Come pubblicizzare un sito e-commerce nel 2021 - Nextre Digital

Come pubblicizzare un sito e-commerce nel 2021

Ti hanno detto che un sito e-commerce sarebbe stata la soluzione ideale per estendere la tua clientela? Chiunque te l’abbia detto, aveva ragione. 

Il commercio online sta vivendo una crescita inarrestabile. Secondo un recente studio di eMarketer, pare che le vendite a livello mondiale arriveranno a fruttare addirittura 4,8 triliardi di dollari entro la fine del 2021.

Alla scalata dell’e-commerce ha contribuito con una spinta notevole il periodo pandemico da Covid-19 vissuto durante il 2020. L’evento che ha colpito il mondo intero ha reso molto difficile la vita dei negozi tradizionali, trasformando gli e-commerce in una delle pochissime modalità per fare shopping. 

Se fino a un paio di anni fa il commercio online era l’innovazione, oggi è la routine.

I consumatori preferiscono acquistare online perché sanno di trovare gli shop aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, indipendentemente dalle emergenze sanitarie o sociali. Inoltre, sanno di poter ricevere la merce in pochi giorni senza doversi spostare da casa. 

Sulla base di questo trend, il settore non è solo destinato a crescere ma a diventare sempre più competitivo

Tu avrai sicuramente investito molto tempo e molto denaro per creare un sito aziendale curato nei minimi dettagli, con un catalogo che farebbe invidia a molti grandi store del web.

Tuttavia, l’aumento della concorrenza rappresenta un ulteriore problema per le imprese che vogliono ottenere una visibilità online

 Le tue vendite non decollano?

La mancanza di traffico o di persone interessate ai tuoi prodotti potrebbero indurti a pensare che l’e-commerce non sia la scelta appetibile che ti era parsa all’inizio. 

Bene, non temere!

Pensando che l’e-commerce sia un errore ti stai sabotando da solo. Tutto ciò di cui hai bisogno è una strategia mirata ad aumentare la visibilità del tuo e-commerce e noi di Nextre sappiamo come fare.

Perché pubblicizzare un sito e-commerce

Sebbene un sito e-commerce rappresenti un ottimo strumento per raggiungere una vasta fetta di clienti, più di quanto un negozio fisico possa fare, è anche vero che farsi notare nel panorama dei negozi online è alquanto complicato. 

Il web pullula di store dedicati alla vendita online, e non c’è attività commerciale che non includa nel suo piano d’impresa anche una piattaforma web per le vendite a lungo raggio.

Emergere è la parola d’ordine: richiamare l’attenzione nel marasma dei siti e-commerce specifici è d’obbligo. 

Ma allo stesso tempo pubblicizzare un sito e-commerce è un’operazione complessa, specie se non hai dimestichezza con gli strumenti offerti dal web marketing.

E allora si moltiplicano gli e-commerce fallimentari, siti web che sono vetrine attraenti ma che comunque non generano nessuna entrata reale nelle casse di chi li ha aperti con tanta cura.

Un buon sito di vendita online non può fare a meno di una strategia creata ad hoc per incrementare la propria visibilità. 

E se anche tu arranchi nel farti notare, i suggerimenti che abbiamo raccolto per te per pubblicizzare il tuo sito e-commerce saranno una guida indispensabile per calcare la strada verso il successo.

Quindi, come pubblicizzare un sito e-commerce?

Internet fornisce diversi strumenti ideali per pubblicizzare un sito di e-commerce. 

Seppur in modo indiretto, con una buona dose di intuito (e pensiero laterale) è possibile accrescere la visibilità dei prodotti, generare traffico e far crescere il proprio business.

Questi piccoli step che menzioneremo qui sotto rappresentano un perfetto punto di partenza, ma è bene ricordare che pubblicizzare un sito di e-commerce è un processo che richiede tempo.

Non bisogna avere fretta quando si tratta di visibilità. Solo tanta pazienza e una buona dose d’astuzia.

