Digital Marketing

Tasso di conversione: significato e come si calcola

Se hai un e-commerce oppure un negozio fisico, o forse entrambi, devi fare attenzione al tasso di conversione. Ti serve per capire come aumentare le conversioni per generare più vendite, in modo da garantire al tuo business un impatto sulla crescita.

Nel caso del negozio, è possibile avere una visione giornaliera sulle persone che entrano e che fanno acquisti e di quelle che vogliono solo dare un’occhiata. Ma in realtà, se non tieni un conto preciso di chi entra e acquista, non riesci a capire com’è andata la giornata in termini di conversione. Quando si tratta dell’online, puoi avere questa visione, basta procedere con il monitoraggio del tuo sito web e con l’analisi dei dati che ricavi.

La voglia di fare shopping online non si ferma, anzi il fatturato dell’e-commerce in Italia è in costante aumento, secondo Statista è passato da 14,4 miliardi nel 2014 a 48,5 miliardi nel 2019. Nel 2020 i siti e-commerce più visitati sono stati Amazon, e-Bay, Mediaworld e Unieuro. Interessante anche notare il dato sul tasso di conversione che, in Italia, è arrivato a sfiorare il 7%.

Che cosa significa? Vuol dire che non solo le persone sono sempre più predisposte a fare acquisti online, ma chi possiede un e-commerce sta affinando le sue capacità di realizzare vendite.

Il fatto, però, è che molti imprenditori o commercianti sul web non si preoccupano ancora abbastanza del tasso di conversione. Puntano l’attenzione solo sulle singole vendite concluse, ma questo non basta. Ci vuole una visione più generale per capire come e dove puntare per ottenere maggiori risultati e profitti.

La reportistica è fondamentale perché ti mostra l’evoluzione del commercio online e ti fa capire cosa devi fare per aumentare il tasso di conversione dell’e-commerce

Ma per comprendere l’importanza di calcolare le percentuali delle tue conversioni è prima necessario capire bene che cos’è il tasso di conversione e come calcolarlo.

Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi.

Cos’è il tasso di conversione 

Un tasso di conversione rappresenta la percentuale di utenti unici che sono stati convertiti, ovvero che hanno compiuto l’azione che desideravi. Questa potrebbe essere la vendita vera e propria, ma anche l’iscrizione alla newsletter o la registrazione ad un evento. Insomma, la conversione dipende da qual è il tuo obiettivo.

In ogni caso, conoscere il tasso di conversione nel marketing, chiamato anche conversion rate,  ti aiuterà a capire se la tua strategia di acquisizione clienti sta funzionando e come. È diverso convertire 15 persone su 1.000 che hanno visitato il tuo sito web, o sempre 15 ma su 10.000. 

Uno dei grandi benefici del digitale è che tutto quello che succede online può essere tracciato e monitorato. Per un business è un vero vantaggio poter conoscere le performance del sito web o delle campagne in atto. Se le cose non funzionano come desideri si possono apportare modifiche e ottimizzazioni in tempo per aggiustare il tiro e riuscire ad ottenere risultati migliori.

Ma vediamo concretamente come calcolare il tasso di conversione.

Come si calcola il tasso di conversione

come si calcola il tasso di conversione

Per calcolare il tasso di conversione, basta applicare una formula molto semplice:

(Numero delle conversioni / Numero dei visitatori unici) x 100.

Quello che ottieni è, dunque, la percentuale delle persone convertite, cioè quelle che hanno compiuto l’azione da te richiesta.

Facciamo un esempio pratico prendendo l’esempio delle 15 conversioni avvenute che abbiamo presentato nel paragrafo precedente.  Adesso capirai meglio perché 15 conversioni su 1.000 o su 10.000 cambiano le carte in tavola.

Applichiamo la formula ad entrambi i casi e vediamo tutti i passaggi:

(15/1.000) x 100 = (0,015 x 100) = 1,5%

(15/10.000) x 100 = (0,0015 x 100) = 0,15%

I risultati parlano chiaro. Nel primo caso il tasso di conversione è dell’1,5% mentre nel secondo scende allo 0,15%. 

Potresti pensare che, in fin dei conti, le persone convertite sono sempre 15. Ma se tu hai un traffico giornaliero che ti porta 10.000 visite al sito web o e-commerce, ma solo pochi di quegli utenti vengono convertiti, significa che c’è qualcosa da migliorare per poter ottenere risultati ancora maggiori.

Digital Marketing

Scopri come ottenere più traffico e vendite per il tuo sito / ecommerce.

