Come creare una campagna di e-mail marketing di successo

Pensi che creare una campagna di email marketing per il tuo sito sia una buona idea?

Noi crediamo che sia un’idea ottima!

Esiste un’alta probabilità che chi visita il tuo sito per la prima volta non ritorni mai più.

Allora come puoi indurre gli utenti non solo a tornare ma a diventare anche tuoi clienti affezionati?

La risposta è semplice: creando una campagna di e-mail marketing.

Elaborando una strategia e sfruttando l’email marketing automation sarai in grado di generare nuovi lead, coinvolgere gli utenti, creare una relazione stabile con loro e aumentare le vendite.

Prima di spiegarti come creare una campagna di successo, però, partiamo dalle basi, e vediamo insieme cosa significa effettivamente fare e-mail marketing.

Che cos’è l’e-mail marketing?

L’e-mail marketing è una forma di direct marketing che sfrutta un canale di comunicazione diretto per parlare al cliente.

Le campagne e-mail rimangono uno strumento molto valido per fare pubblicità al proprio sito per il semplice fatto che la maggioranza degli utenti controlla le proprie e-mail regolarmente.

Creare una campagna di email marketing ti consentirà di generare traffico al tuo sito, promuovere un prodotto e coinvolgere maggiormente gli utenti.

Se non sarai in grado di sfruttare questo potente canale di comunicazione perderai l’occasione di generare nuovi lead, coinvolgere maggiormente i clienti e aumentare le vendite.

Non vorrai perdere questa opportunità immagino.

Quindi, vuoi sapere come creare la tua campagna di e-mail marketing di successo?

Te lo spieghiamo subito!

Iniziamo dalla parte emblematica.

Come puoi creare una campagna di e-mail marketing

Prima di iniziare a scrivere i testi per la tua campagna di email marketing devi pensare ad alcuni passaggi preliminari, che ti aiuteranno a delineare la strategia giusta per la tua campagna.

Senza una strategia di e-mail marketing appropriata non riuscirai mai ad attirare l’attenzione del lettore e raggiungere i tuoi obiettivi.

Quali sono i passaggi fondamentali, necessari per elaborare una campagna di email marketing di successo?

Crea una lista di indirizzi e-mail

Qual è il presupposto fondamentale per fare una campagna di e-mail marketing di successo?

Avere una lista di indirizzi e-mail di persone interessate ai tuoi prodotti e a quello che hai da dire.

E il modo migliore per creare una lista di indirizzi email è convertire gli utenti del tuo sito web da semplici visitatori a iscritti alla newsletter.

campagna e-mail marketing-newsletter
Esempio di banner per iscrizione alla newsletter Credits @Internazionale

Non aspettare che i visitatori ti lascino il proprio indirizzo e-mail di propria spontanea volontà.

Inserisci piuttosto un form attraverso cui offrire qualcosa al visitatore in cambio dei suoi dati.

In questo modo, attraverso delle e-mail mirate, potrai richiamare l’attenzione di quegli utenti che altrimenti avrebbero lasciato il tuo sito senza l’intenzione di tornare.

Stabilisci degli obiettivi

Ogni campagna pubblicitaria viene fatta con uno scopo.

Per questo motivo è fondamentale stabilire i propri obiettivi prima di iniziare a creare una strategia di e-mail marketing.

Ad esempio:

  • Dare il benvenuto ai nuovi iscritti, magari spiegando di cosa si occupa l’azienda e quali siano i suoi valori, in modo da creare subito una relazione con il lettore;
  • Aumentare il coinvolgimento degli utenti attraverso i contenuti;
  • Migliorare la relazione con gli iscritti alla newsletter, inviando un codice sconto oppure un estratto dal tuo ultimo e-book;
  • Intercettare gli utenti poco attivi e coinvolgerli nuovamente;
  • Segmentare gli iscritti in modo da poter inviare e-mail sempre più mirate.

Questi sono alcuni dei più comuni obiettivi che si pongono le aziende quando creano una campagna di e-mail marketing.

Nulla ti vieta di personalizzare i tuoi obiettivi e stabilirli in base alla tua linea di vendita.

Studia le varie tipologie di e-mail

Una buona strategia di e-mail marketing comprende differenti tipi di messaggio.

Quali sono le principali tipologie di e-mail che puoi inviare ai tuoi lettori?

Principalmente possiamo individuarne tre tipi:

  1. Le e-mail promozionali sono quei messaggi utilizzati per comunicare promozioni o per proporre un prodotto;
  2. Le e-mail per la relazione con il cliente possono avere diversi scopi, tra cui l’invio di una newsletter settimanale, informare il cliente oppure inviare un regalo, come ad esempio uno sconto;
  3. Le e-mail commerciali possono includere la conferma dell’iscrizione alla newsletter, un messaggio di benvenuto oppure la conferma della ricezione di un ordine.
Campagna di e-mail marketing- Spotify
Esempio di una campagna di e-mail marketing @Credits Spotify

Spesso le e-mail commerciali vengono inviate automaticamente a seguito di un’azione dell’utente sul tuo sito.