Crea contenuti di qualità

strategia di content marketing per sito e-commerce

Sia che tu operi nel B2C o nel B2B il Content Marketing, ossia quella branca del marketing che si occupa della creazione di contenuti, è un passo necessario per rendere popolare il tuo shop online. 

Come mai è così importante produrre contenuti?

Questa è un’ottima domanda. I contenuti non sono essenziali solo per avere un sito più completo, ma ti permettono anche di raggiungere obiettivi significativi come:

  • Indirizzare il traffico dei motori di ricerca; 
  • Mostrarti autorevole nel tuo settore; 
  • Convertire i lead in acquirenti;
  • E tanto altro ancora.

I contenuti attraverso i quali puoi attirare l’attenzione degli utenti sono i più disparati e vanno dalla scrittura di articoli per il blog alla redazione di guide, dalla pubblicazione di grafici fino all’aggiunta di video. 

Il content marketing ha a che fare con tutto ciò che riguarda l’ideazione e la pubblicazione di contenuti interessanti

Tieni bene a mente, però, che qualsiasi contenuto tu decida di pubblicare deve essere inerente al settore all’interno del quale operi, utile per l’utente e in grado di generare valore. Chi legge o guarda i tuoi contenuti deve trovare soddisfazione a una propria esigenza o risolvere un problema.

Lavorando in questo modo ti guadagnerai un pubblico fedele che aumenterà il traffico, le conversioni e, infine, le vendite. 

Ottimizza l’e-commerce per i motori di ricerca

strategia seo per pubblicizzare un e-commerce

Se vuoi pubblicizzare un sito e-commerce, all’interno della tua strategia globale deve esserci un posto d’onore riservato all’ottimizzazione per i motori di ricerca

Un sito senza visite è un sito fantasma. 

Ad occuparsi di questo importantissimo compito è la SEO, Search Engine Optimization, ossia l’insieme delle attività che ti permettono di far apparire le pagine del tuo e-commerce tra i primi risultati di ricerca su Google

Il tutto in modo organico, ossia senza pagare. 

Per produrre contenuti non servono particolari doti, se non un po’ di creatività e voglia di fare. Non è altrettanto semplice però creare dei contenuti ottimizzati, ed è proprio questo particolare a fare la differenza in termini di visibilità.

La SEO si occupa di arricchire i tuoi contenuti di tutta una serie di elementi che gli permettono di apparire in posizioni migliori nella SERP di Google. Chi si occupa di SEO deve fare attenzione non solo a rendere il contenuto perfetto per gli algoritmi, ma anche leggibile per gli umani. 

Un’attività di SEO ben fatta ti permette di:

  • Ottenere un flusso costante di traffico organico dai motori di ricerca; 
  • Pubblico in target orientato alla conversione.

Il mondo della SEO è particolarmente interessante perché è mutevole. Per applicarla al meglio è importante essere aggiornati sugli algoritmi utilizzati dai motori di ricerca.

Investi negli annunci su Google

strategia sem per pubblicizzare uno shop online

Le attività di SEO ben impostate ti permettono di vedere risultati consistenti sul lungo periodo.

E nel breve raggio? 

La strategia migliore per pubblicizzare un sito e-commerce nell’immediato è quella di investire nella pubblicità a pagamento

Al giorno d’oggi, il marketing che ti consigliamo di realizzare su Google è quello delle campagne pay-per-click (PPC).

Si tratta di una modalità particolarmente vantaggiosa in cui paghi solamente quando un utente clicca sul tuo annuncio. Se ci pensi, si tratta di un vero e proprio investimento perché ti consente di non sperperare il tuo budget inutilmente ma di canalizzarlo verso una reazione mirata. 

Le campagne PPC si realizzano basandosi su parole chiave che fanno riferimento al tuo settore commerciale e sulla geolocalizzazione. Impostare in modo corretto una campagna su Google, benché esista una procedura guidata, non è così semplice come potrebbe sembrare. 

