SOCIAL MEDIA MARKETING

Come trovare clienti su Facebook in poco tempo

Ti stai chiedendo se Facebook è ancora un canale valido per trovare clienti?

La risposta è sì, ma è sempre più importante sapere che cosa fare e che cosa non fare affinché le strategie che applichi funzionino davvero.

Facebook ti aiuterà ad aumentare la consapevolezza verso il tuo brand, a trovare clienti che possono spendere e ad incrementare le tue vendite. Il trucco è saperlo usare da professionista o affidare la tua comunicazione online ai veri esperti del settore.

Infatti, uno dei motivi per cui gli imprenditori credono che Facebook non serva a niente è perché cercano di fare tutto da soli o hanno chiesto di scrivere un paio di post all’amico dell’amico che “di social ne sa”.

Nei casi più estremi, per dare visibilità a una notizia, pubblicano un post commerciale sul proprio profilo personale, nella speranza di raggiungere più pubblico. E quel post potrebbe anche ottenere più like, ma da un target sbagliato!

Ti sveliamo un segreto, fare lead generation su Facebook non è un lavoro adatto ai principianti o a chi vuole raggiungere risultati da multinazionale gratis. Esistono specialisti che studiano le logiche di questo social media e ci lavorano ogni giorno facendo esperienza sul campo e affinando le proprie competenze.

Allora sì che, in questo modo, potrai sfruttare Facebook come cassa di risonanza ottenendo risultati sorprendenti, non a caso viene ancora considerato il re dei social media.

Sei pronto, o pronta, a venire con noi e scoprire come trovare clienti su Facebook?

Iniziamo!

Quanto costa fare pubblicità su Facebook

Quanto costa fare pubblicità su Facebook

Prima di tutto è bene chiarire che trovare clienti con Facebook non è qualcosa che fai gratis o nei ritagli di tempo.

Certo, l’accesso alla piattaforma è completamente gratuito, ma se desideri utilizzarla per farti conoscere, raggiungere clienti e chiudere vendite, si tratta di mettere in atto processi più complessi. Questi richiedono tempo, impegno, risorse, conoscenze e denaro da investire.

Facebook Ads, lo strumento pubblicitario della piattaforma, ha permesso a tante piccole e medie imprese italiane di moltiplicare i propri guadagni. Come? Facendo i giusti investimenti e seguendo strategie mirate.

Ma quanto costa tutto questo?

La verità è che dipende, perché il costo della pubblicità su Facebook corrisponde a quello che tu decidi di investire. 

Puoi scegliere un budget giornaliero o totale per ogni contenuto che vuoi sponsorizzare. La quantità di budget viene scelta in base alle tue disponibilità, alla tipologia di campagna, ai competitor, ecc. Inoltre, puoi scegliere tu se prolungare la tua campagna o fermarla, se aggiungere o togliere denaro, se vale la pena continuare con la stessa strategia oppure modificarla per farla funzionare meglio.

Occorre capire quali sono la strategia e la cifra che ti permettono di ottenere i migliori risultati in termini di contatti, interazioni e conversioni.

Ecco cosa non dovresti fare per ottenere nuovi clienti su Facebook

Puoi essere il migliore nella tua professione, ma se non attiri nuovi clienti non riuscirai a far crescere la tua attività. Questa può essere una delle lotte più difficili, quella che non ti fa dormire la notte, che ti mette ansia e che occupa tutti i tuoi pensieri.

È arrivato il momento di trovare una soluzione a tutto questo.

Devi sapere che una delle cose più importanti da conoscere, nella vita e in ogni business, è rendersi conto in che cosa è più opportuno investire le proprie energie.

Ci siamo accorti che gran parte degli imprenditori e dei professionisti che utilizzano Facebook con l’idea di trovare più clienti si concentra sulle cose sbagliate. Mancare il focus fa parte di quelle cose che ti fanno allontanare dal risultato.