L’e-mail marketing automation ti permette di inviare delle e-mail in modo automatico, così che le comunicazioni vengano inviate in maniera tempestiva, senza che tu debba perdere tempo a fare azioni ripetitive.

Impara a conoscere il tuo pubblico

Ora che conosci i diversi tipi di e-mail che potresti inviare ai tuoi lettori dovrai capire in che modo comunicare con loro.

Sapere a chi ti rivolgi servirà a scegliere il linguaggio da utilizzare, come impostare le e-mail e scegliere il tipo di messaggio da inviare.

Come fare per conoscere meglio il pubblico a cui ti rivolgi?

Quando chiedi ai visitatori del tuo sito di lasciare il proprio indirizzo e-mail è buona norma far compilare un breve form, in modo da avere qualche dato personale dell’utente a cui in seguito indirizzerai le e-mail.

Se non vuoi rischiare di essere troppo invasivo durante il primo approccio con l’utente ma vorresti comunque dei dati accurati, puoi avvalerti di strumenti come Google Analytics e Facebook Insights.

Entrambe queste piattaforme possono raccogliere i dati degli utenti che visitano il tuo sito e fornirti informazioni come sesso, località e interessi.

Una metrica importante che potrai analizzare grazie a questi strumenti è il tipo di dispositivo utilizzato per accedere al tuo sito, questo ti permetterà di capire da dove l’utente leggerà le e-mail.

Sfrutta la tecnologia in modo intelligente

Esistono moltissime piattaforme che offrono diversi servizi di e-mail marketing.

Quando dovrai scegliere a chi affidare le tue campagne e-mail assicurati che la piattaforma includa servizi come:

  • creazione e automazione delle campagne e-mail in modo facile grazie all’utilizzo di modelli e workflow;
  • l’integrazione con il software che stai già utilizzando;
  • la segmentazione del tuo pubblico in modo semplice e pratico;
  • una funzione che ti permetta di analizzare i risultati delle campagne in modo approfondito.

Crea moduli di iscrizione accattivanti

Inutile dire che se vuoi portare avanti una campagna di e-mail marketing efficace dovrai riuscire a ottenere il maggior numero di iscritti possibile.

Raccogliere indirizzi e-mail non è certo un compito facile, specialmente quando le persone sono poco inclini a condividere i propri dati personali.

Per farlo puoi disporre dei form in differenti pagine del tuo sito.

Potresti impostare un messaggio nella home del tuo sito per dare il benvenuto al visitatore e allo stesso tempo invitarlo a rimanere aggiornato sulle novità iscrivendosi alla tua newsletter.

In altre pagine potresti far comparire un popup che blocca temporaneamente il contenuto e all’interno del quale chiedi di lasciare l’indirizzo e-mail.

Cerca di inserire gli inviti a lasciare un indirizzo email in varie pagine del tuo sito, badando però a non risultare troppo fastidioso.

Inizia a pianificare la struttura delle e-mail

Ora che hai stabilito i tuoi obiettivi, conosci il tuo pubblico e hai creato una lista di indirizzi e-mail, puoi finalmente iniziare a pianificare le e-mail da inviare per la tua campagna.

Cosa devi tenere a mente quando progetti le e-mail?

  • tipologia di email;
  • una bozza contenuto;
  • la frequenza con cui le invierai;
  • quello che vorresti che il lettore faccia (registrarsi ad un evento, comprare un prodotto, seguire la tua pagina su Facebook, ecc.)

Le tue e-mail dovranno essere opportune, rilevanti, interessanti e di valore.

Elabora l’oggetto delle e-mail con attenzione

L’oggetto delle e-mail è un elemento di cruciale importanza.

Infatti è sulla base di cosa c’è scritto in questo piccolo spazio che la maggioranza delle persone sceglie se aprire o meno un’e-mail.

L’oggetto dovrà catturare l’attenzione del destinatario e spingerlo a fare click.

Lo spazio per scrivere l’oggetto non è molto, in media vengono utilizzati dai 40 ai 50 caratteri.

Ti consiglio di essere breve e coinciso.

Ti stai chiedendo se esistono alcuni trucchi per rendere l’oggetto di un’e-mail più appetibile?

Ecco cosa puoi fare:

  • Dire chiaramente cosa il lettore troverà nell’e-mail, senza troppi giri di parole;
  • Personalizzare l’oggetto: ad esempio, aggiungere il nome del destinatario contribuisce ad aumentare il tasso di apertura;
  • Evitare alcune parole e caratteri che possono far percepire la tua e-mail come spam.

Scrivi i testi

È finalmente arrivata l’ora di scrivere i testi per la tua campagna di e-mail marketing.

Il testo dovrà coinvolgere il lettore fin dall’inizio, facendolo proseguire nella lettura.

Per farlo scrivi testi brevi e incalzanti stando però attento a non lanciare subito la tua offerta, prima dovrai mettere il lettore a proprio agio.