  • SEO: aumenta il traffico da Google
  • Scopri come aumentare le vendite
  • Scopri gli step ideali per la crescita della tua azienda

Per aiutarti a tenere sotto controllo dati e percentuali ci sono degli appositi strumenti, i famosi tool online che ti alleggeriscono dal dover fare i conti manualmente. Inoltre, il tasso di conversione è una metrica che trovi già inclusa in Google Analytics che è lo strumento utilizzato da chi si occupa di digital marketing.

Qual è un buon tasso di conversione?

Capire qual è un “buon” tasso di conversione può sembrare complesso, dato che questo valore varia in base al settore, al tipo di business e alla strategia di marketing adottata.

Generalmente, un tasso di conversione che si aggira intorno al 2-5% viene ritenuto buono per la maggior parte dei settori online. 

Ciò significa che se 100 visitatori navigano sul tuo sito web, tra 2 e 5 di loro completeranno un’azione che tu desideri, come un acquisto o l’iscrizione a una newsletter.

Tuttavia devi sapere che è possibile raggiungere tassi di conversione molto superiori attraverso l’ottimizzazione costante del tuo sito web, o preparando un’offerta irresistibile e una strategia di marketing accuratamente studiata. 

Sforzati sempre di migliorare, perché ogni punto percentuale in più nel tasso di conversione può tradursi in un aumento considerevole dei tuoi profitti.

Perché il tasso di conversione è importante sul web 

Il tasso di conversione detiene un ruolo fondamentale nel mondo del marketing, ma perché esattamente? Permettimi di guidarti attraverso il suo significato e l’importanza che riveste.

Il tasso di conversione si afferma come un termometro prezioso delle performance del tuo sito web e delle tue strategie di marketing. 

Quando il tuo tasso di conversione è alto, hai la conferma di un buon coinvolgimento dei visitatori del tuo sito e della loro propensione a compiere l’azione desiderata, che può essere un acquisto, un’iscrizione a una newsletter o un download. 

Al contrario, un tasso di conversione basso suona come un campanello d’allarme, segnalando la necessità di apportare migliorie.

Oltre a ciò, il tasso di conversione esercita un’influenza diretta sul tuo ROI (Return on Investment). Maggiore è il tasso di conversione, maggiore è il valore che stai ricavando dai visitatori del tuo sito. 

Quando le persone acquistano i tuoi prodotti, si iscrivono alla tua newsletter o compiono altre azioni che generano profitto, vedrai aumentare il tuo ritorno sull’investimento. È una regola semplice e diretta: più conversioni equivalgono a più profitti.

Anche la comprensione del tuo pubblico passa attraverso il tasso di conversione. 

Analizzando le azioni che generano un tasso di conversione più elevato, puoi comprendere meglio quali sono le esigenze e i desideri dei tuoi clienti. Questo ti permette di adattare la tua offerta e le tue strategie di marketing in maniera più efficace, migliorando il servizio offerto ai tuoi clienti e costruendo con loro relazioni più solide e durature.

Un’altra importante considerazione riguarda il fatto che ottimizzare il tasso di conversione può essere un metodo efficace per far crescere il tuo business senza necessariamente dover aumentare il traffico verso il tuo sito. 

Piuttosto che cercare di attirare un numero sempre maggiore di visitatori, potrai concentrarti su come ottenere di più da quelli attuali. Questo approccio può risultare più sostenibile e meno costoso per la crescita del tuo business.

Il tasso di conversione non è quindi solo un semplice numero. Si tratta di uno strumento potente in grado di aiutarti a comprendere, migliorare e far crescere il tuo business. Non trascurarlo. Sforzati sempre di migliorarlo, poiché un tasso di conversione più elevato può portarti a un successo più grande. Vedrai che, una volta compresa la sua importanza, non potrai più fare a meno di monitorarlo e ottimizzarlo.

Come migliorare il tasso di conversione 

Migliorare il tasso di conversione richiede una strategia ben pensata e, al centro di tale strategia, c’è l’analisi dei dati. Comprendere il comportamento dei visitatori del tuo sito web ti offre un quadro prezioso per comprendere ciò che funziona e ciò che invece richiede miglioramenti.

Inizia immergendoti nelle metriche del tuo sito web. Strumenti come Google Analytics possono fornirti dati fondamentali sulle pagine più visitate, sul tempo trascorso dai visitatori sul sito, sulla frequenza di rimbalzo e su altri aspetti importanti. Osserva queste informazioni attentamente: possono rivelarti i punti di forza del tuo sito e le aree dove il tuo pubblico può incontrare ostacoli.