Per non rischiare di lavorare nella direzione sbagliata devi imparare ad utilizzare Facebook nella maniera corretta. 

Iniziamo analizzando quali sono le cose che non dovresti fare se il tuo obiettivo è trovare clienti con Facebook.

Non concentrarti sui Mi piace

Scommetto che ci caschi anche tu.

Quando pubblichi un post su Facebook poi ci ritorni più volte per controllare quanti sono i Mi piace, i commenti e le condivisioni.

D’altronde, a tutti fa piacere ottenere un vasto consenso. Peccato che queste sono le famose vanity metrics, ovvero le metriche della vanità. Si chiamano così proprio perché gratificano il nostro ego ma chi lavora nel settore sa benissimo che non sono il metodo più efficace per misurare le performance.

Spesso queste metriche rappresentano un indicatore inutile per la strategia social che mira ad ottenere conversioni e clienti.

Attenzione, non stiamo dicendo che sono un parametro totalmente da non considerare, ma non può essere il solo e unico. Diciamo che il numero dei like e dei followers dovrebbe essere sostenuto dalla percentuale di contatti che ottieni e di vendite che concludi. Se non è così allora c’è qualcosa che non funziona ancora come dovrebbe.

Non concentrarti sulla copertura

La copertura è un’altra metrica importante ma che alla fine deve tradursi in raggiungimento di nuovi clienti altrimenti non serve.

In ambito social media, la copertura, indica il numero degli individui appartenenti ai tuoi clienti in target che vengono intercettati almeno una volta dalla campagna. Solitamente questo valore è espresso in percentuale, quindi potresti averlo sentito con il termine di reach, ovvero il raggio di azione della campagna.

In parole semplici, non ti serve a niente raggiungere migliaia di persone se poi i contatti che ottieni li puoi contare sulle dita di una mano. Anche perché considera che non tutti i lead poi diventano clienti effettivi.

La cosa importante da valutare solo le azioni di coloro che vengono raggiunti dalla tua campagna.

Non concentrarti solo sull’engagement

Questo punto ha particolarmente a che fare con i contenuti.

Se il tuo scopo è ottenere clienti devi pubblicare post che abbiano a che fare con la tua attività e con quello che puoi fare per aiutare i tuoi clienti.

Se ti limiti a postare foto, video o meme che ottengono un sacco di like e di condivisioni, ma questi non c’entrano niente con te o con il tuo business, avrai perso delle ottime occasioni.

Un meme che fa ridere verrà sicuramente molto apprezzato, ma se il tuo brand non viene riconosciuto e associato ai tuoi prodotti o servizi, significa che quella è stata un’azione di marketing persa.

Se hai un’azienda il tuo scopo non è intrattenere e fare ridere, a meno che tu non sia un comico. Ricordati che il focus principale è riuscire a trovare il miglior metodo di comunicazione possibile per fare avvicinare i consumatori al tuo marchio.

In parole semplici, i tuoi followers dovrebbero entusiasmarti per i post in cui parli del tuo business.

Non concentrarti sull’ottenere clienti

Starai pensando che siamo impazziti.

Social Media Marketing

Scopri come possiamo aiutarti per far crescere il tuo brand e acquisire nuovi clienti.

  • Costruisci la tua presenza online
  • Crea relazioni con potenziali clienti
  • Fatti conoscere da un pubblico più ampio

Fino ad ora ti abbiamo parlato che tutto quello che fai deve avere come obiettivo ottenere nuovi clienti e adesso ci smentiamo. Aspetta, ci spieghiamo meglio.

Certo che il tuo scopo devono essere i contatti e le vendite ma ricorda che alle persone non piace quando si sentono spinte all’acquisto.

Devi settare la tua comunicazione in modo da diffondere informazioni utili e di valore, devi rispondere alle domande degli utenti e fargli capire che possono risolvere il loro problema con il tuo prodotto o servizio.

Insomma, per vendere di più devi concentrarti meno sulla vendita e più sulla diffusione di valore.