Quando si è alle prime armi è sempre meglio affidarsi a un inserzionista professionista che sappia creare i tuoi annunci in modo da colpire gli utenti nel posto giusto al momento giusto, permettendoti di spendere solo quanto serve per raggiungere l’obiettivo. 

Sappiamo che l’idea di una strategia a pagamento può far paura all’inizio. Tuttavia, è indispensabile se ti sei affacciato da poco sul mercato online e vuoi ottenere lead in target, nonché iniziare a vendere rapidamente

Ricorri all’e-mail marketing

strategia di email marketing per pubblicizzare un e-commerce

Includere le email nella tua strategia di promozione può risultare una mossa vincente, se sai come orientarti. Le possibilità offerte dall’email marketing sono molteplici, e il piano di azione può comprendere diversi metodi.

L’elemento di punta dell’email marketing è la newsletter, ovvero una email periodica da inviare ai tuoi clienti (o futuri tali) con:

  • Presentazione del marchio;
  • Informazioni sui nuovi prodotti; 
  • Approfondimenti sul mercato e novità di settore;
  • Notifiche di vendita;
  • Update e promozioni inerenti al tuo store.

Niente di particolarmente complesso all’apparenza. Eppure anche la newsletter necessita di essere curata nei minimi dettagli

È uno step di fondamentale importanza lo sviluppo del tono di voce del brand, ovvero il registro stilistico da utilizzare quando si comunica con gli utenti. 

Anche in questo caso piccoli accorgimenti possono aiutarti, come per esempio l’uso del nome proprio dell’utente per dare un senso di familiarità o un tono colloquiale.

Ma prima di iniziare una newsletter è necessario avere già un database di contatti, e in che modo è possibile ottenere una lista di clienti e potenziali acquirenti? 

Una delle possibilità è quella di creare delle promozioni ad hoc a cui è possibile accedere solo inserendo il proprio indirizzo email. Puoi offrire uno sconto a chi non ha ancora effettuato acquisti, oppure mettere a disposizione degli utenti un ebook informativo da ottenere via email. 

L’importante è sempre inserire alla fine una CTA estremamente efficace che porti a una conversione.

Ovviamente l’efficacia di ogni singola strategia deve essere valutata caso per caso, ricorrendo a test A/B o ad altri strumenti di calcolo. Strumenti come MailChimp o MailUp possono fare al caso tuo.

Personalizza la comunicazione

personalizzazione di uno shop online

Pubblicizzare un sito e-commerce non ha il solo scopo di attrarre gli utenti e farli atterrare sulla piattaforma, ma anche evitare che se ne vadano prima di aver concluso almeno un acquisto. 

Per indurre il cliente a comprare, ti consigliamo di adottare la strategia della personalizzazione

A nessuno piace sentirsi uguale agli altri. 

Ogni persona vuole essere speciale e si aspetta che tu, come professionista, lo noti. 

La tecnica della personalizzazione ha proprio questo obiettivo, familiarizzare con il cliente, farlo sentire a casa, indurlo ad acquistare e, perché no, anche a tornare nuovamente sul tuo store in futuro. 

Come si personalizza la comunicazione? Nulla di più semplice. 

Vediamo insieme qualche spunto:

  • E-mail con il nome dell’utente
  • Offerte personalizzate e dinamiche basate sui prodotti visualizzati o acquistati in precedenza; 
  • Prodotti consigliati sulla base degli acquisti di clienti con gusti simili;
  • E tanto altro ancora.

Analizzando il comportamento degli utenti sul tuo e-commerce, ossia studiando i prodotti che visualizzano, quelli che acquistano e quelli che abbandonano, puoi personalizzare tutti i messaggi che fai apparire nel momento in cui atterrano sul tuo store.  