Ad esempio, se noti che i visitatori abbandonano il carrello senza completare l’acquisto, questo può suggerirti che c’è un problema con il processo di checkout. Forse è troppo complicato, o richiede troppi passaggi, e quindi potrebbe essere necessario semplificarlo per facilitare la conversione.

Allo stesso modo, l’analisi del percorso del cliente può rivelare importanti insight. Puoi vedere come i visitatori arrivano al tuo sito, che tipo di contenuto li attira di più e quale percorso seguono prima di convertire. Questi dati possono aiutarti a ottimizzare l’esperienza del visitatore e guidarlo più efficacemente verso la conversione.

Come aumentare le conversioni

Aumentare le conversioni non è un’impresa semplice, ma esistono strategie provate che possono aiutarti in questo percorso. Lascia che ti presenti alcune di queste tecniche, perché sono certo che potranno fare la differenza per il tuo business.

Uno dei modi più efficaci per migliorare le conversioni è condurre A/B test sulle tue pagine web. Questo processo ti permette di confrontare due versioni di una pagina e determinare quale produce più conversioni. Puoi sperimentare vari elementi, come l’intestazione, l’immagine di sfondo, i call-to-action, per vedere cosa risuona di più con il tuo pubblico.

Un altro aspetto cruciale per aumentare le conversioni è la fiducia. Le testimonianze dei clienti sono un modo eccellente per costruire questa fiducia. Le persone tendono a fidarsi delle opinioni di altri clienti, quindi mostrare testimonianze positive può spingere i visitatori a convertire.

L’ottimizzazione del tuo sito web per la conversione è altrettanto importante. Assicurati che il tuo sito sia facile da navigare e che le pagine si carichino rapidamente. Le call-to-action devono essere chiare e visibili, e il processo di acquisto o di iscrizione deve essere semplice e intuitivo.

Non dimenticare l’importanza di un’offerta irresistibile. Sia che si tratti di un prodotto, di un servizio o di un’iscrizione a una newsletter, devi dare ai tuoi visitatori un motivo convincente per convertire. Questo può includere sconti speciali, bonus esclusivi, o semplicemente un prodotto o un servizio eccezionale.

Infine, una strategia di marketing ben definita e mirata può fare molto per aumentare le conversioni. Conosci il tuo pubblico, comprendi cosa desidera e cosa lo motiva, e usa queste informazioni per creare campagne di marketing che parlino direttamente a lui.

Ricorda, ogni miglioramento, anche minimo, nel tasso di conversione può avere un impatto significativo sul tuo profitto. Perciò, non smettere mai di ottimizzare e sperimentare. Con l’approccio giusto e un po’ di pazienza, sarai in grado di aumentare le conversioni e far crescere il tuo business.

Perché scegliere una web agency come Nextre Digital

L’obiettivo di qualsiasi azienda è quello di aumentare il famigerato tasso di conversione.

Come si fa? Quali sono le strategie da applicare?

L’attività di CRO Marketing è un processo di perfezionamento continuo che ha proprio l’obiettivo di aumentare le capacità di un sito web o un e-commerce di convertire gli utenti in clienti. La CRO è una strategia che mira soprattutto a eliminare le criticità e a sfruttare potenzialità e nuove opportunità.

I tuoi clienti, o potenziali tali, sono una delle risorse più preziose a cui attingere per far crescere il tuo tasso di conversione e la tua attività. Perciò assicurati di affidarti alle persone giuste!

Ecco perché scegliere una web agency come Nextre Digital è una decisione che ti porterà molti vantaggi.

Con oltre 15 anni di esperienza nel settore del web marketing, in Nextre Digital abbiamo maturato una conoscenza profonda e versatile del mondo digitale. 

Che tu abbia bisogno di SEO, SEM, social media marketing o web design, il nostro team ha le competenze per guidarti verso il successo.

Se vuoi maggiori informazioni o se sei già convinto, o convinta, di agire concretamente per aumentare le performance del tuo business, compila il form e contattaci. Lavorando con la nostra web marketing agency Nextre Digital riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi, ottimizzando tempo e budget.