Cosa cambia tra Facebook e Google

Quando si parla di fare pubblicità online, una delle domande che ci viene posta più spesso è: “dovei investire nella pubblicità su Google o in quella su Facebook?”.

La verità è che la scelta dipende dal tipo di attività, dal budget a disposizione e dal percorso che fanno i tuoi clienti durante il loro processo di acquisto.

Infatti, c’è una cosa che è sempre bene tenere a mente: non devi scegliere i canali e gli strumenti di comunicazione che piacciono di più a te. La decisione dipende da quali sono quelli in cui sono presenti i tuoi potenziali clienti.

Detto questo, vediamo quali sono le principali differenze tra Facebook e Google.

Con Facebook puoi impostare campagne pubblicitarie creando il target di riferimento specifico che desideri colpire rispetto alla zona geografica, agli interessi, al sesso, all’età, alle preferenze, ecc.

L’obiettivo su Facebook è quello di stimolare la domanda latente. Significa che con i tuoi post devi catturare l’attenzione e l’interesse delle persone che sono entrate sulla piattaforma per vedere tutt’altro, per esempio scorrere il proprio feed come passatempo. Su Facebook devi creare promozioni realmente vantaggiose tanto da far venire l’acquolina in bocca e che spingano l’utente a cliccare sulla tua inserzione.

Google, invece, funziona in un modo differente. Gli annunci vengono creati cercando le parole chiave che gli utenti utilizzano per trovare prodotti o servizi simili ai tuoi. Significa che le persone sono mosse da un desiderio o una necessità e sono già interessate ad effettuare l’acquisto. Stanno solo cercando l’opzione che fa davvero al caso loro.

In questo caso il tuo obiettivo è posizionarti meglio dei competitor, in modo da essere preso in considerazione dagli utenti e avere la possibilità di dimostrare loro che la scelta giusta sei proprio tu.

Adesso è il momento dei nostri consigli pratici per trovare clienti con Facebook.

Questi sono i nostri consigli per trovare clienti su Facebook

Solo con una strategia di marketing mirata e intelligente riuscirai a trovare clienti con Facebook e aumentare le vendite per il tuo business.

Ecco perché vogliamo mettere a tua disposizione alcuni dei trucchi per vendere su Facebook e per far fruttare tutti i tuoi sforzi e gli investimenti su questa piattaforma.

Tieni presente che se pensi che sia sufficiente pubblicare un post sul tuo profilo a cui non accedi dal 2018, ti dobbiamo dire che non funziona così. Devi mantenere una presenza costante e di qualità per ottenere i risultati che desideri. Ci sono logiche precise da seguire e competenze che si acquisiscono solo facendo esperienza.

Quindi, prima di buttarti a capofitto sui social media senza sapere che cosa stai facendo oppure prima di gettare la spugna pensando che tanto non servono, leggi i nostri consigli che trovi di seguito.

Definisci il tuo obiettivo

Anche su Facebook, come nel business, la prima cosa da fare è definire il proprio obiettivo.

Non ci stancheremo mai di dirlo: se non sai dove vuoi andare non puoi pensare di pianificare il percorso che ti porterà alla meta. Sarebbe come brancolare nel buio e fare investimenti in tempo e denaro che non sono utili al tuo scopo.

Facebook non risolverà come per magia i problemi di entrate della tua azienda ma è uno strumento che può aiutarti concretamente a superare periodi difficili se lo utilizzi nel modo giusto.

Quindi, prima di ecco alcune domande a cui devi trovare risposta:

  • Qual è il mio pubblico di riferimento? Dove si trova?
  • Come aiuto i miei potenziali clienti?
  • Che azione devono fare gli utenti in seguito alla mia pubblicità su Facebook?
  • Dove li voglio portare?
  • Perché dovrebbero cliccare proprio sul mio annuncio?

Più hai le idee chiare su quello che desideri e più sarà facile creare una strategia mirata che ti permetterà di arrivare al risultato.