Rivolgiti all’utente chiamandolo per nome, la personalizzazione è fondamentale nell’e-mail marketing.

Non sottovalutare il design delle tue e-mail

La tua e-mail dovrà avere un design attraente se vuoi che il lettore non la cestini subito.

Il design di una e-mail è importante anche perché riflette la tua azienda.

Un’e-mail che non si adatta bene allo schermo di uno smartphone farà apparire il tuo sito come poco aggiornato e non al passo con i tempi.

Le immagini sono importanti, attirano l’attenzione più di un testo. Questo non vuol dire che le tue e-mail debbano contenere solo immagini, ma presta attenzione alla qualità delle immagini che usi.

Evita di informare i lettori utilizzando solamente le immagini, spesso gli utenti le disabilitano oppure non vengono scaricate correttamente.

Testa e traccia

Ora che tutto è pronto non ti resta che avviare la tua campagna di e-mail marketing.

Come puoi assicurarti il successo nelle campagne e-mail future?

Raccogliendo più dati possibili.

Durante una campagna puoi testare ogni aspetto dell’email marketing: dall’ora di invio al colore del pulsante della call to action.

Puoi utilizzare gli strumenti di analisi per verificare i tassi di apertura, i click e gli abbandoni della newsletter.

Sfrutta i dati raccolti per migliorare le campagne future.

Gli esempi qui sotto riportano campagne di e-mail marketing di successo

Dropbox – Reengagement dell’utente

Non è facile che gli utenti apprezzino un’e-mail da parte di un sito di cui non stanno più utilizzando il prodotto.

Eppure Dropbox è riuscita a trovare il modo di chiedere agli utenti di tornare a utilizzare la piattaforma in modo simpatico e non fastidioso.

Come lo ha fatto?

Utilizzando un testo breve e semplice e aggiungendo dei disegni che comunicano in modo efficace con il lettore.

Campagna di e-mail marketing-Dropbox
Esempio di una campagna di e-mail marketing Credits @Dropbox

Nell’esempio Dropbox confida all’utente che l’account si è sentito un po’ solo senza la sua presenza e ricorda allo stesso i vantaggi di Dropbox attraverso tre punti elenco chiari e semplici.

Trenitalia – Operazione di Co-marketing

Un ottimo modo per indurre il lettore a prendere in considerazione la tua offerta è proporgli qualcosa a cui non può rinunciare.

E cosa suona meglio di una promozione? Facile: due promozioni!

Puoi prendere come esempio Trenitalia che in vista delle vacanze estive ha stabilito una partnership con Booking.com.

Campagna di e-mail marketing - Trentalia
Esempio di campagna di e-mail marketing Credits @Trenitalia

In questo modo può offrire la possibilità agli utenti di prenotare una vacanza e guadagnare punti per viaggiare.

Sfruttando l’e-mail marketing per promuovere operazioni di co-marketing sarai in grado di offrire servizi ai tuoi utenti che altrimenti non potresti proporre.

Netflix – Raccomandato per te

Riuscire a personalizzare un’e-mail che ha per scopo la promozione di un prodotto è un’arte che occorre imparare se vuoi che la tua campagna e-mail abbia successo.

Se vuoi coinvolgere gli utenti attraverso delle semplici e-mail la personalizzazione è una delle tecniche più efficaci.

Netflix lo sa bene e invia agli utenti e-mail personalizzate in base a cosa hanno già visto oppure dicendo semplicemente: “abbiamo aggiunto un nuovo film che potrebbe piacerti“.

Campagna di email marketing - esempio Netflix
Esempio di una campagna di e-mail marketing Credits @Netflix

Le persone vogliono sentirsi prese in considerazione. Rammentalo quando scriverai la prossima e-mail per promuovere un prodotto.

È ora di iniziare la tua campagna di e-mail marketing

Ora che conosci i passaggi fondamentali per creare una campagna di e-mail marketing di successo e hai visto alcuni esempi da cui prendere spunto, puoi iniziare a progettare la tua campagna.

Indirizzi e-mail da raccogliere, dati da analizzare, testi persuasivi da scrivere…

Creare la propria campagna di e-mail marketing non è facile come sembra, vero?

Elaborare e mettere in atto una strategia richiederà numerose risorse e sarà necessario formare un team apposito che si occupi esclusivamente di questo.

Oppure potresti scegliere di affidarti ad un’agenzia esterna specializzata proprio in questo settore.

Nextre Digital, ad esempio, offre un servizio di e-mail marketing automation per le aziende.

Un team specializzato ti aiuterà a fissare degli obiettivi, elaborare una strategia per raggiungerli e creare dei contenuti adatti.

Tu dovrai solo preoccuparti di darci le giuste indicazioni, in modo che possiamo elaborare la campagna perfetta per il tuo business.

Ti sembra una buona idea?

Contattaci compilando il form qui a fianco e saremo lieti di fornirti tutti i dettagli!

Lorenza Zanetti

Studentessa, viaggiatrice e bevitrice di caffè professionista. A volte scrivo qualcosa.