Ci sono tante idee che si possono mettere in pratica ma dovrai cercare quella in linea con le tue possibilità, coerente con il tuo brand.

Comunicare i valori del brand

Quando sei sui social devi comunicare i valori che ruotano attorno al tuo brand e nei quali il pubblico di riferimento può identificarsi. Questo presuppone quindi un’analisi del proprio target, per comprendere quali sono i comportamenti tipici della tua audience.

Interagire con gli utenti

I risultati di una vera campagna social non si misurano dal numero di like di un post, bensì dall’interazione che sei in grado di costruire con i tuoi utenti. I messaggi devono essere delle vere e proprie conversazioni, facendo sentire gli utenti coinvolti in prima persona e inducendoli a interagire con il tuo brand.

Mantenere un linguaggio coerente

I social, se da una parte rappresentano un terreno fertile di promozione, dall’altra possono danneggiare la reputazione di un’azienda se vengono comunicati i messaggi sbagliati. Sarebbe impensabile vedere la pagina di un dentista con, ad esempio, dei contenuti dedicati al calcio. Fai sempre in modo che il linguaggio sia coerente con il tuo pubblico.

Ammettere di aver sbagliato

I flop sono possibili e, in questo caso, la cosa più giusta da fare è ammettere i propri errori e rispondere velocemente alle critiche o ai reclami degli utenti. Questo conferisce al marchio umiltà e umanità e rafforza la fidelizzazione del cliente, che, così, perdonerà più volentieri l’errore commesso dal brand.

Utilizzare un tono colloquiale

Sui social un’azienda può permettersi di essere più informale e prendersi meno sul serio. Ovviamente non può farlo sempre e il messaggio deve essere calibrato, tenendo sempre conto dei valori del brand e del proprio pubblico di riferimento.

Essere in grado di distinguersi

Si sa, l’originalità paga sempre e soprattutto sui social. Le campagne di social media marketing per essere efficaci devono essere originali e non convenzionali, Solo così potrai destare la curiosità e sorprendere il tuo pubblico.

Dare voce alle emozioni

Un modo per coinvolgere gli utenti sui social è quello di fare appello alla sfera emozionale. Il formato che meglio funziona in questi casi è il video. Molte aziende lo utilizzano in occasioni particolari per riaffermare la propria identità e per rafforzare il rapporto di vicinanza con il proprio cliente/utente.

Offrire un’esperienza personalizzata

Fare sui social delle domande specifiche al tuo target non solo lo rende soggetto attivo della comunicazione col brand, ma è anche un modo per la tua azienda di conoscere i gusti degli utenti e di creare dei prodotti ad hoc. Se l’utente è soddisfatto tornerà a trovarti!

Conoscere il proprio pubblico

Dopo la lettura dei punti precedenti, dovrebbe esserti chiaro che la conoscenza del tuo target è un elemento fondamentale per costruire e sviluppare tutta la tua strategia di social media marketing. Quindi, ancor prima di cominciare, raccogli quante più informazioni su bisogni e desideri della tua audience.

Utilizzare tutte le funzionalità offerte dai social

Non aver paura di utilizzare tutte le funzionalità che le piattaforme social mettono a disposizione per promuovere il tuo prodotto. Foto, video, caroselli, stories sono tuoi alleati. Provali e testali tutti, preferibilmente in maniera sinergica per ottenere il massimo dalle tue campagne social.

Campagne social che hanno avuto successo nel 2020

Ma arriviamo finalmente al cuore di questo articolo: gli esempi dei grandi brand.

Di seguito andremo ad analizzare quali campagne social hanno avuto maggior successo nel 2020 e quali sono i loro punti di forza.

Starbucks: Unicorn Frappuccino

campagna marketing di starbucks

Il caffè fa parte della routine quotidiana di milioni di persone e, per questo, è un soggetto molto utilizzato nei contenuti social. Capirai bene che, spiccare in questa marea di contenuti può risultare complicato.

È quello che si è domandato Starbucks e la risposta è stata il Frappuccino Unicorn blended crème.

Un particolare prodotto, disponibile per una sola settimana, a cui è stata affiancata una campagna social all’insegna della magia, degli unicorni e dei colori brillanti.

Starbucks ha sfruttato un’abitudine semplice come prendere il caffè per promuovere ulteriormente il proprio brand, coinvolgendo il suo pubblico in maniera divertente.

Lo spunto da imitare: fai delle offerte limitate e associa ad esse delle campagne che coinvolgano la tua audience, attraverso la condivisione di contenuti generati dagli utenti.

Dove & Getty Images: #ShowUs

campagna marketing di dove

Un’altra campagna di grande successo è stata quella creata da Dove in collaborazione con Getty images.