Imposta al meglio il tuo profilo

impostare profilo facebook

La base per una presenza efficace su Facebook è avere un profilo o una pagina aziendale che ti facciano fare bella figura. Tieni presente che profilo o pagina sono il modo in cui ti presenti ai tuoi potenziali clienti e da cui dipende la loro prima impressione su di te.

Ecco i 5 elementi essenziali di cui tenere conto:

  1. Immagine del profilo, che deve rappresentare te o il brand aziendale;
  2. Foto di copertina, che esprima i valori del brand e faccia subito capire quello di cui ti occupi;
  3. La biografia, per descrivere chi sei e cosa puoi fare per i tuoi potenziali clienti;
  4. Le informazioni personali, che ti rendano più “reale” e in cui mostrare le tue esperienze passate, dove si trova la tua attività e aggiungere quale link per esempio al sito web;
  5. Le immagini, puoi usare questo spazio per mostrare qualcosa in più su di te o sulla tua attività.

Una volta che il tuo profilo è pronto, puoi passare al prossimo step e poi a tutti quelli successivi.

Posta contenuti di qualità

Posta contenuti di qualità

La tua strategia di content marketing su Facebook è uno degli elementi essenziali per riuscire a farti un nome e attirare nuovi clienti.

contenuti pubblicati devono essere sempre in linea con ciò di cui ti occupi. Soprattutto se il tuo è un profilo professionale, lascia perdere tutto quello che ha a che fare con la tua vita privata, a meno che non sia strettamente correlato con il tuo lavoro.

Ogni post deve essere utile ai clienti, solo così potrai ottenere sempre maggiore considerazione e verrai conosciuto e riconosciuto come punto di riferimento nel tuo settore.

Inoltre, deve esserci costanza con le pubblicazioni. È bene impostare in anticipo un calendario editoriale così ogni giorno saprai che cosa va pubblicato e a che ora. Lavorando in anticipo si riusciranno a creare e programmare tutti i contenuti senza rischiare di lasciare buchi vuoti.

Un’altra cosa che puoi fare attraverso i post è di pubblicare sondaggi o fare domande direttamente agli utenti per ricevere feedback e stimolare il coinvolgimento.

Più gli utenti entrano in relazione con te e più aumenta la loro fiducia, prima arriveranno risultati positivi e soddisfacenti per il tuo business.

Frasi brevi e titolo incisivo

Innanzitutto, è importante comprendere che la maggior parte delle persone scorre velocemente il proprio feed, dedicando solo pochi secondi a ciascun post. Pertanto, un testo prolisso rischia di essere ignorato. 

La chiave per catturare l’attenzione è utilizzare frasi brevi e incisive, in grado di trasmettere il messaggio in modo rapido ed efficace.

Frasi concise non solo facilitano la comprensione, ma anche stimolano l’interesse. Evita di dilungarti su dettagli superflui e concentra l’attenzione su ciò che rende il tuo prodotto o servizio unico e prezioso per il cliente. Un linguaggio chiaro e diretto comunica professionalità e sicurezza.

Passando al titolo, la scelta di parole chiave e incisive è essenziale per attirare l’attenzione degli utenti. Un buon titolo dovrebbe essere coinvolgente, chiaro e incentrato sulle esigenze del cliente. 

Altro aspetto da considerare è la compatibilità con gli schermi di visualizzazione. Per visualizzare Facebook, molte persone utilizzano dispositivi mobili, quindi è fondamentale mantenere il testo leggibile e evitare blocchi di testo troppo estesi. L’uso di frasi brevi facilita la lettura su schermi di dimensioni ridotte e permette una rapida comprensione del messaggio.

Chiamata all’azione

La call to action (CTA) è cruciale nei post su Facebook per convertire l’interesse dei lettori in azioni concrete. 