Ho 27 anni e sono laureata in Digital Marketing. Sono Junior Project Manager in Nextre Digital, ma il mio percorso mi ha permesso di avere competenze trasversali nel mondo della comunicazione. La mia passione più grande è imparare il più possibile.
Richiedi informazioni

Il nostro blog

Digital Marketing

Come aumentare le vendite online nel 2024

Nell'era digitale che stiamo vivendo, l'e-commerce rappresenta una frontiera sempre più competitiva e dinamica. Aumentare le vendite online non è...
Leggi tutto
Digital Marketing

Brand building: cos’è, esempi e perché è importante

L'espressione “brand building”, traducibile letteralmente in “costruzione del marchio”, identifica tutte le operazioni e le strategie messe in atto allo...
Leggi tutto
Digital Marketing LEAD GENERATION MARKETING

Inbound Marketing nel 2024: cos’è, guida, strategia ed esempi

Che cos’è l’Inbound Marketing? Porsi questa domanda è d’importanza fondamentale quando ci si accosta per la prima volta a questa...
Leggi tutto
Digital Marketing

Web Marketing: cos’è, come funziona e perché farlo nel 2024

Fare marketing significa pubblicizzare i prodotti e/o i servizi che vendi, al fine di convincere le persone ad acquistarli. Fare...
Leggi tutto
Digital Marketing

Consulente Web Marketing: cosa fa, e perché sceglierlo nel 2024

Nel dinamico e sempre più elaborato universo del marketing digitale, la figura del consulente web marketing rappresenta una sorta di...
Leggi tutto
Digital Marketing

Web marketing medico: strategie 2024 e a chi affidarsi

Se lavori nel campo sanitario, non dovresti mai trascurare l'aspetto del marketing. Che tu ci creda o no, infatti, quello...
Leggi tutto
Digital Marketing

Digital strategy: cos’è, esempi, perché farla (2024)

Per capire cos’è la Digital Strategy, dobbiamo prima di tutto capire cosa non è Digital Strategy. L’inizio della cosiddetta “Era Digitale”...
Leggi tutto
Digital Marketing

Creare un business online nel 2024: strategia e idee

Hai deciso che il 2024 sarà l’anno giusto per creare un business online? Finalmente, ci viene da dire! È ormai...
Leggi tutto
Digital Marketing

Web marketing turistico: cos’è, strategie, esempi e perché farlo

Nell’era digitale in cui viviamo, il mondo del turismo e dell’ospitalità ha subito un’evoluzione considerevole. L’avvento del web marketing turistico...
Leggi tutto
Digital Marketing

Come vendere artigianato online nel 2023

Se ami realizzare prodotti artigianali e sei riuscito a trasformare la tua passione in un lavoro, il tuo primo obiettivo...
Leggi tutto
Digital Marketing

Come creare un sito web per vendere nel 2023

Creare un sito web che non solo informi, ma che effettivamente "venda" il tuo prodotto o servizio, è diventato l'obiettivo...
Leggi tutto
Digital Marketing

Come pubblicizzare un prodotto online nel 2023

“Fare affari senza fare pubblicità è come ammiccare a una ragazza nel buio: tu sai quello che stai facendo ma...
Leggi tutto
Digital Marketing

Le alternative a ChatGPT

Sei rimasto scottato quando l’Italia ha momentaneamente bloccato ChatGPT? Oppure vorresti trovare delle piattaforme di intelligenza artificiale alternative che non...
Leggi tutto
Digital Marketing

Tasso di conversione: significato e come si calcola

Se hai un e-commerce oppure un negozio fisico, o forse entrambi, devi fare attenzione al tasso di conversione. Ti serve...
Leggi tutto
Digital Marketing

Brand protection: cos’è e come proteggere il marchio nel 2023

La protezione del brand è diventata una questione sempre più importante per le aziende in un'epoca in cui la reputazione...
Leggi tutto
Digital Marketing

Native Advertising: cos’è, come farla, esempi

Il Native Advertising è una delle più recenti e interessanti opportunità offerte dal panorama del digital marketing: una forma di...
Leggi tutto
Digital Marketing

Web marketing per agenzie di viaggio nel 2023: strategie ed esempi

Fare marketing, per le agenzie di viaggio, rappresenta una necessità assolutamente imprescindibile. Il marketing, del resto, non è altro che...
Leggi tutto
Digital Marketing

Marketing Sanitario: definizione, come funziona e 10 consigli

Il marketing sanitario rappresenta un aspetto fondamentale per la promozione di: servizi sanitari medici specialisti cliniche e studi privati Se...
Leggi tutto
Digital Marketing

Marketing immobiliare: 30 idee utili

Il marketing immobiliare è una componente fondamentale per il successo di un’agenzia. Tuttavia, molti proprietari e agenti immobiliari sottovalutano l'importanza...
Leggi tutto
Digital Marketing

La guida completa al marketing per le imprese edili e come iniziare

Il marketing per le imprese di costruzione è in gran parte focalizzato sull'attrazione e la fidelizzazione dei clienti. L’obiettivo nella...
Leggi tutto

Richiedi informazioni

Apri chat
1
Nextre Digital
Ciao 👋
Come posso aiutarti?