La maggior parte degli e-commerce prevede una dashboard all’interno della quale sono raccolti tutti questi dati. Se li monitori, puoi creare messaggi sempre più mirati così da entrare in empatia con clienti già acquisiti o potenziali.  

Instaura partnership di successo

strategia di affiliate marketing per pubblicizzare un e-commerce

Qui entriamo nel campo dell’affiliate marketing, una branca del marketing che permette di collegare chi ha un prodotto o servizio da vendere ad una figura disposta a pubblicizzarlo. 

Instaurare una collaborazione con un blog o un influencer può solo giovare se quello di cui hai bisogno è una buona dose di visibilità.

Il web ormai è pieno di siti web specifici, portali di informazione specializzati in certi temi, che generano un traffico notevole

Allo stesso tempo i social sono disseminati di influencer e micro influencer, con un seguito abbastanza fidelizzato e sempre pronto ad ascoltare consigli.

In che modo però scegliere la collaborazione più utile al raggiungimento dei tuoi obiettivi? 

Semplice: basta tenere a mente qual è la tua nicchia di riferimento.

Una ricerca accurata ti darà accesso ai portali di informazione più importanti nel tuo settore, ma anche ai personaggi più influenti che su internet parlano di tematiche inerenti a ciò che vendi.

A quel punto potrai chiedere un backlink da far inserire all’interno di un blog post oppure, nel caso di un influencer, scegliere di essere menzionato sui loro canali social. In questo modo, i follower o gli spettatori dell’operatore scelto per pubblicizzare i prodotti si appassioneranno e decideranno di acquistarli. 

Il trucco è semplice, si sfrutta l’audience dell’influencer o del blogger per aumentare il bacino d’utenza del proprio e-commerce

Un altro metodo attraverso il quale si attua l’affiliate marketing è appoggiarsi a figure che possiedano elenchi di indirizzi e-mail a cui inviare messaggi contenenti il link di affiliazione, il quale verrà inviato a un pubblico specifico.

Sfrutta la notorietà degli influencer

strategia di influencer marketing per pubblicizzare il tuo e-commerce

Gli influencer non sono un alleato strategico solo nel campo delle affiliazioni, ma lo sono in una branca specifica che prende il nome di Influencer Marketing

Grande o piccola che sia la dimensione del loro pubblico, la prerogativa propria dell’influencer è quella di influenzare le decisioni di acquisto dei propri follower.

Questi ultimi si fidano del loro idolo, vogliono assomigliare a lui e per questo sono istintivamente portati a effettuare le stesse scelte di acquisto.

Qualsiasi influencer può pubblicizzare i tuoi prodotti? Ovviamente no. 

I personaggi famosi del web impiegano spesso anni a formare e nutrire il proprio pubblico, fortemente legato al target dell’influencer stesso. Se vuoi che la tua strategia abbia successo, devi scegliere un personaggio che lavori nella tua stessa nicchia di mercato

In caso contrario, se dovesse pubblicizzare un prodotto che non ha niente a che fare con il suo ambito, i follower potrebbero percepirla come manovra pubblicitaria e questo porterebbe a una perdita di credibilità sia dell’influencer sia del brand pubblicizzato. 

Come fa l’influencer a promuovere il tuo sito e-commerce oppure uno o più dei tuoi prodotti?

Attraverso una serie di offerte

  • Codici sconto;
  • Eventi di lancio;
  • Omaggi dei prodotti; 
  • Collezioni create ad hoc;
  • E tante altre tecniche che hanno come limite solo quello della propria fantasia. 

In base al tuo budget puoi scegliere un influencer più o meno seguito e stabilire con lui i termini della vostra collaborazione. 

Usa sapientemente i social media

strategia di social media marketing per pubblicizzare un e-commerce

Se vuoi raggiungere le masse, oltre a tutte le strategie che abbiamo visto finora, devi assolutamente cimentarti nell’utilizzo sapiente e mirato dei social media.