Per creare una efficace call to action nei post su Facebook, considera questi punti:

  • La tua CTA dovrebbe essere chiara e specifica, evita ambiguità e assicurati che i lettori comprendano esattamente cosa ci si aspetta da loro. Ad esempio, anziché “Clicca qui”, potresti usare “Acquista ora” o “Iscriviti al nostro webinar gratuito”;
  • Integra elementi di urgenza o scarsità per stimolare l’azione immediata. Frasi come “Offerta limitata” o “Solo per oggi” possono aumentare l’attrattiva della tua CTA;
  • Fornisci ai lettori un incentivo per agire, evidenziando i benefici che otterranno. Ad esempio, “Risparmia il 20% oggi” o “Accedi alle ultime offerte esclusive”;
  • Assicurati che la CTA sia in linea con l’obiettivo del tuo post. Ad esempio, se vuoi generare vendite, la CTA dovrebbe guidare verso il processo di acquisto;
  • Utilizza un linguaggio coinvolgente che susciti emozioni. Ad esempio, “Trasforma la tua esperienza oggi” è più coinvolgente di un semplice “Prova ora”;
  • Considera il tuo pubblico target e adatta il tono e il linguaggio della CTA in base alle caratteristiche demografiche e agli interessi dei tuoi utenti.

Utilizzare CTA chiare e coinvolgenti può guidare i potenziali clienti attraverso il processo di conversione, aumentando le possibilità di ottenere risultati positivi dalle interazioni sui tuoi post. 

Trova e partecipa ai gruppi giusti

Trova e partecipa ai gruppi giusti

Un altro modo per farti conoscere e per stringere relazioni proficue è trovare e partecipare ai gruppi Facebook.

I clienti hanno bisogno di conoscerti, di fidarsi di te e anche di entrare in empatia con te o con il tuo brand. Attraverso gruppi tematici puoi accelerare questo processo.

Infatti, si tratta di gruppi in cui vengono trattati argomenti inerenti o affini al tuo in cui puoi esprimere le tue opinioni e partecipare alle conversazioni. La cosa importante è seguire le regole di ogni gruppo e mantenere una buona reputazione.

L’intento con cui partecipi ai gruppi dovrebbe essere quello di scambiare idee o rispondere alle domande per dare il tuo contributo utile e aiutare gli altri.

Ecco tre errori principali da non fare:

  • Non inviare richieste di amicizia senza conoscere minimamente l’altra persona;
  • Non scrivere messaggi privati in cui fai offerte senza prima aver costruito una relazione;
  • Non pubblicare promozioni all’interno del gruppo con l’intento di vendere.

Nell’ultimo caso verrai probabilmente bannato dal gruppo, se non subito dopo un primo avvertimento. Negli altri due casi le tue azioni saranno inutili o addirittura danno per la tua immagine. Verrai etichettato come un profilo da evitare e questo non deve accadere.

Crea il tuo gruppo su Facebook

Se raggiungi un sufficiente numero di followers su Facebook e hai degli argomenti che desideri trattare in prima persona, potresti valutare di creare un gruppo tutto tuo.

Le persone che entreranno nel tuo gruppo saranno altamente coinvolte. Se il gruppo è privato potrai decidere tu chi fare entrare e chi no. Inoltre, l’ingresso nel gruppo potrebbe avvenire previa la compilazione di un piccolo questionario. Si tratta di stabilire delle domande a cui gli utenti devono rispondere affinché la loro richiesta venga presa in considerazione.

In questo modo, andrai via via a creare un pubblico profilato e altamente interessato a quello di cui ti occupi, tanto che potrebbe non aspettare altro che l’uscita di una tua nuova offerta.

Più riesci a capire e conoscere i tuoi potenziali clienti e più potrai creare comunicazioni mirate che parlino proprio al target specifico. Se le persone si sentono rappresentate dal tuo brand vorranno fare affari con te più che con chiunque altro.

Aumenta il tuo budget pubblicitario

Mantenere pubblicazioni organiche e costanti su Facebook è fondamentale, ma ci vogliono anche le spinte che solo la pubblicità a pagamento può dare.