La campagna #ShowUs è stata lanciata con l’obiettivo di parlare di positività e accettazione del corpo femminile e l’hashtag ha generato una libreria di circa 5.000 fotografie di donne provenienti da 39 paesi di tutto il mondo.

Attraverso questa campagna, Getty ha registrato un aumento delle ricerche sulla propria piattaforma e la parola chiave “leader femminili” è stata ricercata con una frequenza del 306% in più rispetto all’anno scorso.

Lo spunto da imitare: Collabora con marchi che credono nei tuoi stessi valori e crea insieme a loro delle campagne per ottenere un risultato migliore.

Nike: Dream Crazier

campagna marketing di nike

Stiamo parlando dello spot con Serena Williams che ha affrontato direttamente gli ostacoli che le atlete si trovano ad affrontare in un mondo dominato dagli uomini.

Nel video la tennista dice: “Se mostriamo emozioni, ci chiamano melodrammatiche. Se vogliamo giocare contro gli uomini, siamo pazze” e poi va avanti utilizzando parole come “deliranti”, “scervellate”, “isteriche” e “irrazionali.

La Williams conclude lo spot con: “Quindi se vogliono chiamarti pazza, bene. Mostra loro cosa può fare la pazzia” e sullo schermo appare quindi il testo: “È solo una pazzia finché non lo fai. Fallo e basta.”

La Nike ha dunque preso un’icona e l’ha resa portavoce dei valori del brand.

Lo spunto da imitare: Utilizza i social per ribadire quali sono i valori con cui il tuo pubblico si riconosce.

NASA: #Apollo50th

campagna marketing della nasa

Per celebrare il 50° Anniversario dello sbarco sulla Luna dell’Apollo 11, la NASA ha pubblicato foto storiche su eventi passati e ha creato un movimento che è diventato virale.

Tutto questo ha innescato conversazioni sui progetti in corso che hanno contribuito ad aumentare l’interesse sul futuro della ricerca relativa allo spazio.

Lo spunto da imitare: Condividi le tappe storiche del tuo marchio con il tuo pubblico.

Lush: #LushLife

campagna marketing di lush

Lush ha dimostrato più e più volte che le loro bombe da bagno e i saponi non sono solo un prodotto, usare i loro prodotti ecologici è uno stile di vita.

Sorprendentemente, Lush non ha mai speso soldi in sponsorizzazioni, campagne televisive o in promozioni sui social, il loro intero impero è stato costruito con una strategia organica.

Cercando l’hashtag #lushlife, si trovano migliaia di immagini create dai loro clienti e anche dai dipendenti. I contenuti spiegano come vengono realizzati e utilizzati i prodotti.

Questo li fa sentire parte di un movimento più ampio, di una community.

Lo spunto da imitare: Condividi le testimonianze e i contenuti dei tuoi clienti per creare un senso di comunità, trasmetti dei valori forti.

Disney + e Baby Yoda

campagna marketing the mandalorian

Lanciare una piattaforma di streaming quando in giro ci sono Netflix e Amazon Prime Video, è un’operazione altamente rischiosa.

Ma Disney ha deciso di farlo. E come ha pensato di aggirare il problema concorrenza? Grazie ai fan di Star Wars e alla nuova serie “The Mandalorian”.

I fan di Star Wars sono fanatici, e la Disney lo sa bene, per questo ha ottenuto un accordo esclusivo per avere lo streaming sulla propria piattaforma. Inoltre, la Disney ha inserito i grandi classici dei cartoni animati, così da conquistare i nostalgici di tutte le età.

Come si è tradotto tutto questo sui social? Con un tripudio di meme riguardanti Baby Yoda, che ha reso impossibile far passare inosservato il lancio dei servizi di streaming Disney+.

Lo spunto da imitare: Se puoi, utilizza partnership esclusive o contenuti potenzialmente virali e divertenti come i meme.

Vuoi creare anche tu una campagna social di successo?

Come avrai compreso, sviluppare un rapporto con la clientela utilizzando i social media è fondamentale se si vuole crescere come brand e se si vogliono incrementare le vendite.

Per questo è necessario pianificare e creare delle strategie di social media marketing convincenti, concentrate sul coinvolgimento degli utenti che sono sempre più esigenti e difficili da avvicinare.

Iniziare da soli non è semplice, ecco perché è sempre meglio richiedere l’aiuto di professionisti capaci di pianificare azioni mirate e ben strutturate per creare delle campagne di successo.

Se sei interessato a saperne di più e a far crescere la tua attività sui social media, contattaci per maggiori informazioni.

Sabrina Andreose