Ebbene sì, i social non sono più solo uno svago per uso privato. Sono uno strumento dalle mille risorse per imprenditori e professionisti. 

Non ci credi? Grazie ai social media puoi:

  • Coinvolgere maggiormente gli utenti; 
  • Attrarre nuovo pubblico in target; 
  • Fidelizzare i clienti già acquisiti; 
  • Incentivare le vendite.

Un mi piace, una condivisione o una storia dedicata al tuo brand hanno il potere di attirare tantissime altre persone interessate ai tuoi prodotti che ancora non ti conoscono. 

Oggi i social media contengono già al loro interno tutti gli strumenti necessari ai professionisti per poterli utilizzare come veri e propri canali di marketing, aumentando la tua brand awareness e permettendoti di rimanere impresso nella mente delle persone.

Attraverso le dashboard di Facebook o Instagram puoi studiare il comportamento degli utenti, capire quali sono i post maggiormente apprezzati, e gestire di conseguenza i contenuti da pubblicare.

La maggior parte delle piattaforme odierne è impostata sulla visualizzazione e per questo devi assicurarti di pubblicare sempre i contenuti più accattivanti e coinvolgenti per il pubblico.

Grazie al pannello di controllo del Business Manager di Facebook puoi impostare anche campagne a pagamento per pubblicizzare in modo ancor più mirato e istantaneo il tuo e-commerce. 

Punta all’esperienza utente

la user experience di un e-commerce

Per pubblicizzare un sito e-commerce non devi lavorare solo all’esterno di esso, ma anche all’interno. Se vuoi ottenere conversioni, devi far sì che l’esperienza dell’utente sul tuo e-commerce sia interattiva e stimolante, così non solo sarà incentivato a tornare ma anche a parlare del tuo store con gli amici. 

Il tuo compito è semplice: lavorare per far sì che ogni utente viva la miglior esperienza possibile sul tuo e-commerce.

Quand’è che un sito funziona bene dal punto di vista dell’UX? Quando accadono le seguenti cose: 

  • La struttura del sito è chiara; 
  • Le call to action sono visibili; 
  • Gli utenti possono trovare facilmente tutte le informazioni utili di cui hanno bisogno; 
  • Le pagine sono ben connesse tra di loro; 
  • Il caricamento dei contenuti è veloce; 
  • La grafica è accattivante; 
  • Il procedimento di checkout è veloce.

L’attenzione e la pazienza dell’utente medio calano continuamente, anno dopo anno. Se il tuo sito non è interessante, non fornisce tutte le informazioni utili all’acquisto e non è veloce, scoraggerà il potenziale acquirente. 

Questo principio è da tenere bene a mente soprattutto nella fase di pagamento che, se non è ben strutturata, può portare al temuto abbandono del carrello con perdita del cliente e risvolti negativi sulla reputazione.

Molto spesso i design semplici ma chiari rappresentano la scelta vincente e permettono all’utente di vivere una piacevole esperienza di utilizzo. 

Conclusioni

Te lo avevamo detto: promuovere un sito di e-commerce è un’attività che richiede pazienza

Ti abbiamo fornito spunti utili, è vero, ma sono solamente la punta dell’iceberg. Sotto la superficie si sviluppa un sistema complesso di annunci pay-per-click, mobile advertising, ottimizzazione SEO, e così via.

E se dopo aver letto l’articolo hai le mani fra i capelli perché non sai da dove cominciare, la soluzione è a portata di mano: affidati a un team di esperti come Nextre Digital.

Qui in Nextre Digital abbiamo messo a punto un piano di e-commerce advertising dai risultati rapidi

Possiamo occuparci per conto tuo delle campagne pubblicitarie e dei canali da sfruttare e nel frattempo monitorare per te i risultati ottenuti. Se vuoi saperne di più, contattaci tramite il form presente su questa pagina. Puoi richiedere maggiori informazioni oppure ricevere un preventivo gratuito.

Daria Costanzo