Gli annunci sponsorizzati, di cui abbiamo parlato anche prima, sono utili proprio per aumentare il tuo raggio di azione e andare ad intercettare ulteriori utenti.

Se vedi che non stai ottenendo abbastanza risultati con questo tipo di pubblicità, una cosa da fare è investire di più. Infatti, la concorrenza è sempre di più e la cifra che hai deciso di allocare potrebbe non essere sufficiente.

Attenzione, non basta aggiungere soldi per ottenere risultati. Devono essere iniezioni di budget mirate che vadano ad incrementare la strategia precedentemente studiata.

Diffida di chi ti chiede semplicemente altro denaro, questa richiesta deve sempre essere motivata da azioni strategiche di marketing che mirano al raggiungimento dell’obiettivo. Si sa che alcuni traguardi sono più difficili da raggiungere rispetto ad altri.

Oltretutto, i post sponsorizzati vengono creati e indirizzati proprio per mirare a pubblici specifici. Questa tecnica può portarti un gran numero di lead interessati in pochissimo tempo. È proprio un metodo che ti aiuta a dare quella spinta al tuo business.

Lascia che Facebook decida il costo per click

Lasciare che Facebook decida il costo per click (CPC) nelle campagne a pagamento può essere una strategia efficace per diversi motivi:

  • Ottimizzazione automatica: Facebook utilizza algoritmi avanzati per ottimizzare le campagne pubblicitarie in tempo reale;
  • Aumento della visibilità: il sistema di Facebook può identificare automaticamente quando è più probabile che il tuo annuncio ottenga risultati e regolare il CPC di conseguenza;
  • Risparmio di tempo: il sistema di automazione di Facebook può adattarsi rapidamente alle fluttuazioni del mercato senza richiedere interventi manuali costanti da parte tua;
  • Aumento delle conversioni: Facebook ha accesso a una vasta quantità di dati sugli utenti e può utilizzare queste informazioni per identificare meglio il pubblico che è più propenso a convertire. 

Tuttavia, è importante monitorare attentamente le prestazioni della tua campagna e apportare eventuali regolazioni manuali se necessario. L’automazione potrebbe non essere sempre la scelta migliore in tutte le situazioni, e in alcuni casi, potresti desiderare un maggiore controllo manuale sulle offerte per adattarti a strategie specifiche della tua azienda.

Perché affidarsi a Nextre Digital

Arrivato a questo punto hai sicuramente un’idea più chiara di tutto quello che bisogna o non bisogna fare per trovare nuovi clienti con Facebook.

In più ti abbiamo mostrato che questa piattaforma rappresenta ancora un’ottima risorsa per incrementare i tuoi contatti e le tue vendite. Ma come tutte le cose, deve essere utilizzata nel modo giusto e in maniera professionale, altrimenti rischierai di avere più svantaggi che benefici.

Adesso tocca a te!

È giunto il tuo momento di iniziare o di rivitalizzare la tua strategia di marketing su Facebook.

Se non sai da dove iniziare, compila il form che trovi in questa pagina. La nostra agenzia social media marketing, saprà supportarti con il servizio di consulenza Facebook Ads. Ti aiuteremo noi a capire come raggiungere il tuo obiettivo attraverso una strategia creata su misura per te e per le tue esigenze.

Che cosa stai aspettando?

Contattaci subito e iniziamo insieme a far crescere il tuo business.

Ho 27 anni e sono laureata in Digital Marketing. Sono Junior Project Manager in Nextre Digital, ma il mio percorso mi ha permesso di avere competenze trasversali nel mondo della comunicazione. La mia passione più grande è imparare il più possibile.
Richiedi informazioni

Il nostro blog

SOCIAL MEDIA MARKETING

Marketing su Linkedin: come farlo, esempi e strategie [2024]

Ogni anno che passa nascono nuove piattaforme online e posizionare la propria azienda attraverso il marketing diventa sempre più difficile....
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come funziona l’algoritmo di Instagram nel 2024

Vorresti aumentare i tuoi follower su Instagram ma proprio non sai da dove cominciare? Il primo passo da fare in...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come trovare clienti su Facebook in poco tempo

Ti stai chiedendo se Facebook è ancora un canale valido per trovare clienti? La risposta è sì, ma è sempre più importante sapere...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

8 consigli per il tuo piano editoriale social

La tua azienda è presente sui principali social media ma non stai ottenendo i risultati sperati? Vorresti aumentare le interazioni...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Strategie social media marketing: le migliori per il 2024

Negli ultimi anni le aziende hanno sfruttato sempre di più le strategie di social media marketing per acquisire nuovi clienti...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

YouTube Ads: cos’è, quanto costa e perché farla nel 2024

Sei stanco di vedere apparire gli annunci sponsorizzati dei tuoi concorrenti ogni volta che vuoi guardare un video e hai...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Influencer marketing: cos’è, vantaggi e come farlo nel 2024

L’influencer marketing è diventata una delle strategie più efficaci e riconosciute nel panorama del digital marketing.  Si tratta di un...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come sponsorizzare su instagram nel 2023

Vorresti sponsorizzare il tuo brand su Instagram per aumentare le vendite e acquisire nuovi clienti? Promuovere il proprio sito o...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

TikTok advertising: la guida completa 2023 (con infografica)

Come mai dovresti occuparti del TikTok advertising? Non basta la pubblicità su social media come Facebook e Instagram? Ebbene no,...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Hashtag Instagram: come usarli e i migliori di dicembre 2023

Come già saprai, gli hashtag sono fondamentali per aumentare il numero dei tuoi follower su Instagram. Gli hashtag sono delle...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Quanto Costa Fare Pubblicità Su Facebook Nel 2023

Se hai un’azienda o sei un libero professionista, ti sarai accorto che, per raggiungere più persone è necessario promuovere la propria attività online e...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come crescere sui social nel 2023: strategia e consigli

Nel 2023 la presenza sui social media è diventata un elemento fondamentale per il successo di qualsiasi attività.  Che tu...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Social media advertising nel 2023: cos’è, come funziona e vantaggi

Vuoi imparare a trovare nuovi clienti con il social media advertising? Fare pubblicità sui canali social ti aiuta ad aumentare...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Social media marketer: chi è, cosa fa e perché può fare svoltare il tuo business (con Infografica)

Hai sentito parlare del 'Social media marketer' e ti sei chiesto che cosa significhi?  Bene, sei nel posto giusto!  Oggi...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Facebook Ads, cos’è e come funziona

Hai sentito parlare di Facebook Ads e vorresti saperne di più? In questo articolo ti spiegheremo cos’è Facebook Ads e perché è...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Social Media Management tools: i migliori nel 2023

Oggi uno dei compiti più impegnativi è mantenere e gestire la presenza della nostra azienda sui social media.  Se anche...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come programmare un post su Instagram nel 2023

Programmare post su Instagram è un'operazione fondamentale, a maggior ragione se gestisci più di un account. Farlo manualmente, del resto,...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Come crescere su Instagram aumentando i follower (2023)

https://youtube.com/watch?v=0VGfFAVp5X4 Come crescere su instagram: i consigli di Mirko Cuneo Secondo le ultime stime, Instagram ha 1.28 miliardi di utenti...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

LinkedIn per aziende: come funziona, come iscriversi e vantaggi

Cosa può fare un’azienda per promuoversi su LinkedIn in maniera efficace? Prima di vedere tutte le strategie e le pratiche...
Leggi tutto
SOCIAL MEDIA MARKETING

Social media marketing: cos’è, obiettivi e vantaggi

I social media costituiscono una parte integrante del nostro mondo. Ognuno di noi possiede almeno un account social, tramite il...
Leggi tutto

Richiedi informazioni

Apri chat
1
Nextre Digital
Ciao 👋
Come posso aiutarti?